L'arte dello spettatore

Il pubblico della cultura tra bisogni, consumi e tendenze

Autori e curatori
Contributi
Fiorenzo Alfieri, Roberto Andreotti, Matteo Bagnasco, Maria Carmen Belloni, Franco Bianchini, Vittorio Bo, Alessandro Bollo, Sara Bonini Baraldi, Emilio Cabasino, Fausto Colombo, Gabriele Coppa, Guido Curto, Luca Dal Pozzolo, Derrick de kerckhove, Elena Di Stefano, Marco Fratoddi, Carlo Fuortes, Umberto Galimberti, Aldo Garbarini, Luca Introini, Francesca Leon, Giovanna Marinelli, Andrea Maulini, Paolo Paoli, Gabriella Papini, Anna Maria Pecci, Federica Pellati, Loredana Perissinotto, Pier Luigi Sacco, Walter Santagata, Giuliano Scabia, Giovanna Segre, Michele Serra, Vincenzo Simone, Ludovico Solima, Antonio Taormina, Michele Trimarchi, Gabriele Vacis, Luca Zan
Livello
Testi per professional. Testi advanced per professional
Dati
pp. 480,   1a ristampa 2009,    1a edizione  2008   (Codice editore 1257.14)

L'arte dello spettatore. Il pubblico della cultura tra bisogni, consumi e tendenze
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 36,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846498588

In breve

Favorire l’accesso di tutti cittadini alla cultura è diventato un argomento dibattuto in più sedi e presente nelle agende di molte istituzioni. Da parte di politici, economisti, psicologi, esperti di marketing, artisti, organizzatori, vi è una maggiore attenzione alle dinamiche della partecipazione e promozione del pubblico della cultura. Ma tutto ciò non si è ancora concretizzato in una elaborazione di politiche pubbliche che favoriscano l’accesso alla cultura da parte di un numero maggiore di cittadini.

Utili Link

Art Key Recensione (di Nicola Maggi)… Vedi...
Art Key Politiche culturali per il pubblico (di Francesco De Biase)… Vedi...
Il Mattino Se la cultura va alla ricerca del pubblico… Vedi...

Presentazione del volume

Favorire l'accesso di tutti cittadini alla cultura è diventato un argomento dibattuto in più sedi e presente nell'agenda di molte istituzioni. Da parte di politici, economisti, psicologi, esperti di marketing, artisti, organizzatori, massmediologi, vi è una maggiore attenzione alle problematiche e alle dinamiche della partecipazione del pubblico della cultura.
Nonostante ciò, i consumi culturali in diversi ambiti sono sostanzialmente statici, elitari, ristretti ad alcune fasce di popolazione. Tale situazione rappresenta sia un ostacolo alla democratizzazione e crescita civile del nostro paese, sia un non proficuo utilizzo delle risorse pubbliche e private.
Alfine di migliorare stabilmente l'accessibilità, l'estensione e la qualità dell'offerta culturale, sono necessari piani e misure che, partendo dall'analisi dei fattori e delle dinamiche che governano i processi di consumo culturale, individuino azioni concertate tra più soggetti in ambito finanziario, urbanistico, artistico, occupazionale e del tempo libero.
Il testo presenta contributi di numerosi professionisti a cui è stato chiesto di riflettere sul delicato tema del rapporto tra produzione e fruizione culturale. Ciascuno di essi propone la propria visione dei cambiamenti che negli ultimi anni hanno coinvolto il pubblico della cultura in diversi ambiti e settori, indagando anche le possibili strade percorse e da percorrere per ridurre gli ostacoli che si frappongono ad una più ampia e migliore partecipazione.

