Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Modelli e capi.

Max Scheler

A cura di: Emanuele Caminada

Modelli e capi.

Per un personalismo etico in sociologia e filosofia della storia

La presente edizione critica di Modelli e capi nasce dal confronto tra il testo redatto da Maria Scheu Scheler, che raccolse in un unico testo lezioni universitarie, dattiloscritti e appunti, e i testi originali del ciclo di lezioni che Max Scheler tenne nel 1921 all’Università di Colonia. Con la tipologia assiologica dei modelli personali esposta (il santo, il genio, l’eroe, la mente dirigente e l’artista del godimento), Scheler intese affrontare la concretezza delle strutture dei contesti etici, sociali e politici.

Edizione a stampa

22,00

Pagine: 160

ISBN: 9788856833775

Edizione: 3a ristampa 2022, 1a edizione 2011

Codice editore: 495.1.4

Disponibilità: Buona

Modelli e capi è il titolo di un ciclo di lezioni che Max Scheler (1874-1928) tenne nel 1921 all'Università di Colonia. Seguendo la struttura di queste lezioni Maria Scheu Scheler redasse in un unico testo un gruppo di scritti (lezioni universitarie, dattiloscritti, appunti) risalenti agli anni 1912-1914 e al primo dopoguerra. La presente edizione critica nasce dal confronto tra il testo redatto da Maria Scheu Scheler e i testi originali.
Con la tipologia assiologica dei modelli personali esposta in Modelli e capi (il santo, il genio, l'eroe, la mente dirigente e l'artista del godimento) Scheler intese affrontare la concretezza delle strutture dei contesti etici, sociali e politici. Queste riflessioni si intrecciarono nei tempi e nei contenuti alla stesura de Il formalismo nell'etica e l'etica materiale dei valori (1916). La tipologia fu dibattuta presso il circolo fenomenologico di Gottinga prima dello scoppio della prima guerra mondiale e costituisce, secondo le indicazioni di Scheler, la naturale continuazione e la linea da seguire per tratteggiare i contorni del compimento del suo personalismo etico.
Consapevole dei pericoli insiti nella temperie sociale del primo dopoguerra, Scheler tentò di offrire agli uditori delle sue lezioni una prospettiva di riflessione storica di ampio respiro, indicando nei modelli e nella responsabilità personale la radice ultima dei problemi che l'affannata ricerca di capi autoritari rischia tragicamente di misconoscere. Scheler introdusse così il proprio personalismo nel dibattito della sociologia del suo tempo, confrontandosi con le linee guida della sociologia di Max Weber e gettando le basi metodologiche per la fondazione della propria Sociologia del sapere.

Emanuele Caminada (1984) è dottorando di a.r.t.e.s. Forschungsschule all'Università di Colonia. Dal 2008 collabora con l'Archivio Husserl (Colonia) svolgendo uno studio sul concetto di habitus. L'obiettivo della sua ricerca consiste nel delineare una critica del senso comune nell'ambito di un'ontologia sociale ispirata dalla fenomenologia genetica.



Guido Cusinato, Sull'esemplarità aurorale
Emanuele Caminada, Guida alla lettura
Max SchelerModelli e capi. Per un personalismo etico in sociologia e filosofia della storia
Introduzione
In generale su modello e capo
Spirito personale nella formazione dei gruppi umani - I veicoli dell'efficacia dei modelli (formazione del destino) - La tipologia dei modelli
Il santo
(Tipologia dei modelli e dei capi religiosi; In generale su modello e capo in ambito religioso; Il "santo originario")
Il genio
L'eroe
La mente dirigente della civilizzazione
L'artista del godimento
Aggiunte
("Modelli, idee e storia"; "In generale sul genio in quanto tipo"; "Generi del genio"; "Sull'eroe")
Apparato critico
Indice dei nomi.

Contributi: Guido Cusinato

Collana: Filosofia

Argomenti: Fenomenologia

Livello: Classici