La cognizione figurale

Analisi della formazione delle immagini mentali

Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,      1a edizione  2008   (Codice editore 871.13)

La cognizione figurale. Analisi della formazione delle immagini mentali
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856801132

In breve

Un modello analitico della formazione e della struttura delle immagini mentali percettive e non percettive alla luce dei risultati attuali della ricerca filosofica e scientifica. Il testo presenta la prospettiva soggettiva ed esamina i diversi processi di formazione delle immagini mentali.

Presentazione del volume

Questo saggio è dedicato alla presentazione di un modello analitico della formazione e della struttura delle immagini mentali percettive e non percettive alla luce dei risultati attuali della ricerca filosofica e scientifica.
Nel primo Capitolo gli Autori considerano in maniera critica alcune concezioni filosofiche e psicologiche che sono ancora oggi oggetto di interesse per comprendere la natura dei processi mentali visivi.
Il secondo Capitolo è dedicato alla presentazione della prospettiva soggettiva secondo cui le immagini mentali si formano all'interno di un'esperienza percettiva visiva o di una condizione mentale a-percettiva in cui si elaborano informazioni visive e non visive.
Il terzo Capitolo esamina in modo approfondito i diversi processi di formazione delle immagini mentali, percettive e non percettive, ed evidenzia che in essi è coinvolta non solo informazione visiva, bensì anche quella non visiva proveniente da diverse aree cerebrali corticali e non corticali. Le immagini mentali sono considerate come una particolare forma di attività cognitiva utile non solo per operare ed agire nel mondo ma per attivare differenti processi mentali.

Mariano L. Bianca, ordinario di Filosofia, insegna Filosofia Teoretica e Filosofia della Mente presso l'Università di Siena ed è direttore del Dipartimento di Studi Storico-Sociali e Filosofici. Ha svolto attività di studio e ricerca presso l'University of Michigan nel campo della simulazione biologica, dell'intelligenza artificiale e della teoria degli automi finiti. È autore di numerosi articoli e saggi tra cui L'esistenza immaginata (Marsilio, 1982), La costruzione della scienza (FrancoAngeli, 1984), Capire la scienza (Le Monnier, 1990), Il Sé emergenziale (Pontecorboli, 1992), Il senso della vita (Pontecorboli, 1992), Scienza, etica e bioetica (Pontecorboli, 1999), Fondamenti di etica e bioetica (Pàtron, 2000), Il Nuovo Sigillo (Laterza, 2000), Rappresentazioni mentali e conoscenza (FrancoAngeli, 2006), Richiedere e pregare (FrancoAngeli, 2006). È direttore delle riviste "Arkete" ed "Anthropology and Philosophy".
Lucia Foglia, dottoranda di ricerca in Filosofia Teoretica presso l'Università di Siena, nel 2007 ha svolto, come visiting scholar, attività di studio e ricerca presso il Department of Philosophy University of California, San Diego. Si occupa di Filosofia della Mente, in particolare, di immagini mentali, percezione visiva e processi conoscitivi. Collabora con la rivista "Arkete" nella quale ha pubblicato Rappresentazioni mentali. Modelli teorici a confronto (2005) ed è editor assistant della rivista "Anthropology and Philosophy" per la quale ha curato (con M. Bianca) lo Special Issue on Mental Imagery and Visual Perception (2006) e in cui ha pubblicato (con M. Bianca) Non-perceptive mental image generation: a non-linear dynamic framework (2006). Tra le sue pubblicazioni, inoltre, I contenuti figurali delle mente (Arezzo, 2006).

Indice



Introduzione
Alcune concezioni filosofiche e psicologiche delle immagini mentali
(Le immagini mentali nella tradizione filosofica; Concezioni psicologiche sulle immagini mentali)
Le immagini mentali come visemi entro l'esperienza percettiva visiva e la condizione mentale a-percettiva
(L'esperienza percettiva visiva; La condizione mentale visuale a-percettiva; Attenzione, predisposizioni, motivazioni, drives, intenti, obiettivi; Immagini percettive e non percettive come segni visuali o visemi)
La formazione delle immagini mentali
(L'attività mentale visiva; Il sistema visivo e la formazione di immagini percettive; Immagini mentali non percettive: tassonomia e relazioni con l'informazione visiva memorizzata; Immagini non percettive: credenza, attinenza ed ontologia)
Riflessioni conclusive
Riferimenti bibliografici.