I diritti d'autore del volume saranno devoluti per il restauro di un Bene culturale in Italia. info

Francesco De Biase, dirigente del Settore Arti Visive della Città di Torino, svolge anche attività di consulenza e formazione per enti pubblici e privati. Ha diretto la collana "Professioni Culturali", UTET Libreria, ha pubblicato oltre a vari saggi e articoli, L'attore culturale, l'animazione nella città, alla prova dell'esperienza (La Nuova Italia,1990), Visto per il teatro (AGITA, 1997), Manuale delle professioni culturali (UTET Libreria,1997), Il nuovo manuale delle professioni culturali (UTET Libreria, 1999), High Tech High Touch, Professioni culturali emergenti tra nuove tecnologie e relazioni sociali (FrancoAngeli, 2003). è direttore della collana "Pubblico, Professioni e Luoghi della Cultura" FrancoAngeli Editore.

Indice



Francesco De Biase, Introduzione. La centralità dello spettatore
Parte I. Trasformazioni dell'esperienza culturale
Pier Luigi Sacco, Giovanna Segre, L'accesso alle opportunità culturali nell'economia dell'esperienza
Maria Carmen Belloni, La città come scena, le scene della città
Ludovico Solima, Individuo, condivisione, connettività: la dimensione polisemica del pubblico della cultura
Fausto Colombo, Distinzioni e convergenze fra il pubblico dei media e il pubblico della cultura
Marco Fratoddi, Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità
Umberto Galimberti, La trasformazione antropologica indotta dai mass media
Michele Serra, Il pianeta dei telecorpi
Parte II. Pensare al pubblico: incontri possibili tra domanda e offerta. ANALISI
Luca Introini, Roberto Andreotti, Il "fenomeno" dei consumi culturali: quale offerta per quale domanda?
Luca Dal Pozzolo, Il consumatore culturale, ritratto in seppia. Ovvero come ottenere un dagherrotipo usando una comune macchina digitale
Alessandro Bollo, Nuovi scenari e vecchie liturgie del consumo culturale. Che cosa accade e perché è così difficile prevedere il presente
Aldo Garbarini, Misurare per partecipare. Un percorso dallo spettatore al pubblico
Sara Bonini Baraldi, Luca Zan, Pubblico e risorse pubbliche nello spettacolo dal vivo: una relazione mancata
Walter Santagata, Elogio della gratuità
Federica Pellati, Michele Trimarchi, Mercati emergenti e nuovi approcci al marketing nel settore culturale
Paolo Paoli, Strumenti di misurazione dei risultati per le organizzazioni culturali
Emilio Cabasino, Le figure professionali per la promozione e la valorizzazione del pubblico
Parte II. Pensare al pubblico: incontri possibili tra domanda e offerta. PERCORSI
Antonio Taormina, L'arte di osservare gli spettatori. Ruolo e prospettive degli osservatori culturali regionali
Andrea Maulini, L'esperienza dell'Osservatorio dell'Emilia-Romagna
Vincenzo Simone, Strumenti e meccanismi per un patrimonio accessibile
Gabriella Papini, Museo tattile statale Omero, Ancona
Anna Maria Pecci, Migranti e patrimoni culturali: il museo come (possibile) "zona di contatto"
Carlo Fuortes, Gabriele Coppa, Domanda culturale, segmentazione e prezzo. L'Autitorium di Roma e la formazione di nuovo pubblico
Francesca Leon, Gli abbonati ai Musei di Torino e del Piemonte: un pubblico molto speciale
Elena Di Stefano, Centri culturali e pubblico: nuova geografia socio-culturale
Parte III. "Sentire" lo spettatore
Fiorenzo Alfieri, Nella scuola e nella città
Gabriele Vacis, Pubblico, folla, spettatore
Vittorio Bo, Le nuove frontiere della comunicazione scientifica. Il modello festival
Loredana Perissinotto, Un pubblico appagante
Guido Curto, L'arte contemporanea e il pubblico
Derrick de Kerckhove, L'esperienza dello spettatore
Giuliano Scabia, Il silenzio del pubblico
Parte IV. Dal pubblico alle politiche culturali per il pubblico
Franco Bianchini, Cultural Planning e orientamento al pubblico
Matteo Bagnasco, Dieci anni di politiche per la cultura e lo sviluppo a Torino
Giovanna Marinelli, Estensione, accessibilità, qualità dell'offerta. Le poliiche culturali del Comune di Roma
Gli autori.



Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità