Comunità, urbanistica, partecipazione

Materiali per una pianificazione strategica comunitaria

Autori e curatori
Collana
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 208,   figg. 50,     1a edizione  2008   (Codice editore 1118.8)

Comunità, urbanistica, partecipazione. Materiali per una pianificazione strategica comunitaria
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846498175

In breve

Dopo aver sviluppato alcune riflessioni generali sui concetti di comunità e partecipazione, anche alla luce della loro evoluzione storica, il libro analizza il processo di pianificazione comunitaria nelle sue diverse articolazioni, a partire dalla fase preliminare di preparazione del piano, fino a giungere alla definizione delle azioni previste.

Presentazione del volume

La pianificazione strategico-comunitaria, ovvero una pianificazione ispirata ai principi dello sviluppo sostenibile ed ai valori culturali ed alle aspirazioni proprie delle comunità locali, si caratterizza per la grande attenzione dedicata ai temi legati alla qualità della vita degli abitanti, dei quali considera bisogni, valori comuni, aspirazioni. Essa, che può essere definita come lo strumento con cui una comunità si organizza al presente per raggiungere un futuro desiderato, ha per finalità la creazione di un'identità locale, la salvaguardia dei valori condivisi, lo sviluppo di reti di solidarietà e cooperazione, in altri termini la creazione di comunità. I due concetti chiave intorno a cui ruota sono quello di comunità e quello di partecipazione: quest'ultima infatti è uno dei caratteri distintivi della comunità, la modalità con cui la comunità si autogoverna ed assume le proprie decisioni, lo strumento con cui pianifica e prefigura il proprio futuro.
Il libro, dopo aver sviluppato alcune riflessioni generali sui concetti di comunità e partecipazione, anche alla luce della loro evoluzione storica, analizza il processo di pianificazione comunitaria nelle sue diverse articolazioni, a partire dalla fase preliminare di preparazione del piano, fino a giungere alla definizione delle azioni previste. Per ogni fase del processo si illustrano i metodi e gli strumenti più comunemente in uso, tanto nelle fasi di analisi e diagnosi del contesto (Stakeholders analysis, analisi Swot, albero dei problemi, ecc.) quanto nella fase di progettazione e definizione del piano con la descrizione delle principali tipologie di approccio (metodi visionari - visioning - o per scenari, metodi Goal oriented, approccio Strategic choice e giochi di simulazione).
Il libro si rivela pertanto un utile strumento di riflessione e lavoro per progettisti, architetti o pianificatori, oggi sempre più spesso chiamati ad elaborare piani o programmi mediante il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini-utenti.

Giuseppe Fera è professore di Urbanistica presso l'Università degli studi Mediterranea di Reggio Calabria. Ha svolto ricerche sullo sviluppo dell'autocostruzione abusiva nel Mezzogiorno, sulla pianificazione per la mitigazione del rischio sismico e più recentemente sulla pianificazione interattiva e sul ruolo ed il significato dello spazio pubblico nella città contemporanea. È autore di numerosi libri tra i quali si ricordano: L'autocostruzione spontanea nel Mezzogiorno (1985), per i nostri tipi, e La città antisismica (1992) e Urbanistica. Teorie e storia (2002) con l'editore Gangemi.

Indice



Premessa
Città, urbanistica, comunità
(L'idea di comunità: realtà e progetto; La comunità come progetto: comunità ed urbanistica; Comunità e città: la comunità organica; Il Movimento di Comunità di Adriano Olivetti; I kibbutz e la colonizzazione di Israele; La comunità contemporanea: identità, luogo, partecipazione; Il progetto della comunità contemporanea: sviluppo locale e partecipazione; Gli urban villages e il New urbanism)
Comunità, progetto, partecipazione
(Il piano come processo decisionale; Le origini della pianificazione partecipata: Patrick Geddes; Gli anni '60-70: la partecipazione come espressione del conflitto sociale; Comunità, partecipazione e programmi di riqualificazione urbana; I programmi europei e Agenda 21; La pianificazione partecipata in Italia;Il Contratto di Quartiere di Tremulini Borrace a Reggio Calabria; Appendice)
La pianificazione strategica comunitaria
(La pianificazione strategica: una definizione generale; La critica alla razionalità strategica: razionalità limitata e razionalità comunicativa)
La fase preliminare e l'analisi del contesto
(La preparazione al piano; Le forme della partecipazione e la costituzione del tavolo di interazione; L'analisi del contesto; Il Rapporto sullo stato dell'ambiente ed il modello DPSIR; Appendici)
La definizione del piano: obiettivi, strategie, azioni
(La costruzione di scenari o visioni: Visioning ed EASW; La vision statement della città di Mequon; I metodi Goal Oriented: Gopp; L'approccio Strategic choice: la valutazione delle alternative; I giochi di simulazione; Appendici)
I metodi di progettazione partecipata
(Il Pattern language di Christopher Alexander; Kevin Lynch: le immagini mentali e le dimensioni prestazionali; Appendice: Il contratto di quartiere di Siderno Superiore in provincia di Reggio Calabria; Pietro Polimeni, Sintesi dell'elaborazione dei questionari/intervista)
Bibliografia.