La fatica di cambiare

Trent'anni di lavoro, sindacato e imprese nei trasporti in Lombardia

Autori e curatori
Contributi
Nino Cortorillo, Stefano Maggi, Stefania Marino, Francesco Samorè, Massimiliano Sartori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,      1a edizione  2011   (Codice editore 1530.87)

La fatica di cambiare. Trent'anni di lavoro, sindacato e imprese nei trasporti in Lombardia
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 13,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856839432

In breve

A trent’anni dal congresso fondativo della Federazione Italiana Lavoratori dei Trasporti, il volume affronta alcune tematiche chiave del settore: le trasformazioni economiche e legislative; le trasformazioni del lavoro e della sua organizzazione nelle imprese; le nuove sfide della rappresentanza sindacale nell’“antico” comparto ferroviario; la vicenda umana e professionale delle donne e degli uomini che hanno “costruito” la Filt in Lombardia.

Presentazione del volume

Questo volume nasce da un'occasione, ma ha l'ambizione di non essere solo un volume d'occasione . L'occasione è il trentennale dal congresso fondativo della Filt-Cgil (Federazione Italiana Lavoratori dei Trasporti), svoltosi nel 1980 a Livorno, con la relazione introduttiva dell'allora segretario generale Lucio De Carlini. Il congresso del 1980 rappresenta un passaggio cruciale per il sindacato nel settore poiché segna l'unificazione, non semplice né scontata, delle diverse federazioni sindacali che rappresentavano l'articolato mondo dei trasporti. Allo stesso tempo il trentennio intercorso tra il congresso del 1980 e l'oggi è stato assai denso di trasformazioni per il settore nel suo complesso, al punto che lo scenario che il sindacato si trova ad osservare nel primo decennio del XXI secolo appare affatto differente da quello della sua costituzione.
Integrando punti di vista disciplinarmente differenti, il volume affronta quattro tematiche chiave: le trasformazioni economiche e legislative del settore nel suo complesso, le trasformazioni del lavoro e della sua organizzazione dentro le imprese (in particolare nel trasporto aereo e nel trasporto merci e logistica), le nuove sfide della rappresentanza sindacale in un comparto "antico" come quello ferroviario, la vicenda umana e professionale delle donne e degli uomini che hanno "costruito" la Filt in Lombardia.
I cambiamenti descritti nel volume sono stati tali da generare ricadute evidenti non solo dal punto di vista economico (gli effetti delle liberalizzazioni e delle privatizzazioni, l'ingresso nel mercato di attori stranieri) ma anche dal punto di vista sociale (basti citare l'impatto, sul consumo di trasporto aereo, dell'avvento delle compagnie low cost).

Cristina Tajani è nata a Terlizzi (BA) nel 1978, vive a Milano. Laureata in discipline economiche e sociali presso l'Università Bocconi, è dottore di ricerca in scienze del lavoro presso l'Università Statale di Milano dove svolge anche attività didattica. Ha partecipato a diverse ricerche facenti capo ad Università e istituti privati (Università di Milano, Università Bicocca, Istituto di Ricerca Sociale). È stata Italian correspondent per l'European Industrial Relations Observatory della Fondazione Dublino.

Indice



Stefano Maggi, Prefazione
Cristina Tajani, Introduzione: trent'anni di lavoro, sindacato e imprese nei trasporti
Massimiliano Sartori, Le trasformazioni economiche nel settore della mobilità
Stefania Marino, Le trasformazioni del lavoro nei trasporti. Il punto di vista dei delegati sindacali nel settore aereo e del trasporto merci e logistica
Cristina Tajani, Il trasporto ferroviario regionale e le sfide della rappresentanza
Francesco Samorè, Fisonomia e cultura di un'organizzazione sindacale: tre decenni di Filt Cgil Lombardia (1980-2010)
Appendice metodologia
Nino Cortorillo, Postfazione
Riferimenti bibliografici
Gli Autori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Pubblicità