The palimpsest of technology.

Jurij Kobe & Atelierarhitekti

Autori e curatori
Contributi
Paul Robinson
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 112,      1a edizione  2011   (Codice editore 88.5)

The palimpsest of technology. Jurij Kobe & Atelierarhitekti
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856832761
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856867572
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume presenta l’opera di Jurij Kobe, l’esponente più significativo tra gli architetti sloveni contemporanei. I suoi progetti offrono uno spaccato significativo degli avvenimenti socio-politici e culturali della Slovenia degli anni Novanta, e di questi primi anni del terzo millennio.

Utili Link

L'Industria delle Costruzioni Recensione (di Gaia Pettena)… Vedi...
Il Giornale dell'Architettura Anche in Slovenia l'architettura è ambiziosa (di Davide Fragasso)… Vedi...

Presentazione del volume

Edizione bilingue (italiano e inglese)

Libro in formato orizzontale (cm 23x15) e arricchito da numerose illustrazioni a colori.

Jurij Kobe, tra gli architetti sloveni contemporanei è senz'altro l'esponente più rappresentativo. Figlio di Boris Kobe architetto ma soprattutto pittore di talento, Jurij eredita dal padre uno spiccato senso per la rappresentazione artistica in generale e dopo aver percorso con interesse gli studi di filosofia si dedica all'architettura, senza tralasciare l'amore per il disegno e la pittura che pure lo accompagnano nella sua attività di progettista e architetto. I suoi progetti, offrono uno spaccato significativo degli avvenimenti socio-politici e culturali della Slovenia degli anni novanta, e di questi primi anni del terzo millennio. Senza dubbio il suo lavoro ha raggiunto un grado di consapevolezza tale da potersi esprimere attraverso un linguaggio personale, specchio del proprio carattere, all'interno del quale l'artista, il letterato, il progettista si fondono nella matura creatività di un'espressione dello spazio interprete dell'idea originaria di architettura.
Jurij Kobe si è reso testimone, negli ultimi anni della propria attività, di un'assoluta coerenza dell'espressione architettonica personale ed è senz'altro tra gli architetti della seconda generazione dopo Plecnik, quello più sensibile all'alta tradizione slovena.

Domenico Potenza Dottorato di Ricerca in Composizione Architettonica, svolge attività didattica e di ricerca presso la Facoltà di Architettura a Pescara. Visiting professor all'USA Institute di New York, è stato docente nelle Summer School del New Jersey Institute of Technology di Newark e della Scuola di Architettura di Montreal in Canada. Si occupa prevalentemente di progettazione architettonica, alternando all'esercizio della professione la promozione di attività artistiche e culturali, unitamente a studi e ricerche sull'applicazione dei materiali lapidei, con particolare attenzione al comparto lapideo pugliese. Suoi scritti e progetti sono pubblicati in alcune delle principali riviste di settore ed il suo lavoro è stato sposto in importanti mostre in Italia ed all'estero.


Jurij Kobe is one of Slovenia's most representative contemporary architects. Sun of Boris Kobe, architect, he was as well a very tallented painter. From his father he inherited the distinctive feeling for general artistic representation. After an intermediate interest in philosofical studies, he now devotes himself to architecture, without abandoning his love for drawing and painting both of which accompainy his activities as a designer and architect. His projects offer a signifficant cross-section of the sociopolitical and cultural events in Slovenia during the nineties and through the first decade of the third millenium. Without any doubt his work has obtained a level of knowledge that allows him to express himself in a personal language that mirrors his own character, one where the artist, man of literature and designer meld into mature creativity: an axpression of space interpreted as an original idea of architecture. In the last years of his activity Jurij Kobe has reached an absolute coherence of his personal architectonic expression and is doubtlessly, among the second generation after Plecnik, the most sensible architect of the high Slovene tradition.

Domenico Potenza Phd architect in Architectural Composition at Pescara where he now performs teaching and esearch activities with the Faculty of Architecture. He is visiting professor at the USA Institute of New York and teachesat the Summer School of the NewJersey Institute of Technology of Newarkand at the Architecture School of Montreal in Canada. He primarily concentrates on architectural design, alternating his profession with that of promoting artistic and cultural activities as well asperforming studies and research on use of stone materials, giving special attention to the stone sector inPuglia. His projects and writings have been published in several of the main journals of the sector. His workshave been displayed in important exhibitions in Italy and abroad.

Indice



Paul Robinson , Presentazione/Foreword
Domenico Potenza , Jurij Kobe, moderno nella tradizione/Jurij Kobe, Architect: Modern in Tradition
Progetti/Projects
Intervista a Jurij Kobe/Interview with Jurij Kobe
Rifeerimenti bibliografici e fotografici/Bibliographical and photographs references