Il counseling formativo

Individui, gruppi e servizi educativi tra pedagogia e psicoanalisi

Autori e curatori
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 142,   5a ristampa 2018,    1a edizione  2013   (Codice editore 1361.3)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Il counseling formativo. Individui, gruppi e servizi educativi tra pedagogia e psicoanalisi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820450564

In breve

Un testo per operatori educativi, consulenti in formazione e professionisti che lavorano nell’ambito delle relazioni di cura, perché trovino un luogo di riflessone e di rappresentazione degli interrogativi che permeano l’esercizio, così delicato, di questa professione nella nostra contemporaneità.

Utili Link

Dietro le Quarte Compiti sì, compiti no, compiti ma…… Vedi...

Presentazione del volume

Quali sono le criticità che attraversano i servizi educativi oggi, nell'epoca della crisi dell'educativo? Di quale ordine e densità sono le difficoltà affrontate dagli operatori educativi per rispondere a un mandato sempre più rarefatto, impalpabile e di difficile definizione? Come è possibile prendersi cura della crescita del processo educativo interno alla cultura di un servizio dalla prospettiva di un consulente che lavora, come figura di secondo livello, per sostenere gli educatori nel dare forma ai pensieri e ai significati che emergono dalla materialità del lavoro sul campo?
Il testo affronta il tema della consulenza nella prospettiva di dispositivo di cura, formazione e ricerca utile a promuovere nei servizi educativi e nei contesti di lavoro d'équipe una consapevolezza del proprio mandato e una valorizzazione della propria cultura interna. Attraverso un approccio trans-disciplinare che fa dialogare lo sguardo organizzativo con quello pedagogico e psicoanalitico, il testo indaga la complessità del ruolo consulenziale chiamato a pensare insieme i livelli in cui si declina il mandato di un servizio educativo.
Il libro intende porsi anche come testimonianza incarnata di una pratica di lavoro consulenziale a contatto con i bisogni che nascono nel rapporto con i servizi e con le loro domande di cura. Un consulente pedagogico formato a una sensibilità psicoanalitica è in grado di comprendere e di dipanare l'intreccio tra il piano razionale dell'organizzazione e quello più immateriale in cui confluiscono le fantasie di fondazione, le forme mitopoietiche e le memorie inconsce che attivano ogni specifica cultura.
Il libro si rivolge agli educatori, ai consulenti in formazione e a tutti quei professionisti che lavorano nell'ambito delle relazioni di cura perché trovino un luogo di auto-riflessione e di elaborazione degli interrogativi che sollecitano la pratica di questa professione nella nostra contemporaneità.

Stefania Ulivieri Stiozzi è ricercatore confermato presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi Milano-Bicocca, dove insegna Teorie e modelli della consulenza pedagogica. Si occupa del rapporto tra sapere pedagogico e sapere psicoanalitico, della relazione e della comunicazione formativa, di processi auto formativi in età adulta. Ha pubblicato, oltre a numerosi saggi in volumi e riviste, il testo Pensarsi padri. Narrazioni nel corso del tempo (Milano 2008).

Indice



Introduzione. Riflessioni sul ruolo del consulente pedagogico
Sintomi di sofferenza nei contesti della consulenza
(L'eclissi dell'educativo; Crisi del legame intergenerazionale nella famiglia; La caduta del presidio simbolico della scuola)
Formare lo sguardo consulenziale: alla ricerca di un sapere trans-disciplinare per comprendere le problematiche degli operatori e dei servizi
(La relazione d'aiuto è un lavoro sulla cornice; Lo sguardo pedagogico nella "consulenza di processo" di E. Schein; Abitare le soglie: una nuova alleanza tra pedagogia e psicoanalisi?; Sguardo clinico e lavoro clinico: il lavoro sulle latenze dell'organizzazione "nascosta"; Oltre la lettura organizzativa: valorizzare il patrimonio istituzionale; Il "campo istituzionale": un modello per comprendere il funzionamento in profondità di un servizio)
Nuovi scenari nei servizi educativi: leadership e cura del patrimonio istituzionale
(Servizi e educatori di fronte all'evanescenza del patto educativo; Cambiamenti nelle politiche del welfare e nuovi assetti dei servizi; Pensare la leadership tra potere e autorità; Modelli di costruzione della leadership: lo sguardo organizzativo e quello psicoanalitico; Dal potere del mito personale alla scoperta dell'autorità del proprio ruolo: un'esperienza di ricerca-formazione in un'équipe di una comunità per minori; Quando la domanda d'aiuto è "impossibile": un'esperienza)
Dall'équipe al gruppo di lavoro: la consulenza pedagogica come lavoro di traduzione
(Dal lavoro d'équipe al pensiero del gruppo di lavoro; Perdita della "grammatica iconica profonda" nei gruppi di lavoro; Oltre la letteralizzazione: l'arte della traduzione)
Conclusioni
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi
  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità