Farsi persona

Lo sguardo fenomenologico e l'enigma della formazione

Autori e curatori
Contributi
Vanna Iori
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 142,   3a ristampa 2018,    1a edizione  2012   (Codice editore 1154.2)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Farsi persona. Lo sguardo fenomenologico e l'enigma della formazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856849448

In breve

Solo una pedagogia “antropologicamente fondata” consente ai professionisti dell’educazione di non smarrire il senso autentico del proprio lavoro e di aver chiaro il proprio compito al tempo stesso altissimo e rischioso: dischiudere ad altri, nelle diverse situazioni della vita, la possibilità di dar forma all’esistenza e di divenire sempre più compiutamente se stessi.

Presentazione del volume

Educare è un'attività indispensabile e nondimeno ambivalente. Per liberarsi dalle incrostazioni ideologiche e dalle derive strumentalistiche, il sapere pedagogico deve interrogarsi incessantemente sul proprio fondamento e confrontarsi con le questioni strutturali che l'educazione sempre presuppone: Qual è la natura della persona umana? In che cosa consiste il suo processo di formazione? Qual è il fine specifico della cura educativa?
In questo libro le domande cruciali vengono esplorate attenendosi ad una precisa scelta di metodo: enucleare i tratti costitutivi dell'ontologia personale alla luce della fenomenologia. Lo sguardo fenomenologico, infatti, permette di cogliere l'essenza e i modi della soggettività individuale, coniugando l'esigenza di razionalità con l'aderenza alla vita.
L'antropologia pedagogica che ne risulta offre una solida base filosofica all'agire educativo, nei diversi ambiti in cui si realizza. Solo una pedagogia "antropologicamente fondata", infatti, consente ai professionisti dell'educazione di non smarrire il senso autentico del proprio lavoro e di aver chiaro il proprio compito al tempo stesso altissimo e rischioso: dischiudere ad altri, nelle diverse situazioni della vita, la possibilità di dar forma all'esistenza e di divenire sempre più compiutamente se stessi.

Daniele Bruzzone , docente di Pedagogia generale e sociale all'Università Cattolica del Sacro Cuore, fa parte del gruppo "Eidos. Fenomenologia e Formazione" (coordinato da Vanna Iori) ed è presidente dell'Associazione di Logoterapia e Analisi Esistenziale Frankliana (ALAEF). Svolge un'intensa attività formativa, anche a livello internazionale, per lo sviluppo delle competenze esistenziali ed emotive dei professionisti nell'ambito socio-educativo, sanitario e aziendale. Tra le sue pubblicazioni: Autotrascendenza e formazione (Milano, 2001), Ricerca di senso e cura dell'esistenza (Trento, 2007), Carl Rogers. La relazione efficace nella psicoterapia e nel lavoro educativo (Roma, 2007), Viktor Frankl. Fondamenti psicopedagogici dell'analisi esistenziale (Roma, 2012).

Indice



Vanna Iori, Presentazione
Prologo. "Ritorna la persona". Cambia lo sguardo
Per una pedagogia antropologicamente fondata
(L'uomo in cerca di sé, tra natura ed esistenza; Il sapere sull'educazione: di quale ragione abbiamo
Bisogno?; La crisi dell'umanesimo e il contributo della fenomenologia)
"Reimparare a vedere il mondo": l'ascesi fenomenologica
("Alle cose stesse": una questione di atteggiamento; Nel vivo dell'esperienza; Coscienza e intersoggettività)
Il "continente sommerso": ontologia dell'essere umano
(Evidenza e mistero: un "ponte" tra due mondi; Totalità e dimensionalità; Il "nucleo" della personalità e la formazione del carattere; L'orizzonte sociale: individuo e comunità)
Le latitudini dell'anima: interiorità e trascendenza
("In carne e ossa": la vita dei sensi; Conoscere non è pensare: la vita della mente; Incontrare se stessi: la vita del cuore; Causalità e motivazione: fenomenologia della volontà)
"Riprendersi" l'esistenza: il senso della formazione
(La Bildung come paideia e autoeducazione; In prima persona: l'autentico e l'inautentico; La "norma" individuale e il dover-essere pedagogico; La cura educativa, o l'avventura del possibile; Da persona a persona: la relazione e l'incontro; "Eterni principianti": etica fenomenologica per gli educatori)
Epilogo. Il sentiero interrotto (e la fine dell'educazione)
Bibliografia.