Relazioni e istituzioni nella Brescia barocca.

Il network finanziario della Congrega della Carità Apostolica

Autori e curatori
Contributi
Mario Taccolini
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 288,      1a edizione  2010   (Codice editore 1611.8)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Relazioni e istituzioni nella Brescia barocca. Il network finanziario della Congrega della Carità Apostolica
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856822403
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 25,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856827279
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume offre un’immagine inedita della società urbana, ricomposta attraverso la trama delle relazioni finanziarie, a loro volta inestricabilmente avviluppate ai rapporti sociali. Il testo analizza i circuiti creditizi della Brescia barocca a partire dal loro centro gravitazionale: il ballatoio privilegiato della Congrega Apostolica che, tra il XVII e il XVIII secolo, diviene il principale operatore finanziario della città.

Utili Link

Bresciaoggi La Congrega, carità e finanza nella Brescia barocca (di Federica Scalvini)… Vedi...
Giornale di Brescia Archeologia di credito e generosità (di Elisabetta Nicoli)… Vedi...

Presentazione del volume

Una società urbana osservata attraverso il prisma delle relazioni finanziare che ne costituiscono la trama e collegano le élites tradizionali con quelle emergenti. Questo l'affresco che l'Autore ha tratteggiato guardando ai circuiti creditizi della Brescia moderna dal loro centro gravitazionale, dal ballatoio privilegiato della Congrega Apostolica.
Tra il XVII e il XVIII secolo il luogo pio vive una parziale eterogenesi funzionale: pur non venendo meno alle tradizionali attività caritative e assistenziali, la Congrega Apostolica assurge al vertice del mercato del denaro locale e diviene il principale operatore creditizio istituzionale, assumendo inoltre delle funzioni di coordinamento all'interno del network finanziario urbano. Per quanto informalmente, intorno all'istituto si configura un sistema articolato e performativo, che riesce, attraverso i luoghi pii, a raccogliere una quota consistente del surplus che l'élite urbana immobilizza ed infine destina ai lasciti ob piam causam, ridistribuendolo in forma liquida attraverso il credito.
I ceti medio-alti sono il punto di partenza e la destinazione finale di questo flusso circolare di ricchezza che tuttavia, attraverso di essi, permea la vita economica complessiva della città e del territorio, raggiungendo le comunità, le opere pubbliche e le orbite di famigli e clienti delle principali dinastie bresciane.

Marco Dotti è dottore di ricerca in Storia dell'impresa, dei sistemi d'impresa e finanza aziendale, svolge la sua attività presso l'Università degli Studi di Milano. Si occupa di storia della finanza, studiando prevalentemente le reti e le istituzioni di credito in età moderna.

Indice



Tavola delle abbreviazioni
Nota su monete e unità di misura
Mario Taccolini, Prefazione
Introduzione
(Tracce per un'archeologia del credito; Il caso di studio: parole e numeri; Economia e istituzioni religiose: luci ed ombre di una storiografia matura)
Le istituzioni e il milieu socio-economico della Brescia barocca
(L'economia bresciana tra Sei e Settecento; La società urbana durante gli anni di Angelo Maria Querini, Giacomo Ceruti,; Le istituzioni assistenziali e la loro gestione; Struttura, attività istituzionali e dinamiche patrimoniali della Congrega Apostolica)
Credito e istituzioni
(Il credito in Antico Regime: percorsi euristici e sentieri ermeneutici; "Dell'alienar capitali": dimensioni e caratteri dell'attività di credito; "In aderenza a Venetiani Venerati Decreti": ragion di Stato e prestiti; Gli strumenti del credito: censi e livelli; Il livello vitalizio: credito o beneficenza?; Il credito al commercio: il contratto dei tre contratti)
Il network finanziario della Congrega Apostolica
(I luoghi pii e il mercato del denaro; Un network intracetuale; Traiettorie sociali ascendenti e discendenti; La parabola degli Archetti: il primario mercantile, la nobilitazione, la nemesi del credito; Il dispositivo della reciprocità: relazioni, prestigio e istituzioni)
Bibliografia
Appendice
(Leggenda; Database dei censi e livelli; Censi e livelli passivi; Database dei livelli vitalizi; Database delle vendite dei beni stabili)
Indice dei nomi.