Percezione visiva.

Prospettive filosofiche ed empiriche

Autori e curatori
Contributi
Mariano Bianca
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,      1a edizione  2011   (Codice editore 871.23)

Percezione visiva. Prospettive filosofiche ed empiriche
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856832419
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 18,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856843804
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume tratta in modo unitario il tema della percezione visiva, che interessa discipline diverse e veicola la contaminazione tipica di saperi, aspetti e approcci distinti. L’indagine pone in risalto come il trattamento dell’informazione possieda un’organizzazione composita e fluida, che riflette la natura multicomponenziale dei processi di pensiero e le dinamiche tipiche della soggettività in azione.

Presentazione del volume

Questo saggio, che ha per oggetto lo studio della percezione visiva, tratta in modo unitario un tema che interessa discipline diverse, a partire dalla filosofia sino ad arrivare alla psicologia e alle neuroscienze, e veicola, attraverso l'esposizione organizzata in concetti chiave, la contaminazione tipica di saperi, aspetti e approcci distinti.
L'indagine rivolta alla natura dell'esperienza percettiva pone in risalto come il trattamento dell'informazione non presenti una struttura monolitica, separata e gerarchicamente sottoimposta alle attività cognitive, ma possieda un'organizzazione composita e fluida, la quale riflette, anche ai livelli più bassi, la natura multicomponenziale dei processi di pensiero e le dinamiche tipiche della soggettività in azione.
Includendo i risultati settoriali delle attuali ricerche empiriche, un'ampia parte del volume è dedicata alla difesa di un modello per il quale le nozioni di 'purezza percettiva', 'isolamento informazionale' e 'vedere semplice' non sono accettabili per formulare un'analisi completa ed esplicativa del fenomeno della percezione visiva. L'intento è di riconoscere la vorticosa ciclicità che sorregge e nutre le relazioni tra percezione, cognizione ed azione.

Lucia Foglia dopo il dottorato è stata assegnista di ricerca in Filosofia teoretica presso l'Università degli Studi di Siena. I suoi interessi scientifici vertono principalmente sulla natura e sulle dinamiche del rapporto tra percezione, cognizione ed azione. In qualità di visiting scholar ha svolto attività di studio e ricerca presso la University of California San Diego e, attualmente, prosegue la sua formazione presso la McGill University di Montreal. Per i nostri tipi ha pubblicato, insieme con Mariano Bianca, il saggio dal titolo La cognizione figurale. Analisi della formazione delle immagini mentali (2008).

Indice

Mariano Bianca, Prefazione
Introduzione
L'esperienza percettiva visiva, le sue forme e la conoscenza: aspetti generali
(Sensazione, percezione e conoscenza; La costituzione di un mondo visivo; Filosofia e neuroscienze: un approccio interdisciplinare al problema della percezione)
Mente e mondo: teorie filosofiche, psicologiche ed empiriche della percezione visiva
(Realismo diretto ed indiretto: che cosa percepiamo; Teorie filosofiche della percezione; Vedere e pensare: natura concettuale vs. non concettuale della percezione; Teorie psicologiche ed empiriche della percezione; Un confronto critico)
I caratteri non visivi della percezione visiva
(Non esiste il semplice vedere un oggetto; Simulazione e predisposizione all'azione sulla base di dati percettivi visivi; Permeabilità cognitiva e influenze top-down: la visione 'impura' e la conoscenza del mondo)
Riflessioni conclusive
Riferimenti bibliografici.