Scienza & etica

Percorsi di comunicazione e formazione

Autori e curatori
Contributi
Marina Baldi, Carla Basili, Bartolomeo Biolatti, Giuseppe Cipolloni, Luigi De Carli, Maurella Della Seta, Donato Matassino, Angela Mazziotta, Emanuela Reale, Vittorio Silvestrini, Bruno Silvestrini
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 256,      1a edizione  2009   (Codice editore 1200.31)

Scienza & etica. Percorsi di comunicazione e formazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856806557

In breve

Un modulo innovativo sperimentato in Italia con giovani europei e americani, che si serve di metodi e argomenti scientifici per risvegliare le menti più aperte alla “intelligenza amativa”, cioè al senso profondo del ragionamento morale. Il volume tocca temi scottanti quali: clima e Ogm, farmaco-genetica e biodiversità.

Presentazione del volume

Questo libro presenta un modulo innovativo sperimentato in Italia con giovani europei ed americani, che si serve di metodi e argomenti scientifici per risvegliare le menti più aperte alla "intelligenza amativa", al senso profondo del ragionamento morale. È frutto di ricerche filosofiche e della cordiale collaborazione con colleghi e scienziati della Commissione bioetica del Cnr. Insieme ci siamo occupati di temi scottanti: clima e Ogm, farmaco-genetica e biodiversità.
Nei Progetti Cliscet (Clima, Scienza ed Etica, 2004) e Leder (Libertà ed Etica della Ricerca, 2006) la sfida è stata: considerare la riflessione etica come essenziale nel Public Understanding of Science. Di ogni sapere infatti si diventa consapevoli con l'informazione e attraverso un movimento riflesso dell'attività intellettuale, che presuppone il riconoscere ciò che conosco per come esso è: primo principio della correttezza morale e scientifica.
Il rapporto tra scienza e filosofia ritorna d'attualità in termini nuovi, per certi aspetti rivoluzionari. Oggi l'obbligo di render conto alle autorità e ai cittadini del corretto uso delle risorse e dei risultati è reciproco non solo tra scienza e politica, ma anche per un terzo partner: la società civile e l'opinione pubblica.
I nostri obiettivi si collocano in questo contesto: far comprendere di che si tratta, è etica dell'informazione; attivare rapporti diretti e costruttivi, è assumere reciproche responsabilità; favorire soluzioni responsabili, è lavorare per il bene comune. Per la formazione dei giovani è un tentativo ambizioso: un tipo di sapere integrale più attraente da comunicare, una scienza assaporata (sapida scientia) che ha anche il pregio di risultare utile.
Ethics for researchers (Ue, 2007) è un documento che si propone di "facilitare la ricerca di eccellenza nel VII Programma Quadro", rendendo essenziale la valutazione etica. Ciò da una parte rallegra, dall'altra denuncia un vuoto che va colmato.

Rosalia Azzaro Pulvirenti, ricercatore Cnr-Ceris di Roma, ha studiato a Genova con M.F. Sciacca. Già membro della Commissione bioetica Cnr e dell'Associazione "Sofia: idea russa, idea d'Europa", si dedica a trasfondere la "filosofia dell'integralità" negli studi di etica della ricerca, comunicazione e politica scientifica. Alcune pubblicazioni: Ern e Rosmini:"una sorprendente familiarità interiore" (Trauben, 2006); Bioetica: le ragioni della vita e della scienza (FrancoAngeli, 1996); Miceli e Rosmini, con l'opera inedita "Idea di un nuovo sistema" (Sodalitas, 1990).

Indice



Bruno Silvestrini, Prefazione
Rosalia Azzaro Pulvirenti, Introduzione
Parte I. Moduli sperimentali ed approcci teorici
Rosalia Azzaro Pulvirenti, I progetti Cliscet e Leader: descrizione e risultati
Marina Baldi, Il clima: stato dell'arte e messaggio ricevuto
Carla Basili, Comunicazione della scienza e informazione scientifica
Maurella Della Seta, L'informazione in bioetica nell'era del web 2.0
Emanuela Reale, Istituzioni scientifiche, comprensione della scienza e valutazione della ricerca
Parte II. Una comunicazione nuova: alcuni esempi
Vittorio Silvestrini, Consumi energetici. Il valore dell'uso
Bartolomeo Biolatti, Organismi geneticamente modificati, quali certezze
Luigi De Carli, Geni e farmaci
Donato Matassino, Angela Mazziotta, Biodiversità in chiave etica
Giuseppe Cipolloni, Linee possibili per una nuova cooperazione
Appendice. I due questionari: Leader e Cliscet.





Pubblicità