Transmedia Design Framework

Un approccio design-oriented alla Transmedia Practice

Autori e curatori
Contributi
Marisa Galbiati
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 176,   3a ristampa 2019,    1a edizione  2016   (Codice editore 85.98)

Transmedia Design Framework. Un approccio design-oriented alla Transmedia Practice
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891740274

In breve

Il volume propone una sistematizzazione delle molteplici definizioni esistenti di transmedialità per contribuire in maniera attiva alle discussioni in atto e propone un framework originale che rappresenta uno strumento utile sia all’analisi, sia alla progettazione di sistemi transmediali.

Presentazione del volume

Il volume affronta il tema della transmedialità intesa come una pratica di progettazione con cui è possibile affrontare la complessità dello scenario mediale contemporaneo.
La transmedialità è una pratica costituita da conoscenza tacita in cui professionisti di grande esperienza operano secondo un sapere non esplicito e mutuato dalla tradizione. Motivo per cui il processo di progettazione dei mondi narrativi e della loro distribuzione su molteplici canali non è stato normato, ma segue un approccio di learning by doing: "imparare attraverso il fare" tipico delle botteghe rinascimentali su cui si fonda anche la cultura del design.
Se si vogliono applicare le potenzialità di questa disciplina ad altre aree rispetto a quelle classiche dell'intrattenimento, è necessario sviluppare un modello di prassi progettuale che deriva dal mondo professionale: ovvero identificare degli strumenti interpretativi e delle linee-guida per la sua progettazione.
Il lavoro presentato propone una sistematizzazione delle molteplici definizioni esistenti di transmedialità per contribuire in maniera attiva alle discussioni in atto e propone un framework originale che rappresenta uno strumento utile sia all'analisi, sia alla progettazione di sistemi transmediali. Nel farlo, si rivolge da una parte alla comunità scientifica del design, dall'altra ai professionisti del settore, offrendo un quadro significativo di visioni e pratiche di progetto attraverso un'analisi dello stato dell'arte, casi studio di rilevanza nazionale e internazionale e una esperienza di ricerca applicata. Il volume si articola in tre parti: la prima si dedica a un inquadramento teorico dello scenario mediale contemporaneo; la seconda entra in profondità sul tema della transmedialità illustrandone progetti e riflessioni; la terza parte, infine, propone uno strumento analitico e progettuale per la disciplina del Transmedia Design.

Mariana Ciancia, dottore di ricerca in Disegno Industriale, svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, è docente presso la Scuola del Design dello stesso ateneo nel corso di laurea in Design della Comunicazione ed è coordinatore didattico del Master in "Brand Communication" presso POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano. È autore di pubblicazioni nazionali e internazionali sui fenomeni transmediali, i formati narrativi e gli artefatti audiovisivi.

Indice

Marisa Galbiati, Le prassi comunicative nell'era digitale
Introduzione
Parte I. La Comunicazione Generativa
Lo scenario della comunicazione contemporanea
(Audience; Tecnologia; Culture partecipative)
I trend della comunicazione contemporanea: narrazione, partecipazione, esperienza
(Mondi narrativi; Paradigmi comunicativi; Audience Engagement)
Parte II. Tracking Transmedia
Che cos'è la transmedialità? Progetti e riflessioni
(Il potere delle storie; Il potere della multicanalità; Il potere del coinvolgimento)
Transmedia Design: il progetto e la gestione di sistemi transmediali
(Transmedia Project Workflow; Gestione del processo di sviluppo)
Parte III. Transmedia Design
Un approccio design-oriented alla Transmedia Practice
(Transmedia Design Framework; Il framework in pratica: Plug Social TV)
Conclusioni. Il ruolo del design
(Verso uno scenario mediale narrativo: dallo storytelling alla costruzione di mondi; Implicazioni per il design: il designer come worldmaker)
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi