Tecnologia e sapere pratico nella società della conoscenza

Il caso della Telemedicina

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2011   (Codice editore 1331.5)

Tecnologia e sapere pratico nella società della conoscenza. Il caso della Telemedicina
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856838329

In breve

Attraverso lo sviluppo di un percorso teorico applicato all’analisi di un caso di telemedicina, il volume intende offrire una cassetta degli attrezzi interpretativa in grado di decodificare le caratteristiche del lavorare mediato dalle information and communication technology (ICT).

Presentazione del volume


L'obiettivo di questo volume è di contribuire alla comprensione di come si forma, si mobilita e si dispiega la competenza professionale attraverso la mediazione delle infrastrutture tecnologiche. Grazie allo sviluppo di un percorso teorico e metodologico, applicato poi all'analisi di un caso di telemedicina, il testo intende offrire una cassetta degli attrezzi interpretativa in grado di decodificare le caratteristiche del lavoro mediato dalle information and communication tecnology (ICT).
Il volume si rivolge a coloro che si occupano di lavoro da una prospettiva sociale e organizzativa, ai professionisti dell'ICT chiamati a progettare i sistemi informativi, a coloro che amministrano, gestiscono, utilizzano o richiedono infrastrutture tecnologiche a supporto delle attività lavorative e a tutti coloro che sono interessati a comprendere le trasformazioni del lavoro nella cosiddetta società della conoscenza.

Laura Lucia Parolin è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell'Università Milano Bicocca. Insegna all'Amiens Schoool of Business (Francia) e all'Università di Torino.

Indice

Introduzione
Comprendere la conoscenza in azione
(Competenza professionale e conoscenza; Il dibattito sull'apprendimento organizzativo; Apprendimento come processo sociale; La conoscenza in azione; La conoscenza nella "sociologia modesta"; Conclusioni: il knowing-in-practice)
I "Practice based Studies"
(Studiare il lavoro come attività conoscitiva; I setting "tecnologicamente densi"; La conoscenza professionale; Studiare il lavoro come oggetto emergente; Conclusioni: il lavoro come performance)
Il lavoro mediato dal linguaggio
(Lavorare con il linguaggio; Parlare è lavorare; Raccontarsi storie per capire; Sensemaking e azione nelle pratiche discorsive; Pratiche collettive di attribuzione di senso; Conclusioni: agire con le pratiche material-discorsive)
La nuova pratica del teleconsulto cardiologico
(Lavorare in una pratica tecnologicamente mediata; Teleconsulto come nuova pratica; Il teleconsulto come pratica discorsiva; Il teleconsulto nell'organizzazione medico-sanitaria; Il servizio di telecardiologia; Conclusioni: il servizio come nuova pratica)
Il teleconsulto nel sistema sanitario
(Gli usi del servizio; Le traiettorie del paziente nel sistema sanitario; Conclusioni: il teleconsulto nella pratica clinica)
Conoscenza medica e pratica clinica del teleconsulto
(La razionalizzazione del sapere medico; Razionalità medica e logica scientifica; L'allineamento come pratica medica; Il teleconsulto: lettura del tracciato o consulto specialistico?; Conclusioni: l'allineamento discorsivo)
L'uso pratico della conoscenza
(Il sistema frammentato di conoscenza; Mobilitare conoscenza con le pratiche discorsive; Conferire senso nell'interazione; Il senso di realtà nella pratica medica; Conclusioni: mobilitare conoscenza nell'interazione)
Sapere pratico e lavoro della conoscenza
(Sistemi informatici e pratiche di lavoro; Il sensemaking nelle pratiche di lavoro; Mobilitare conoscenze presenti nel setting; Lavorare come pratica material-discorsiva; Conclusioni: il lavoro della conoscenza come knowing-in-practice)
Riferimenti bibliografici.