Creatività in rete

L'uso strategico delle ICT per la nuova economia dei servizi

Contributi
Yoram Gutgeld
Livello
Studi, ricerche. Saggi, scenari, interventi. Testi advanced per professional
Dati
pp. 216,      1a edizione  2009   (Codice editore 614.6)

Creatività in rete. L'uso strategico delle ICT per la nuova economia dei servizi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846497420

In breve

Una prospettiva per capire come le imprese di servizi possono anche nel nostro paese rinnovarsi: facendo leva sull’innovazione e le tecnologie. Le ICT sono difatti uno dei fattori trainanti dell’innovazione nei servizi, ma la loro adozione non porta vantaggi se non vi è da parte dell’azienda la capacità di farne uno dei fattori strategici del business, non considerandole una appendice da attaccare sopra modelli vecchi.

Presentazione del volume

Le imprese italiane lavorano in un'economia di rete, ma, - per le tante ragioni che sappiamo - usano poco le ICT, ossia le tecnologie disegnate in modo specifico per il lavoro in network. Computer e Internet fanno sicuramente parte dell'esperienza dei nostri giovani, ma sono meno diffusi e meno usati dal sistema delle imprese, soprattutto piccole.
Questa mancanza è particolarmente rilevante nei servizi, dove le ICT potrebbero svolgere un ruolo fondamentale non solo per abbattere i costi e aumentare la velocità delle prestazioni, ma anche per collegare in tempo reale domanda e offerta contribuendo così ad aumentare il valore prodotto. Con l'ausilio di una decina di casi aziendali, il T-Lab di CFMT (Centro di Formazione e Management del Terziario) mette a fuoco, in questo libro, il ruolo critico che le ICT si trovano ad avere quando vengono innovati i modelli di business, costruendo reti produttive sempre più estese e sempre più immateriali.
La produttività nei servizi può crescere molto di più di quanto comunemente si pensi, come insegnano i casi studiati. Provare per credere.

Francesca Prandstraller è consulente, formatore e professore a contratto (Università Milano Bicocca e Università Commerciale Luigi Bocconi, Milano) di organizzazione e risorse umane. Dal 2000 al 2003 ha vissuto a Washington, D.C. (USA) dove ha conseguito il Master in Communication, Culture, and Technology a Georgetown University. È autrice di numerosi articoli e del libro Per Amore, Per Lavoro. Storie di donne espatriate, Guerini e Associati, Milano, 2006.
Enzo Rullani dirige il T-Lab - Laboratorio del terziario che innova - di CFMT e insegna Economia della Conoscenza presso la Venice International University. Nella sua attività di ricerca si è occupato di terziario innovativo, contribuendo alla realizzazione dei volumi della collana del T-Lab "Intelligenza terziaria motore dell'economia. Alla ricerca dell'Italia che innova", 2005 e "Innovare che passione. Quaranta modi di essere creativi nel business dei servizi", 2006. Ha inoltre lavorato nel campo delle piccole imprese, dei distretti industriali e delle tecnologie ICT.

Indice



Yoram Gutgeld, Prefazione
Ringraziamenti
Premessa
Enzo Rullani, Economia della creatività. Luci e ombre di un paradigma emergente
(Efficienza, flessibilità, creatività: tre paradigmi di management; La creatività è una bella cosa ma da sola non basta; Il primo anello: l'impresa efficiente del fordismo. Ovvero, il segreto della "macchina che ha cambiato il mondo"; Il secondo anello: alla scoperta della flessibilità; Il terzo anello: arriva la creatività; Ordine creativo e creatività ordinata: potenza degli ossimori; Come nascono i paradigmi, passando per il mis-matching iniziale; Il primo, mitico, mis-matching: l'efficienza che non paga; Mismatching, atto secondo: flessibilità sommersa, senza investimento; Ancora un mis-matching: la creatività alla prova dei grandi moltiplicatori della rete; Fluidità e riflessività: il nuovo mondo esplorato dall'impresa creativa; Integrare i tre modelli nella rete dei servizi)
Enzo Rullani, Creatività in rete. Alla scoperta di nuove possibilità
(Premessa; Si fa presto a dire creativo; La creatività si traduce in valore, ma solo grazie alle reti; Reti di produzione, di lavoro, di consumo; La questione proprietaria: quanto vale la creatività?; Idee che nascono "dal basso": la rete ri-abilita i piccoli e moltiplica il valore delle nicchie; La riscossa degli users: chi era soltanto un fruitore passivo si trova ad essere soggetto attivo nella definizione del problema; L'economia dello "sciame"; Tra creatività e tecnologia: una nuova alleanza; Il lato oscuro della Rete; Il continente ICT: dal terremoto improvviso, che rovescia il mondo, alla rivoluzione lenta e progressiva; Verso una rete di servizi; Nell'impresa creativa, i servizi cercano idee, le idee cercano servizi: è una bella rincorsa)
Francesca Prandstraller, Innovazione e tecnologia nei servizi
Francesca Prandstraller, ICT e servizi innovativi
(La seconda fase della rivoluzione delle ICT; Tecnologia e servizi tra industrializzazione e personalizzazione; La tecnologia a supporto della creazione di vantaggio competitivo)
Francesca Prandstraller, L'uso creativo delle ICT
(Competenze distintive e risorse rare: il dominio degli asset intangibili; Implementare l'innovazione strategica con le ICT; Il ruolo del leader innovatore)
Francesca Prandstraller, Applicazione empirica: i modelli e l'analisi dei casi
(I modelli utilizzati per l'analisi; Le variabili del modello di creazione del valore nei casi analizzati; Le variabili del modello SENC nei casi analizzati; Il ruolo degli altri fattori: risorse umane e soggettività dell'agire strategico)
Le esperienze di innovazione tecnologica nel terziario
(Yoox:com; Halldis.com; Banca mediolanum; Nextplora; Esprinet; H-farm; Naar tour operator; Ticketone)
Conclusioni
(ICT: pensare comunicando; Come eravamo: il Grande Automa della meccanizzazione informatica; Complessità chiama creatività: una nuova stagione per le ICT; Doppia transizione; Tante vie, ma per uno scopo comune: costruire una nuova economia della conoscenza; Il nuovo non sopprime il vecchio, ma lo recupera in una costruzione più complessa)
Bibliografia.




Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access