Legami resistenti.

La clinica familiare nel contesto istituzionale

Contributi
Roberta Calvo, Marina Casale, Vittorio Cigoli, Angela D'Addio, Giusi Fioretti, Francesca Laccetti, Gaetano Morrone, Macario Principe, Clara Varriale, Annibale Vitiello
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 240,      1a edizione  2009   (Codice editore 1245.33)

Legami resistenti. La clinica familiare nel contesto istituzionale
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856811827
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 23,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856820317
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume racconta un’esperienza clinica: quella del Centro per le Famiglie di Napoli nell’incontro con le famiglie nei casi di invio regolamentato. Sono descritti e commentati percorsi di psicoterapia, di mediazione familiare e di accompagnamento del regime di visita protetto in spazio neutro e sono offerte delle linee guida.

Utili Link

Famiglia Oggi Recensione (di Emanuela Di Gesù)… Vedi...
Corriere del Mezzogiorno Famiglia, così cambia al Sud (di Mirella Armiero)… Vedi...
Corriere del Mezzogiorno La famiglia si muove, lo Stato resta fermo (di Marco Demarco)… Vedi...
FrancoAngeli.it Storia della Collana Psicologia sociale e clinica familiare… Vedi...

Presentazione del volume



Il volume riporta l'esperienza clinica del Centro per le Famiglie di Napoli nell'incontro con le famiglie nei casi di invio regolamentato. Sono descritti e commentati percorsi di psicoterapia, di mediazione familiare e di accompagnamento del regime di visita protetto in spazio neutro.
Il modello di riferimento clinico è quello della sarcitura, parola suggerita dalle tecniche di conservazione e riparazione che rinforzano le strutture e i tessuti. Suo tramite è possibile superare il tradizionale e inefficace criterio riparativo, secondo il quale una famiglia in crisi e con risorse carenti ottiene dai servizi prestazioni che suppliscano alla sua incompetenza.
In particolare nel testo vengono offerte linee guida per la costruzione di uno spazio clinico entro una salda cornice e con una regia unitaria. La metafora della trama e della rete aiuta a riannodare e ridisegnare percorsi di vita sfilacciati e a visualizzare e valorizzare un intervento che considera le famiglie come competenti nell'affrontare le mancanze, i processi di separazione e i lutti che le attraversano. Alcuni capitoli sono proprio dedicati alla presentazione di vicende familiari nel loro incontro con i servizi.
L'introduzione di Vittorio Cigoli, che ha a lungo collaborato al processo di costruzione delle strategie d'azione del Centro per le Famiglie, rende conto della ricchezza del percorso nell'ambito degli studi sulla clinica familiare nei servizi.

Caterina Arcidiacono, psicologa, psicoterapeuta, professore di psicologia sociale e di comunità presso il Dipartimento di Scienze relazionali della Università degli Studi Federico II di Napoli, di cui attualmente è vicedirettore, fa parte del collegio docenti del Dottorato di Studi di genere; membro fondatore della ECPA (European Community Psychology Association), già presidente della Società Italiana di Psicologia di Comunità (S.I.P.C.O.), è stata responsabile del Centro per le famiglie di Napoli. Tra le sue ultime pubblicazioni: Volontariato e legami collettivi (Angeli, 2004); Famiglie sottostress (in coll., Unicopli, 2009).
Gabriella Ferrari Bravo, psicologa presso l'ASL Napoli 1, psicoterapeuta familiare, mediatrice, è responsabile dal 2001 del Centro per le famiglie di Napoli. Ha una trentennale esperienza nel circuito istituzionale e ha lavorato per gli istituti e servizi del Ministero di Grazia e Giustizia e per i servizi di base del SSN. Ha partecipato alla programmazione e attuazione di progetti di cooperazione internazionale per l'infanzia a rischio del Ministero degli Esteri e delle Nazioni Unite ed è stata membro della Commissione Nazionale per le Adozioni internazionali. Ha pubblicato in Italia e in Sud America saggi su riviste specializzate.

Indice



Caterina Arcidiacono, Gabriella Ferrari Bravo, Premessa
Vittorio Cigoli, Introduzione. Il lavoro clinico "al limite" e il suo nocciolo
Il luogo delle storie
(I numeri e la legislazione; La risposta dei servizi di fronte al conflitto familiare; Per una psicologia di comunità)
Il modello "sarcitura" e l'invio regolamento
(Rattoppi, sarcitura e tessitura; L'invio regolamentato; Il paradosso: regolamentazione dell'invio e adesione spontanea; La presa in carico; Urgenza ed emergenza; Condizioni dell'intervento)
Il diritto di visita e la mediazione in situazione di crisi
(Il diritto di visita e lo spazio neutro; Protezione e negoziazione; La mediazione in ambito istituzionale; Una trama variegata: operatori, committenza e utenza; Linee guida: spostare il focus dal "negativo"; La ricerca di soluzioni)
La clinica dell'accoglienza: l'accettazione e oltre
("short stories" I; Considerazioni di carattere metodologico; "Short stories"; II; Indicatori di rischio e strategie di presa in carico; In margine alle storie)
Gabriella Ferrari Bravo, Francesca Laccetti, Roberta Calvo, Setting e famiglie ricomposte. "Lia e Rachele versus Rebecca"
Caterina Arcidiacono, Gabriella Ferrari Bravo, Violenza familiare. "Hai preso il miele, ora prenditi il fiele"
Giusi Fioretti, Macario Principe, Caterina Arcidiacono, Stile terapeuti nello spazio neutro. "Tommi, tra sogni e incubi di bigenitorialità"
Gaetano Morrone, Annibale Vitiello, Caterina Arcidiacono, Il generazionale in mediazione e nella clinica. "Fratelli separati"
Giusi Fioretti, Gaetano Morrone, Caterina Arcidiacono, Attraverso le generazioni. "Lo strano caso della tombola siciliana"
Marina Casale, Gabriella Ferrari Bravo, Una Sindrome da alienazione genitoriale? "Il divorzio e la cultura della sceneggiata"
Angela D'Addio, Gaetano Morrone, Clara Varriale, Gabriella Ferrari Bravo, Nodi di Gordio nei legami familiari. "Tutti insieme, appassionatamente..."
La clinica nel modello "sarcitura"
(Costruire una cornice sicura; Il percorso come cornice; La cornice come luogo della "pensabilità Il simbolico generazionale; La dimensione fraterna)
Comunicazione, relazione e diagnosi
(Il gioco e il disegno infantile; Il genogramma)
La "sarcitura" come metodo
(La pensabilità dei legami; L'intervento; La definizione; Riprendere i fili)
Appendice
Bibliografia
Ringraziamenti.




  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura

    Pubblicazioni in Open Access


    Pubblicità