Al passo dei fanciulli

I bambini nella Bibbia

Autori e curatori
Livello
Saggi, scenari, interventi. Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 138,      1a edizione  2015   (Codice editore 250.12)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Al passo dei fanciulli. I bambini nella Bibbia
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891725691

In breve

Questo libro va alla ricerca dei bambini nella Bibbia incrociando il metodo storico-critico della lettura del testo con un’ermeneutica specificamente pedagogica. Il testo apre a suggestioni sullo statuto dell’infanzia nel mondo giudaico e giudaico-cristiano ma anche a riflessioni sull’essere bambini ieri e oggi, sull’infanzia come oggetto di narrazione, di metafora, di educazione e di cura all’interno di discorsi sulla trascendenza, sulla fede, sull’Altro.

Presentazione del volume

La Bibbia presenta molte figure d'infanzia, sia nell'Antico che nel Nuovo Testamento. Alcune infanzie vengono raccontate, come quella di Gesù, di Esaù e Giacobbe, di Isacco, di Davide; si parla di bambini sacrificati dai pagani al Moloch e di bambini resuscitati, di infanzie tutelate e violate, di ragazzi profeti e di giovanissimi testimoni di miracoli. L'infanzia viene poi usata come metafora: della colpa, dell'innocenza, della tragedia, della cura, della speranza, dell'ignoranza e dell'umiltà. Infine il testo biblico presenta passaggi squisitamente pedagogici, che mettono in scena una relazione educativa tra genitori e figli o tra maestri e allievi.
Questo libro va alla ricerca dei bambini nella Bibbia incrociando il metodo storico-critico della lettura del testo con una ermeneutica specificamente pedagogica. Il testo dunque apre a suggestioni sullo statuto dell'infanzia nel mondo giudaico e giudaico-cristiano ma anche a riflessioni sull'essere bambini ieri e oggi, sull'infanzia come oggetto di narrazione, di metafora, di educazione e di cura all'interno di discorsi sulla trascendenza, sulla fede, sull'Altro.

Raffaele Mantegazza insegna presso il Dipartimento di Scienze della salute dell'Università Bicocca. Si è occupato di dialogo interreligioso, della corporeità e della morte come oggetti pedagogici, di educazione interculturale, della Shoah. Suoi testi recenti sono Troverete un bambino. Tracce educative nei Vangeli apocrifi dell'infanzia di Gesù (Bologna 2015) e Color di lontananza. Educazione e utopia in Theodor W. Adorno (Milano 2015). Si occupa di formazione pedagogica di insegnanti, genitori, personale medico. Il suo sito è www.raffaelemantegazza.com

Indice


Introduzione. Promesse da uccellino
Bambini narrati
(Bambini generati; Bambini abbandonati; bambini liberati; Bambini uccisi, bambini resuscitati; Bambini accennati)
Bambini Metaforici
(Il bambino come metafora della colpa e dell'innocenza; Il bambino come metafora della tragedia; Il bambino come metafora della cura; Il bambino come metafora della speranza; Il bambino come metafora della ribellione; Il bambino come metafora dell'ignoranza e dell'umiltà)
Bambini educati
(Bambini istruiti; Bambini puniti; Bambini nominati)
Conclusione. Bambini cresciuti
Bibliografia



newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Pubblicità