Le modalità d'entrata nei mercati internazionali

Il ruolo dell'integration manager nella governance d'impresa

Autori e curatori
Contributi
Rosario Faraci
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 384,      1a edizione  2012   (Codice editore 619.1)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Le modalità d'entrata nei mercati internazionali. Il ruolo dell'integration manager nella governance d'impresa
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820408756

In breve

Il volume esamina i principali strumenti della strategia corporate d’impresa, analizzando dettagliatamente le difficoltà d’implementazione in un contesto di espansione del business su scala internazionale e cercando di individuare la presenza di elementi comuni a ogni strumento.

Presentazione del volume

Il volume esamina i principali strumenti della strategia corporate d'impresa, analizzando dettagliatamente le difficoltà d'implementazione in un contesto di espansione del business su scala internazionale e cercando di individuare la presenza di elementi comuni a ogni strumento.
L'obiettivo del lavoro è quello di fornire un quadro analitico ed esaustivo dei processi d'internazionalizzazione delle imprese, prendendo in esame, in particolare, sia i fattori in grado di influire sul successo potenziale sia le soluzioni a disposizione di un management moderno dotato di mentalità globale e indirizzato proattivamente verso soluzioni di integrazione strategica/culturale. Nel complesso, si tratta di scelte volte ad ottenere la migliore combinazione/integrazione tra risorse umane, strategiche e organizzative.
Centrale nello studio è, perciò, la figura dell' integration manager : un soggetto investito dal top management della responsabilità dei risultati della strategia d'entrata. Pertanto, presentando un framework in grado di rappresentare i principali ruoli e attività dell' integration manager , il volume propone un confronto tra le principali modalità d'entrata, ponendone in evidenza i punti i forza e di debolezza e individuando le azioni che tale figura manageriale può intraprendere per ottimizzarne i risultati.

Vincenzo Pisano è ricercatore di Economia e gestione delle imprese presso il dipartimento di Economia e impresa dell'Università di Catania, dove ha conseguito il dottorato di ricerca in Economia aziendale e il master in Financial management in collaborazione con l'Erasmus University di Rotterdam. Ha insegnato all'Università di Catania Tecnica industriale e commerciale, Strategia d'impresa, Marketing, Economia e gestione delle imprese di servizi ed Economia e gestione delle imprese di servizi pubblici. Vincitore della "Borsa di ricerca in discipline manageriali" indetta dalla Fondazione IRI, è stato Visiting Scholar presso la Texas A&M e l'Arizona State University, dove è stato chiamato a tenere corsi di Strategic Management e Small Business & Entrepreneurship . È stato invitato a insegnare Organizational Behavior alla Tulane University. La sua attività di ricerca verte soprattutto sullo studio dell'internazionalizzazione e degli strumenti della sua implementazione quali alleanze, fusioni e acquisizioni. È autore di vari contributi su volumi e riviste sia europee sia statunitensi.

Indice



Rosario Faraci, Presentazione
Premessa
Introduzione
Le strategie d'internazionalizzazione: contributi teorici e aspetti rilevanti
(Il costrutto d'internazionalizzazione: le specificità del fenomeno; L'evoluzione degli studi in tema d'internazionalizzazione: il significato del fenomeno secondo le diverse scuole di pensiero; La strategia d'internazionalizzazione in ottica entrepeneurial e il fenomeno delle imprese che nascono internazionali (born-global); Gli indicatori per la misurazione del livello d'internazionalizzazione di un'impresa)
Le principali decisioni nell'implementazione delle strategie d'internazionalizzazione
(Le modalità d'entrata: un quadro generale delle scelte e delle loro principali implementazioni; L'analisi delle decisioni d'entrata secondo diverse prospettive concettuali; Le prospettive concettuali focalizzate sul binomio modalità d'entrata-grado di controllo anche in considerazione dei vantaggi di localizzazione; L'analisi dei fattori critici nella determinazione delle decisioni d'entrata: la location e il timing dell'investimento; L'analisi dei fattori critici nella determinazione delle decisioni d'entrata: la selezione della modalità d'entrata; I rischi e i risultati delle decisioni d'entrata: la performance e il grado di sopravvivenza dell'investimento all'estero)
La classificazione delle tipologie di strumenti dell'internazionalizzazione in base alla forma proprietaria e grado di controllo: le modalità d'entrata di tipo non-equity
(La governance dello strumento d'entrata: un tentativo di classificazione in modalità di tipo equity e non-equity; Considerazioni generali in tema d'esportazioni; L'analisi delle esportazioni secondo diverse prospettive concettuali; L'analisi dei fattori critici nella selezione delle esportazioni come modalità d'entrata; I rischi e i risultati delle esportazioni: valutazioni conclusive sulla performance; Considerazioni generali in tema d'alleanze strategiche; L'analisi delle alleanze internazionali secondo diverse prospettive concettuali; L'analisi dei fattori critici nella selezione delle alleanze strategiche come modalità d'entrata; I rischi e risultati delle alleanze internazionali: la performance e il grado di sopravvivenza della relazione)
La classificazione delle tipologie di strumenti dell'internazionalizzazione in base alla forma proprietaria e al grado di controllo: le modalità d'entrata di tipo equity
(Considerazioni generali in tema di joint venture internazionali; L'analisi delle joint venture internazionali secondo diverse prospettive concettuali; L'analisi dei fattori critici nella selezione delle joint venture come modalità d'entrata; I rischi e i risultati delle joint venture internazionali: la performance e il grado di sopravvivenza a confronto con le altre modalità di tipo equity; Considerazioni generali in tema d'acquisizioni internazionali; L'analisi delle acquisizioni internazionali secondo diverse prospettive concettuali; L'analisi dei fattori critici nella selezione delle acquisizioni internazionali come modalità d'entrata; I rischi e risultati delle acquisizioni internazionali: la performance e il grado di sopravvivenza a confronto con le altre modalità di equity; Considerazioni generali in tema di filiali interamente di proprietà dell'impresa (Wholly-Owned Subsidiaries - WOS); L'analisi delle WOS secondo diverse prospettive concettuali; L'analisi dei fattori critici nella selezione delle WOS come modalità d'entrata; I rischi e risultati nell'implementazione delle WOS: la performance e il grado di sopravvivenza a confronto con le altre modalità di tipo equity)
Il post-entry: strategicità dell'integration manager nell'implementazione delle modalità d'entrata
(Le problematiche del post-entry: gli aspetti organizzativi, strategici e di governance connessi al cambiamento; La governance dello strumento d'entrata: fondamenti concettuali della figura dell'integration manager nel contesto delle acquisizioni d'imprese; La criticità dell'integration manager nella gestione del valore insito in un'acquisizione internazionale; Un framework rappresentativo dei ruoli dell'integration manager nel processo d'implementazione delle acquisizioni internazionali e della loro attività di moderazione sull'impatto negativo dei fattori interni ed esterni all'impresa; Un'ipotesi d'estensione della figura dell'integration manager alla gestione delle altre modalità d'entrata; Riflessioni conclusive sull'integration manager nel contesto della governance d'impresa)
Conclusioni
Bibliografia.




Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità