Logiche della corporeità

Seminario di studi

Autori e curatori
Contributi
Massimo Adinolfi, Vincenzo Bochicchio, Daniela Carinci, Vincenzo Costa, Giuseppe D'Acunto, Bianca Maria d'Ippolito, Susi Ferrarello, Vincenzo Martorano, Paolo Pecere, Federico Petrolati, Andrea Pinotti, Sergio Sorrentino, Egidio Tinaburri, Maria Cristina Tubaro
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 384,      1a edizione  2008   (Codice editore 284.35)

Logiche della corporeità. Seminario di studi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856804461

In breve

Nato da un seminario tenutosi presso l’Università di Cassino, il volume propone una logica della corporeità come logica non stricto sensu razionalista, bensì aperta alle ragioni del “sentire”, del patire, dell’essere-vivente. Il corpo di cui si parla in questo libro è dunque il corpo vivente – Leib – soggetto senziente, energia originaria, conatus, altro dal corpo/cosa – Körper – oggetto di osservazione, analisi scientifica, misurazione.

Presentazione del volume

Logiche della corporeità nasce da un seminario coordinato da Raffaele Bruno all'Università di Cassino nella primavera del 2007.
Argomento del libro è la questione della corporeità, della comprensione che diciamo 'filosofica' del 'nostro corpo proprio' come 'luogo fondamentale' di rapporti, di differenze, di articolazioni, di nessi stratificati e molteplici.
La straordinaria complessità del problema spiega le differenti prospettive teoriche dei saggi e degli studi che compongono il libro ma anche il fatto che esso si rivolga non solo a filosofi ma a epistemologi, linguisti, antropologi, psicologi, storici delle arti e della cultura, e a tutti coloro che si interessano a vario titolo della comunicazione e in particolare della comunicazione audiovisiva.

Raffaele Bruno ha insegnato Estetica alla Scuola Normale Superiore di Pisa e all'Università di Roma "La Sapienza", ed è professore ordinario di Filosofia Teoretica presso l'Università di Cassino. Ha pubblicato di recente: Sull'inizio e fine della storia. Tra Croce e Hegel (Milano 1999), Archeologia della storia (Milano 2000), Dissidi. Tra filosofia e letteratura (Gaeta 2000). Ha curato: Per Croce. Estetica etica storia (Napoli 1995), Poesia e Filosofia (Milano 2000), Nichilismo e redenzione (Milano 2003). È inoltre autore del saggio Scaravelli, Cartesio e le radici della modernità come Prefazione al volume L. Scaravelli, Scritti su Cartesio (Milano 2007).

Indice



Raffaele Bruno, Premessa
Sezione I. Saggi
Raffaele Bruno, Lo sguardo e il suo altro. Percezione, immagini, linguaggio
Vincenzo Costa, Corporeità e alterità
Bianca Maria d'Ippolito, Corpo e significato: Freud, Husserl, Binswanger
Paolo Pecere, Desiderio e espressione. Sul passaggio tra fenomenologia ed ermeneutica in Ricoeur
Giuseppe D'Acunto, Il significato come modalità di espressione corporea nella Fenomenologia della percezione di Merleau-Ponty
Massimo Adinolfi, Corpo, mente e mondo in Spinoza
Sergio Sorrentino, Il corpo, la carne e la produzione simbolica
Andrea Pinotti, Motricità. Empatia, corpo e movimento dalla Kunstwissenschaft alla neuroestetica
Sezione II. Studi
Vincenzo Bochicchio, Il freddo nella ragione. Dinamiche del corporeo nell'estetica di Hume e di Kant
Federico Petrolati, La (bio-)logica del corpo. Il criterio della verità nella filosofia del giovane Nietzsche
Egidio Tinaburri, Corpo e psiche: Aristotele e Brentano
Vincenzo Martorano, Impressioni, corpo, espressione. Sulla formazione della Estetica di Croce (1893-1902)
Susi Ferrarello, L'idea di corporeità in Husserl: tra fenomenologia e neuroscienze
Maria Cristina Tubaro, Corporeità e empatia
Daniela Carinci, Il pathos del gesto. Sentimento e mimica corporea in Aby Warburg
Indice dei nomi.