Il volontariato e il nuovo welfare

Partecipazione, Legge 328/00, programmazione dei servizi in Lombardia

Autori e curatori
Contributi
Donatella Barberis, Diletta Cicoletti, Ettore Degli Esposti, Francesco Longo, Franca Olivetti Manoukian, Emanuele Ranci Ortigosa, Vincenzo Saturni, Martino Villani, Carlo Vimercati
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2008   (Codice editore 1046.91)

Il volontariato e il nuovo welfare. Partecipazione, Legge 328/00, programmazione dei servizi in Lombardia
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856803198
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846494917
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il ruolo delle organizzazioni di volontariato in Lombardia, un’indagine regionale sull’esperienza di partecipazione del volontariato alle prime due triennalità di attuazione della programmazione zonale dei servizi sociali. La ricerca illustra la realtà del volontariato e i servizi di welfare, mostrando la complessità e l’articolazione delle organizzazioni nel loro rapporto con la programmazione dei servizi della Legge 328/2000.

Utili Link

Giornale di Brescia Nuovo Welfare e programmazione dei servizi… Vedi...
La Provincia di Varese Recensione… Vedi...

Presentazione del volume

Qual è il ruolo delle organizzazioni di volontariato in Lombardia? Quali interazioni nascono con le istituzioni del territorio, quale il grado di coinvolgimento e la capacità del volontariato di essere protagonista nell'individuazione dei bisogni e nella proposta di intervento?
Per rispondere a queste domande il Coordinamento regionale dei Centri di Servizio per il Volontariato della Lombardia ed il Comitato di Gestione del Fondo Speciale hanno realizzato con l'Istituto per la Ricerca Sociale la prima indagine regionale sull'esperienza di partecipazione del volontariato alle prime due triennalità di attuazione della programmazione zonale dei servizi sociali.
La ricerca e gli approfondimenti che la precedono aprono finestre di conoscenza sulla realtà del volontariato e sui servizi di welfare, mostrando la complessità e l'articolazione delle organizzazioni nel loro rapporto con la programmazione dei servizi della Legge 328/2000. Nella prima parte del testo sono raccolti contributi, approfondimenti, esperienze, riflessioni e proposte innescate dai risultati della ricerca, descritti in seguito, come a voler indurre il lettore a dare priorità alle ricadute di pensiero rispetto ai frutti della ricerca in quanto tali. Il volume non vuole però essere un punto d'arrivo, una conclusione sui temi affrontati ma uno strumento per sviluppare nuove azioni, aprire confronti, allargare sensibilità. La nuova triennalità (2009-2011) della programmazione zonale dei servizi, che prende avvio negli ultimi mesi del 2008, non potrà che trovare un significativo arricchimento dai contenuti del volume.

Aurelio Mosca, psicologo, già direttore di CIESSEVI di Milano, è stato Coordinatore di un Ufficio di Piano. È dirigente di un servizio sociosanitario, ha realizzato come consulente lavori di progettazione, riorganizzazione, gestione e valutazione di attività, servizi e progetti in ambito sociosanitario e sociale. Progettista e docente in numerosi corsi di formazione per operatori di servizi e volontari, svolge attività di supervisione per operatori di servizi alla famiglia; è volontario in un ruolo direttivo in un servizio consultoriale. Ha coordinato il tavolo di regia della ricerca.

Indice



Aurelio Mosca, Premessa - Condividere conoscenza per realizzare partecipazione
Vincenzo Saturni, Carlo Vimercati, Introduzione
Diletta Cicoletti, Sintesi dei risultati della ricerca "Il ruolo del volontariato nella programmazione zonale dei servizi"
(Il profilo delle organizzazioni appartenenti al campione; Conoscenza, partecipazione, mancata partecipazione; La fase di primo contatto: un ruolo forte degli ambiti e dei comuni, ma anche dei CSV; Il ruolo assegnato al volontariato: spiccatamente consultivo; Rappresentati e rappresentanti; I giudizi sulla partecipazione; Le criticità; La non partecipazione e la disponibilità per il futuro; Il ruolo del Centro di servizio per il Volontariato; Le questioni aperte)
Franca Olivetti Manoukian, Il ruolo del volontariato lombardo nella programmazione sociale di zona
(Partecipazione; Rappresentanza; Per usare la ricerca; Bibliografia)
Donatella Barberis, La partecipazione del terzo settore nella fase attuativa del Piano di zona. Spunti e considerazioni dall'esperienza di un Piano di zona
(Dati di contesto; Come favorire la partecipazione nella fase attuativa del Piano di Zona; Lavorare per problemi in modo partecipato; Progettazione partecipata; Perché è difficile realizzare la partecipazione e il coinvolgimento nella fase attuativa del Piano di Zona; Perché vale la pena di investire nella partecipazione e nel coinvolgimento per la fase attuativa del Piano di Zona; Considerazioni conclusive; Bibliografia)
Francesco Longo, Quale ruolo per il volontariato nella programmazione socio-sanitaria locale?
(Premessa; Lo scenario della programmazione socio-sanitaria locale: Un affollamento di attori e strumenti; Le attuali debolezze dei sistemi di programmazione locale; I diversi cluster del terzo settore; Quale stimolo propositivo dal terzo settore per la programmazione locale?; Bibliografia)
Martino Villani, Tra buone motivazioni e buone prassi: la partita della programmazione zonale
(I CSV a sostegno della partecipazione del volontariato alla programmazione locale; La ricerca di nuovi percorsi; Una proposta conclusiva)
Welfare, Piani di Zona, partecipazione e volontariato
Aurelio Mosca, Ettore Degli Esposti, Riflessioni, confronto e approfondimenti di un dialogo a tutto campo con il Presidente di CSVnet, Marco Granelli sulle sfide del cambiamento tra ritorno al passato e apertura al futuro che i temi della ricerca propongono al volontariato, alla politica, ai diversi "attori" e registi della programmazione zonale dei servizi
Emanuele Ranci Ortigosa, Il Piani di Zona e il volontariato: riflessioni conclusive
Ricerca. Il ruolo del volontariato lombardo nella programmazione sociale di zona
Premessa
I risultati dell'indagine
(Caratteristiche del campione: il profilo delle organizzazioni analizzate; Conoscenza e coinvolgimento nei Piani di Zona; Partecipazione effettiva; Giudizi sulla partecipazione; La mancata partecipazione; Il ruolo del Centro di Servizio per il Volontariato)
I casi di studio
(Le chiavi di lettura tratte dall'indagine; La scelta degli ambiti territoriali per lo studio di caso; Analisi trasversale; Partecipazione, rappresentanza e rete: tre parole chiave, ancora tanti significati; Il caso Milano Città)
Conclusioni
(I modelli di partecipazione del volontariato: punti di forza e criticità; Il futuro ruolo dei CSV)
Appendici
(Svolgimento dell'indagine e verifica del materiale documentale; Le organizzazioni, i volontari, gli operatori e gli esperti che hanno partecipato alla ricerca).