Le fabbriche del retail

Analisi comparata tra industria e GDO nella web society

Autori e curatori
Contributi
Riccardo Garosci, Costantino Cipolla, Michele Bonazzi, Enrico Colla, Marco Cuppini
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 128,      1a edizione  2015   (Codice editore 278.1.7)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Le fabbriche del retail. Analisi comparata tra industria e GDO nella web society
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,50
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891713094
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891730664
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Questo libro intende proporre una nuova vision del commercio contemporaneo, delineando un nuovo possibile scenario di un’economia “predittiva” di beni, predisposti a misura del consumatore.

Presentazione del volume

I nostri comportamenti nelle pratiche di consumo inducono la maggior parte di noi a frequentare assiduamente le "cattedrali" commerciali ovvero grandi magazzini, supermercati, outlet, shopping center e retail park. Questi luoghi del consumo appaiono a noi come realtà "trascendentali", senza storia. Oggi i Centri del retail, nei differenti format che li caratterizzano, si stanno affiancando alle realtà manifatturiere, a volte anche occupando fisicamente il posto nei siti industriali dismessi. Gli shopping center sono di per sé delle "fabbriche", sia in termini organizzativi, sia nella loro relazione con il mondo della produzione. L'introduzione del codice a barre prima e del QR code poi, ha stabilito, tramite il web, un contatto diretto del mondo della produzione con quello dei consumatori, nel primo caso inserendo i luoghi del consumo nella "catena" industriale di produzione e nel secondo stabilendo un rapporto diretto tra produttore e consumatore. Questo libro intende proporre una nuova vision del commercio contemporaneo, sempre più caratterizzato dal flusso del consumo e sempre meno dalle pratiche di scambio, relazionale e materiale, qualificando la funzione della GDO come una fase di un processo di produzione e nello stesso tempo delineando un nuovo possibile scenario di un'economia "predittiva" di beni, predisposti a misura del consumatore, ribaltando, grazie al web, la struttura industriale tradizionale che produceva beni in attesa di essere venduti e stimolando tramite la pubblicità nuovi bisogni indotti. In questa nuova economia invece il consumatore potrebbe giocare un nuovo ruolo proattivo, delineando o producendo, in alcuni casi tramite la tecnologia 3D, i propri beni personalizzandoli.

Franco A. Fava è sociologo e docente presso la Scuola di Medicina dell'Università degli Studi di Torino, dove insegna Sociologia della salute e Demografia. Studioso di fenomeni sociali, scrittore e giornalista pubblicista, già visiting scholar presso la Stanford University (Usa) e la Warwick University (Uk), ha collaborato con numerose istituzioni culturali e di ricerca, italiane e straniere, nel campo dell'analisi sociale. Presidente del L.I.S.E.S. (Libero Istituto di Studi Economici e Sociali P. Belli) da lui fondato, è curatore del M.E.C.C. (Museo & Laboratorio Europeo del Commercio e dei Consumatori). Attualmente collabora con alcune importanti Business School internazionali in un progetto di ricerca sul mondo cooperativo nel contesto della GDO. La sua produzione scientifica annovera una cinquantina di pubblicazioni ed articoli.

Indice

Riccardo Garosci, Presentazione
Costantino Cipolla, Michele Bonazzi, Prefazione
(Dal negozio-bottega alla Grande Distribuzione Organizzata; Il retail e l'industrializzazione del commercio; L'e-commerce come co-distribuzione e coproduzione (democratiche) di beni?)
Enrico Colla, Premessa
Introduzione
Consumi e identità sociale e produzione di beni
(Consumo e identità sociale; Consumo e produzione di beni; Produzione e commercializzazione di beni; Logistica e pubblicità)
Dalla rivoluzione commerciale del XX secolo all'industrializzazione del commercio
(La rivoluzione commerciale del XX secolo; I nuovi "format" del commercio; L'industrializzazione del commercio)
Le "tute blu" del retail
(Lavoro, salario, consumo; Le "tute blu" del retail)
Modelli organizzativi del retail
(Differenti ambiti imprenditoriali del commercio; Rapporto tra dipendente e cliente-consumatore)
Dal post fordismo al toyotismo
(Dal post fordismo al toyotismo; Archeologia industriale e nuovi siti commerciali)
Dalla manifattura predittiva all'economia additiva
(L'e-commerce come opportunità per le comunità di destino; La tecnologia 3D: manifattura additiva ed economia predittiva; La comparsa di nuovi soggetti sociali: i makers ed i prosumers)
Il matchmaking e l'App service: il futuro prossimo del commercio
(Il matchmaking; L'App service e nuovi scenari commerciali)
L'approdo alla web society
(Verso un nuovo rapporto tra industria e consumatore)
Appendice
Glossario e gergo di comunità di lavoro
(Introduzione; Glossario)
Principali tipologie distributive
Organizzazione della GDO
Principali profili professionali che operano nella GDO
Tabelle
Marco Cuppini, Addendum I
Addendum II
Bibliografia di riferimento per argomenti.