La società civile in Italia: casi di studio dal Nord-Est

Contributi
Deborah Fraccaro, Charlotte Mancuso, Tatiana Riz
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  2013   (Codice editore 1520.733)

La società civile in Italia: casi di studio dal Nord-Est
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820421205

In breve

Se in queste pagine il Nord-Est si rivela come lo snodo significativo e qualificante dello sviluppo della società italiana, la realtà associativa che lo struttura ne costituisce il motore principale. Il volume riunisce una serie di studi su realtà associative nel Nord-Est che rientrano nella categoria della “società civile”.

Presentazione del volume

Il volume riunisce una serie di studi su realtà associative nel Nord-Est che rientrano nella categoria della "società civile". In questa dimensione della vita associata si affermano forme di azione collettiva che vanno descritte e interpretate. Tali forme si manifestano infatti sia come perseguimento di un obiettivo di bene collettivo, sia come esperienza di legame solidale. Il metodo seguito è quello della comparazione tra casi empirici sulla scorta di un'indagine quantitativa nazionale.
Se in queste pagine il Nord-Est si rivela come lo snodo significativo e qualificante dello sviluppo della società italiana, la realtà associativa che lo struttura ne costituisce il motore principale.

Salvatore Abbruzzese è ordinario di Sociologia dei processi culturali e Sociologia della religione all'Università di Trento. Fra le sue ultime pubblicazioni: La sociologia di Tocqueville (Rubbettino, 2005), Un moderno desiderio di Dio. Ragioni del credere in Italia (Rubbettino, 2010), "La dimensione religiosa", in G. Pollini, A. Pretto, G. Rovati, L'Italia nell'Europa: i valori tra persistenze e trasformazioni (FrancoAngeli, 2012).
Giovanna Rech è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale di Trento dove insegna Sociologia del turismo. Fra le sue ultime pubblicazioni: "Santuari e pellegrinaggi", in A. Melloni (a cura di), Cristiani d'Italia. Chiese, società, stato, 1861-2011 (Treccani, 2011), "Appartenance et 'croire raisonnable': une comparaison entre France, Italie et Pologne", in G. Erckert, B. Michon, C. Vivarelli (a cura di), La croyance de la théorie au terrain (Hermann, 2012).
Antonio Scaglia è professore di Sociologia dei paesi in via di sviluppo a Trento e ha insegnato a Padova, Innsbruck, Eichstätt-Ingolstadt e Reims. Fra le sue ultime pubblicazioni: Max Weber e la città democratica: idealtipo del potere non legittimo (Carocci, 2007), "L'empatia in Achille Ardigò", in C. Cipolla, R. Cipriani, M. Colasanto, L. d'Alessandro (a cura di), Achille Ardigò e la sociologia (FrancoAngeli, 2010).

Indice



Salvatore Abbruzzese, Introduzione. L'azione volontaria come spazio specifico dell'analisi sociologica
(Una lunga tradizione; Le trasformazioni dinanzi alla crisi della modernità; Società civile come insieme di gruppi di pressione; La società civile come modello relazionale particolare; Riferimenti bibliografici)
Tatiana Riz, Volontariato e Terzo settore. Un chiarimento concettuale
(Uno o molti settori?; Le relazioni con l'ambiente esterno; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Charlotte Mancuso, Forme di società civile e "ragioni" dei suoi protagonisti. Riflessioni per una spiegazione della leadership
(Società civile ed associazionismo: concetti e riferimenti teorici; L'indagine in profondità. Interviste ai leader; Il leader e la gestione funzionale di un'organizzazione; Le motivazioni dei leader: analisi delle opinioni; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Deborah Fraccaro, L'impegno solidale della società civile trentina
(Un percorso nella nozione di società civile; L'azione solidale della società civile; Le forme di impegno solidale della società civile trentina; Alcune riflessioni conclusive; Riferimenti bibliografici)
Giovanna Rech, Una società civile per il patrimonio culturale e religioso
(Società civile, società religiosa e sfera culturale; Volontariato, cultura e patrimonio; Una sussidiarietà imperfetta nei beni culturali: la tensione fra attore - azione - contesto; Le associazioni come risorsa per il territorio feltrino e trentino; Il valore patrimoniale e memoriale come motore dell'impegno e della partecipazione; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Antonio Scaglia, Osservazioni conclusive
Riferimenti bibliografici
Gli autori.