San Marcellino: volontariato e lavoro sociale

Contributi
Marco Castrignanò, Michele Corioni, Carlo Dellacasagrande, Paola Lacarpia, Lorenzo Penco, Riccardo Prandini, Alberto Remondini, Paolo Teani
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2014   (Codice editore 1563.55)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

San Marcellino: volontariato e lavoro sociale
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891705259
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891704535
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

A partire dall’esperienza dei volontari dell’Associazione San Marcellino di Genova, il volume vuole riflettere sulle metamorfosi delle forme della partecipazione e del lavoro sociale per esplorarne i confini, le sfumature e le parti meno conosciute.

Presentazione del volume

Un percorso a più voci per riflettere intorno a un impegno e una partecipazione all'azione volontaria e per continuare a interrogarci su un'esperienza il cui potenziale di innovazione non è stato del tutto indagato, nonostante se ne parli ancora molto.
Liberandosi dalle retoriche invasive del volontariato tuttora presenti, il volume intende tenere aperto, alimentandolo, un confronto pubblico sulle potenzialità, i dilemmi e le insidie dell'azione volontaria in una società sempre più frammentata e densa di rischi, in particolare per i soggetti più deboli. La presenza e la funzione dei volontari all'interno della relazione d'aiuto in un contesto organizzativo è al centro dei diversi contributi qui presentati, evidenziandone le potenzialità ma anche i rischi.
A partire dall'esperienza dei volontari dell'Associazione San Marcellino di Genova, il quadro analitico si allarga progressivamente per riflettere sulle metamorfosi delle forme della partecipazione e del lavoro sociale per esplorarne i confini, le sfumature e le parti meno conosciute.

Maurizio Bergamaschi insegna Sociologia dei servizi sociali di territorio e Sociologia delle migrazioni presso la Scuola di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Bologna. Ha svolto attività di ricerca in Francia presso il Groupe de recherche et d'analyse du social et de la sociabilité (GRASS) di Parigi (Université Paris 8). Si occupa in particolare dei processi di esclusione sociale e di impoverimento in ambiente urbano.
Danilo De Luise, operatore sociale e mediatore, dal 1987 lavora con le persone senza dimora presso l'Associazione e la Fondazione San Marcellino di Genova, dove ha ricoperto vari incarichi e (dal 1998) è responsabile dei servizi alla persona e delle attività culturali. Nel 2005 con altri operatori sociali genovesi ha fondato il Circolo di Studio sul Lavoro sociale Oltre il Giardino. Nell'ambito del lavoro sociale con le persone senza dimora ha sviluppato e coordinato progetti europei con partenariati internazionali, pubblicato saggi e articoli su libri e riviste del settore.

Indice



Danilo De Luise, Introduzione
Maurizio Bergamaschi, Paola Lacarpia, Costruire relazioni: volontari a San Marcellino
Alberto Remondini S.J., Il lavoro sociale centrato sulla relazione
Lorenzo Penco, L'accompagnamento del volontario nel servizio a San Marcellino
Paolo Teani, Il volontariato visto dall'operatore
Michele Corioni, La dialettica del riconoscimento. Processi della formazione identitaria nelle scelte di volontariato
Danilo De Luise, Carlo Dellacasagrande, Fino all'ultimo frammento di cuore
Riccardo Prandini, Il volontariato tra processi di individualizzazione e di personalizzazione
Marco Castrignanò, Conclusioni
Gli autori.