Come cambia la cultura degli insegnanti

Metodi per la ricerca empirica in educazione

Autori e curatori
Contributi
Benedetto Vertecchi
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 176,   1a ristampa 2017,    1a edizione  2012   (Codice editore 1326.3.7)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Come cambia la cultura degli insegnanti. Metodi per la ricerca empirica in educazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856848106

In breve

Gli aspetti relativi ai saperi dell’insegnante, le percezioni, le motivazioni, gli atteggiamenti, le convinzioni: elementi capaci di determinare processi di cambiamento e innovazione nei contesti scolastici.

Presentazione del volume

Il volume ha vinto il Premio Italiano di Pedagogia 2014

L'attuale grave crisi della scuola italiana richiama profonde esigenze di rinnovamento, capaci di interessare la complessità dei fattori che caratterizzano le realtà scolastiche. Tra essi vi è certamente l'ampio tema della "cultura docente", di quel pensiero in situazione degli insegnanti che connota il clima intellettuale di ogni istituto e che, latente e non visibile, rimane "dietro" le pratiche didattiche e non può essere pertanto direttamente osservato. Si tratta di aspetti cognitivi relativi ai saperi dell'insegnante, ma anche a costrutti quali percezioni, motivazioni, atteggiamenti, convinzioni, da più parti identificate come capaci di determinare processi di cambiamento e innovazione nei contesti scolastici.
A partire da tale questione centrale, il volume riflette sul ruolo della ricerca empirica nel fare luce sui diversi fattori che, connessi alla formazione degli insegnanti e all'organizzazione delle scuole, incidono sulle convinzioni dei docenti e le orientano verso valori pedagogici propri di una scuola democratica.
Nello specifico, dopo un approfondimento critico su che cosa significa fare ricerca empirica in educazione, esso focalizza l'attenzione su approcci metodologici di ricerca empirico di tipo quantitativo e sperimentale, capaci di descrivere ampie situazioni, di analizzarne il cambiamento in una dimensione diacronica, di individuare o controllare l'effetto di possibili variabili incidenti, di consentire, pur con cautela, alcune prime generalizzazioni.
Attraverso varie esemplificazioni di ricerche sulle percezioni, gli atteggiamenti e le convinzioni degli insegnanti, vengono discusse alcune tra le principali questioni metodologiche e procedurali della ricerca empirica, al fine di sottolineare l'importanza di un atteggiamento rigoroso e sistematico nell'affrontare i problemi dell'insegnamento e dell'innovazione scolastica.

Ira Vannini , ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione "G.M. Bertin" dell'Università di Bologna, insegna Pedagogia sperimentale e Teorie e metodi di progettazione e valutazione nei corsi di laurea per la formazione iniziale degli insegnanti. Si occupa di analisi degli atteggiamenti e delle motivazioni degli insegnanti, progettazione curricolare nella scuola e nella formazione professionale, monitoraggio di sperimentazioni didattiche, valutazione intesa sia in un'ottica di assessment , sia nella prospettiva dell' educational evaluation . Tra le sue pubblicazioni: Promuovere le competenze "per la vita" , Roma, 2007 (con E. Lodini e E. Luppi); Nuovi insegnanti per una scuola nuova? , Bologna, 2008 (con L. Balduzzi); La Qualità nella didattica , Trento, 2009.

Indice



Benedetto Vertecchi, Presentazione
Introduzione
Prima I. Ricerca empirica, insegnanti e cambiamento nella scuola
Fare ricerca empirica in educazione
(Sul valore della ricerca empirica in educazione; Questioni di metodo, ma non solo. Il contributo della Pedagogia sperimentale; I principali approcci teorico-metodologici nella ricerca empirica; Le fasi fondamentali della ricerca empirica in ambito educativo; Un particolare ambito di ricerca empirica: gli studi su insegnanti e insegnamento, tra quantitativo e qualitativo)
Una problematica di ricerca: insegnanti e convinzioni educative
(Alle origini dei percorsi di ricerca empirica sugli insegnanti; Atteggiamenti, credenze, convinzioni; Filoni di ricerca in ambito internazionale; Le ricerche empiriche sugli insegnanti in Italia: dalle origini agli sviluppi attuali; Temi attuali e ipotesi di ricerca)
Parte II. Approcci e percorsi metodologici di ricerca empirica sugli insegnanti
Il "gioco" delle variabili nella ricerca descrittiva
(Insegnanti e indagini su grande campione; Misurare atteggiamenti e convinzioni; Indagini con poche o tante variabili: alcuni esempi; Una indagine su insegnanti e valutazione scolastica: innovazione possibile?)
Ricerche descrittive e confronti diacronici
(Il valore dei confronti diacronici in ambito educativo; Gli studi longitudinali: diversi disegni di ricerca; Ricerche descrittive in prospettiva diacronica)
Sperimentare e monitorare l'innovazione nella scuola
(La sperimentazione in ambito educativo; Sperimentazione e cambiamento della cultura docente: ipotesi di ricerca; Una ricerca quasi sperimentale…)
Riferimenti bibliografici.