In hoc tempore

Un approccio politico al De Regimine christiano di Giacomo da Viterbo

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 140,      1a edizione  2017   (Codice editore 629.46)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

In hoc tempore. Un approccio politico al De Regimine christiano di Giacomo da Viterbo
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Questo volume formula, in ottica simbolico-politica, una possibile interpretazione del De Regimine christiano, del pensatore tardo-medievale Giacomo da Viterbo (1255-1307/1308). Tramite l’utilizzazione di una ragione liminale e lo studio di particolari metafore, messe in evidenza dalla scuola italiana di simbolica politica, il lettore potrà utilmente approfondire le metafore politiche ricorrenti e la teorizzazione di fondo.

Presentazione del volume


Giacomo da Viterbo (1255-1307/1308) si occupò, nel De Regimine christiano, del potere temporale esercitato all'epoca dagli esponenti della gerarchia sacra: fino a che punto quello che doveva essere un ministero era da ritenere compatibile con le altre forme di governo politico? Il pensatore tardo-medievale affronta in modo originale la questione non soltanto dal punto di vista giuridico-canonico, ma tratteggia le linee di un regimen christianum. Giacomo dà al potere temporale una base naturale che l'intervento della Chiesa non crea ma perfeziona. La novità del suo pensiero consiste nell'indirizzare in senso ecclesiologico la tradizione teologico-giuridica, riformulandone la dottrina.
Una riflessione "situata", quella di Giacomo. È in hoc tempore che nascono valide ragioni per le quali bisogna occuparsi della gloria del regno della Chiesa e del senso di quel potere che Cristo-re ha comunicato al proprio Vicario terrestre.
Questo volume formula, in ottica simbolico-politica, una possibile interpretazione del rilevante scritto medievale. Tramite l'utilizzazione di una ragione liminale e lo studio di particolari metafore, messe in evidenza dalla scuola italiana di simbolica politica, il lettore potrà utilmente approfondire le metafore politiche ricorrenti e la teorizzazione di fondo.

Carmela Bianco è docente incaricata di Filosofia del diritto nella Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale - sez. San Tommaso d'Aquino in Napoli; insegna Filosofia politica nel Dipartimento di Scienze Politiche, Jean Monnet, della Università della Campania "Luigi Vanvitelli". I suoi studi vertono sui profili ontologici e sociopolitici della persona in età medievale, moderna e contemporanea. Per i nostri tipi ha pubblicato i volumi: Ultima solitudo. La nascita del concetto moderno di persona in Duns Scoto (2017, nuova edizione aggiornata); Incommunicabilis exsistentia. Profili simbolico-politici della persona in Riccardo di San Vittore (2014); Solidarietà. Un approccio simbolicopolitico (2015).

Indice

Introduzione
(L'apporto di Giacomo da Viterbo alla discussione sulla fonte e la distribuzione del potere; In hoc tempore. La stagione controversa del potere ecclesiastico; L'ordito della presente ricerca)
Auctoritas et potestas
(La progressiva teorizzazione teologico-politica della contemperazione tra poteri; Dalla centralità della giustizia all'elaborazione del "sistema delle leggi" in Tommaso d'Aquino; Conseguenze del sistema delle leggi sulla dottrina politica di Tommaso d'Aquino; Il conflitto in seno alla respublica christiana; La teoria politica nel pensiero politico di Dante Alighieri e di Marsilio da Padova; Per una Chiesa universitas fidelium: Guglielmo d'Occam)
Regnum et Sacerdotium
(Potestas e iurisdictio del papa da un punto di vista cristologico; Un'opposizione alla teorizzazione delle forme di potere secondo Giacomo; Communicatio potestatis secondo Giacomo da Viterbo; L'unità della comunità; Cristo, il re e il capo)
Christus integer. Conclusioni di ordine simbolico-politico
(Affrontare i temi giuridico-politici con una ragione simbolica?; Le metafore e i simboli del potere nel De Regimine)
Bibliografia
Indice di nomi.