Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Rappresentazioni politiche della differenza

Marisa Forcina

Rappresentazioni politiche della differenza

Il testo analizza il senso politico della presenza delle donne nel rapporto tra spazio pubblico e privato. La presenza femminile risulta tangibile nel lavoro e nella cittadinanza, segna il rapporto tra queste dimensioni e le fonti di riconoscimento di trasformazione politiche e sociali, e segna anche la realizzazione di una democrazia intesa come pratica di relazioni reciproche.

Edizione a stampa

22,50

Pagine: 144

ISBN: 9788856805482

Edizione: 1a edizione 2009

Codice editore: 495.201

Disponibilità: Esaurito

La rappresentazione è stata assunta come cifra per una lettura politica che mostra la valenza innovativa del pensiero della differenza. Con questa prospettiva, è stato qui analizzato e sviluppato il senso politico della presenza delle donne nel rapporto tra spazio pubblico e privato. Si è visto come la presenza femminile sia tangibile nel lavoro e nella cittadinanza, come tale presenza segni il rapporto tra queste dimensioni e le fonti di riconoscimento di trasformazione politiche e sociali, in quale modo segni anche la realizzazione di una democrazia intesa come pratica di relazioni reciproche.
Il senso di tali approfondimenti è stato quello di rendere visibili e mostrare, a scena aperta, numerose questioni che storicamente sono passate come "normali", ma in realtà definite da norme politiche e sociali estranee alla soggettività femminile. La differenza, metodo che consente di superare le opposizioni e le dicotomie, è un tratto che unisce e separa, che articola e rapporta, non chiude o preclude, ma lascia spazio per la libertà, che difficilmente attecchisce sul terreno delle identità e delle appartenenze calcolabili e prevedibili.

Marisa Forcina è docente di Storia del pensiero politico presso l'Università del Salento. Le sue ricerche tendono ad analizzare il senso della soggettività femminile in rapporto al pensiero e alla politica e ad evidenziare come tale soggettività abbia contribuito a rinnovare il pensiero tradizionale. Tra i volumi di cui è autrice si segnalano: I diritti dell'esistente. La filosofia dell'Encyclopédie Nouvelle (1833-1847), Milella, 1987; Dalla ragione non totalitaria al pensiero della differenza, Capone, 1990; Ironia e saperi femminili, FrancoAngeli, 1995, II ed. 1998; Soggette, FrancoAngeli, 2000; Una cittadinanza di altro genere. Discorso su un'idea politica e la sua storia, FrancoAngeli, 2003.



Solo questioni di lessico? Identità, genere, differenza
(L'identità femminile tra uguaglianza e differenza; Ma quale identità?; Il genere; Le parole sono indifferenti? E a quale condizione?; Il genere come categoria di analisi; Quale differenza?)
La cittadinanza tra uguaglianza, differenza e pari opportunità
(La valenza politica innovativa del pensiero della differenza; La differenza nella tradizione politica e la sua connotazione negativa; Uguaglianza e differenza falsamente incompatibili; La cittadinanza femminile tra sovranità giuridica e simbolica; La cittadinanza tra quote e diritti: analisi e proposte nell'ultimo decennio; Pari opportunità e cittadinanza; In conclusione)
Tra pubblico e privato: il lavoro e la cittadinanza femminile
(All'origine della separazione: i corpi dello spazio pubblico e del luogo privato; Il privato è politico. Ma basta?; La democrazia come pratica e relazioni reciproche)
Donne: lavoro e cittadinanza
(Il lavoro delle donne e il rapporto col mondo; Il lavoro e la cittadinanza: fonti di riconoscimento e di trasformazione politico-sociale; La cittadinanza femminile; L'ordine sociale e l'ordine simbolico coincidono)
Generare oggi tra dono e mercato
(Il diritto e l'obbligo; Il mercato nella sfera della vita; La politica e il desiderio; Potere e seduzione; La categoria della nascita)
Antigene e la politica del partire da sé
(La città di Antigone; La politica e la libertà di essere se stesse; La singolarità e la fedeltà a sé)
Politica e rappresentazione simbolica: il mito Marilyn
(Il mito: dalla potenza arcaica all'addomesticamento politico; La rappresentazione simbolica; Il mito della femminilità e la sua fine; Il paria consapevole; L'universale è il falso; Il riso sospende il potere)
Indice dei nomi.

Collana: Filosofia

Argomenti: Filosofia della differenza - Filosofia politica e sociale

Livello: Studi, ricerche