Quale salute per chi

Sulla dimensione sociale della salute

Autori e curatori
Contributi
Marta Bonetti, Luca Carra, Cinzia Colombo, Silvio Garattini, Alessandro Liberati, Paola Mosconi, Fedele Ruggeri, Roberto Satolli, Silvana Simi
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 176,      1a edizione  2010   (Codice editore 1350.20)

Quale salute per chi. Sulla dimensione sociale della salute
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856825558
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856828566
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume, indagando la dimensione sociale della salute, cerca di cogliere il carattere problematico del rapporto di cura e, in esso, la rilevanza strategica del ruolo del paziente, spesso considerato un ruolo minore, dato che l’apparato organizzativo, la competenza professionale, il sistema della ricerca-conoscenza e l’industria del farmaco hanno ben altro peso sotto molteplici punti di vista.

Presentazione del volume

Il volume, dal taglio interdisciplinare, vuole cogliere il carattere problematico del rapporto di cura e, in esso, la rilevanza strategica del ruolo del paziente. L'elemento cruciale è rappresentato dal fatto che in sostanza questo è un ruolo minore, dato che l'apparato organizzativo, la competenza professionale, il sistema della ricerca-conoscenza e l'industria del farmaco hanno ben altro peso sotto molteplici punti di vista.
I diversi contributi si concentrano su quella che può essere indicata come dimensione sociale della salute e lo fanno sottolineando i rischi che vengono proprio dallo svilupparsi della sanità come sistema tecnico.
Le linee di argomentazione intrecciano ricostruzione teorica e analisi empirica, prendendo in considerazione questioni centrali: tra le altre come fare ricerca e come usare l'informazione. La prospettiva è quella della migliore messa a fuoco della necessità e delle possibilità del ruolo del paziente, anche attraverso la considerazione di alcune esperienze significative.
Il volume si rivolge a un pubblico interessato e competente, anche se non necessariamente specializzato. Esso vuole essere di stimolo e di esempio per sviluppare una capacità di riflettere e per cumulare conoscenze rilevanti per tutti coloro - studenti, operatori, professionisti - che si trovano a trattare e valutare, per ragioni professionali, conoscitive e di difesa dei propri interessi associativi e/o personali, la salute e il modo d'essere del rapporto di cura.

Fedele Ruggeri è professore di Sociologia del Lavoro e Politica Sociale presso l'Università di Pisa. Ha condotto attività di ricerca in diversi ambiti tematici e attualmente sulle problematiche della sicurezza. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo, per i nostri tipi: Lavoro e sviluppo (2007), La memoria del futuro (2008), Potere e violenza (2009).

Indice



Silvio Garattini, Prefazione
Fedele Ruggeri, Il giuramento di Ippocrate: la dimensione sociale del rapporto di cura
Roberto Satolli, Salute, malattie e potere
Alessandro Liberati, Le tensioni della ricerca scientifica in medicina
Luca Carra, Cinzia Colombo, L'informazione in medicina: come destreggiarsi
Silvana Simi, Dalla "medicina basata sulle prove" alla "medicina centrata sul paziente"
Paola Mosconi, Un progetto-ricerca di crescita e sviluppo centrato sul paziente: PartecipaSalute
Marta Bonetti, Cittadine straniere e empowerment: analisi di un servizio di mediazione nell'area sanitaria
Riferimenti bibliografici
Abstracts.