La valutazione per pensare il lavoro pedagogico

Contributi
Pierangelo Barone, Elisabetta Biffi, Alessandro Ferrante, Jole Orsenigo, Cristina Palmieri, Claudia Pavan, Loredana Perla
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 234,   1a ristampa 2017,    1a edizione  2016   (Codice editore 1154.8)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

La valutazione per pensare il lavoro pedagogico
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891740182

In breve

Il volume intende mettere in luce il tema del valore nell’ambito del lavoro educativo per permettere al sapere pedagogico di acquisire una legittimità, una visibilità e un’attenzione politica che, a tutt’oggi, stenta ad affermarsi. Un testo per ricercatori, professionisti dell’educazione (coordinatori, dirigenti, consulenti, supervisori) e tutti coloro che, dallo specifico osservatorio della propria pratica professionale, si occupano di valutazione sia a livello formale che informale.

Presentazione del volume

Come si valuta all'interno dei servizi educativi oggi? Quali intrecci si generano tra l'atto del valutare e quello dell'educare? In un momento storico in cui valutare è divenuta una pratica diffusa, può la valutazione pensare la complessità del lavoro educativo che si attua nei servizi e sostenere il sapere pedagogico che matura al suo interno?
Il testo, a partire da una riflessione critica sui principali risultati della ricerca (PRIN-2009 - politiche e culture della valutazione) indaga due ordini di problemi: da un lato cosa significhi promuovere una valutazione attendibile e dotata di validità in un contesto educativo e dall'altro come il modello quantitativo, che attualmente continua a prevalere nelle scelte dei decisori politici, calato nelle realtà dei servizi, produca un mutamento irreversibile nelle culture professionali degli operatori.
Il volume intende mettere in luce il tema del valore nell'ambito del lavoro educativo per permettere al sapere pedagogico di acquisire una legittimità, una visibilità e un'attenzione politica che, a tutt'oggi, stenta ad affermarsi. Il testo è rivolto ai ricercatori, ai professionisti dell'educazione (coordinatori, dirigenti, consulenti, supervisori) e a tutti coloro che, dallo specifico osservatorio della propria pratica professionale, si occupano di valutazione sia a livello formale che informale.

Stefania Ulivieri Stiozzi è ricercatore confermato presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione "Riccardo Massa" dove insegna Teorie e modelli della consulenza pedagogica. Si occupa del rapporto tra sapere pedagogico e sapere psicoanalitico, della relazione e della comunicazione formativa, di processi auto-formativi in età adulta. Oltre a numerosi saggi in volumi e riviste, per questa casa editrice ha pubblicato: Sándor Ferenczi "educatore". Eredità pedagogica e sensibilità clinica (2013) e Il counseling formativo. Individui, gruppi e servizi educativi tra pedagogia e psicoanalisi (2013).
Viviana Vinci è professore a contratto in Didattica e Pedagogia speciale presso l'Università di Bari Aldo Moro e il Politecnico di Bari. Fra le sue pubblicazioni, The Evalutation of Adult Education Staff. EDUEVAL Curriculum. Volume 1 e The Evalutation of Adult Education Staff. EDUEVAL How to do Guide. Volume 2 (2015, con L. Perla); Le routine dell'insegnamento scientifico. Un percorso di ricerca-formazione (2011); Performascienza. Laboratori teatrali di storia della scienza a scuola (2010, con F. Morgese).

Indice

Stefania Ulivieri Stiozzi, Viviana Vinci, Introduzione
(Quale valutazione per il campo educativo?)
Jole Orsenigo, Quando facciamo valutazione facciamo pedagogia
(Dati di ricerca; Pedagogia, sapere minore?; Sapere e potere in educazione; Valutare o stimare?; La pedagogia non è solo un sapere pratico-applicativo; Che cosa significa valutare?; Il dominio pedagogico; Oscillazioni e valori di posizione; Il punto di vista clinico in pedagogia; L'esame; Bibliografia)
Loredana Perla, Si può valutare l'agire educativo? Tra controllo e riprogettazione
(Il lavoro educativo: un agire "limitato"; Il problema della "valutabilità" del lavoro educativo; Cosa valutare del lavoro educativo?; Come valutare le qualità del lavoro educativo? I modelli; Per concludere; Bibliografia)
Claudia Pavan, Valutazione e qualità del lavoro educativo
(L'intreccio qualità e valutazione sul terreno delle politiche sociali; Una questione di sguardi: idee di qualità, prospettive di valutazione; La questione della qualità del lavoro educativo: il rassicurante richiamo della standardizzazione, la tensione verso la problematizzazione; Ripensare la valutazione: possibili orizzonti alla ricerca della qualità nel lavoro educativo; Bibliografia; Sitografia)
Cristina Palmieri, Modelli di valutazione nelle pratiche quotidiane: un oggetto di ricerca per pensare il lavoro educativo
(La nozione di modello per pensare la valutazione nei contesti educativi; Ricercare i modelli di valutazione: il collective case study; Sulle tracce dei modelli di valutazione; Dal pensare per modelli al pensare e praticare pedagogicamente la valutazione; Bibliografia; Riferimenti legislativi)
Stefania Ulivieri Stiozzi, Dalle pratiche di valutazione al valore del lavoro di gruppo nel servizio per minori
(La polisemia della valutazione e la sua costitutiva ambiguità; Attraversare la valutazione: il valore del gruppo di lavoro come dispositivo di integrazione della cultura pedagogica di una comunità per minori; Risvolti etici della valutazione nelle comunità per minori: dilemmi educativi; Pensare le pratiche di valutazione: dispositivi di formazione del gruppo di lavoro; Bibliografia)
Elisabetta Biffi, Documentazione e valutazione del lavoro pedagogico
(Ricercare i documenti, la ricerca nei documenti; La documentazione fra forma e valore del lavoro educativo; Documentazione come valutazione istituzionale; Documentazione come qualità; Dai vincoli istituzionali alle pratiche: documentazione come spazio transizionale; Conclusioni: documentazione come lavoro pedagogico; Bibliografia)
Alessandro Ferrante, Valutazione e comunicazione pubblica del lavoro pedagogico
(Valutazione e comunicazione pubblica del lavoro pedagogico: scarti, strategie, dilemmi; Sistemi sociali e differenziazione funzionale; Sistema educativo e criticità comunicative; Conclusioni; Bibliografia)
Pierangelo Barone, La dimensione politico-pedagogica della valutazione
(Valutare è un esercizio di potere; Chi valuta chi?; Il significato politico-pedagogico della valutazione; Bibliografia)
Viviana Vinci, La valutazione educativa "in ricerca": fra etica e partecipazione
(La complessità del processo valutativo e del lavoro educativo: un dato "da cui partire" per fare ricerca; La postura del ricercatore, la restituzione del dato e l'etica delle ricerche valutative; Pratici in ricerca: forme di ricerca valutativa partecipata e inclusiva)
Bibliografia
Gli Autori.