I trasporti marittimi nelle teorie geografiche

Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 136,      1a edizione  1990   (Codice editore 600.47)

I trasporti marittimi nelle teorie geografiche
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820465445

Presentazione del volume

Le geografia dei trasporti marittimi è un settore di studio autonomo? Quali sono le integrazioni tematiche tra questo ed altri campi della geografia umana? Con quali modalità l'argomento è stato affrontato sui vari piani culturali e nelle diverse fasi dell'evoluzione del pensiero geografico? A tali interrogativi tenta di dare una risposta questo testo, individuando le principali prospettive di ricerca e le soglie significative che hanno permesso ad alcune ricerche di acquisire autonomia di contenuti, di metodi e di finalità, imprimendo sviluppo e risalto all'intero settore disciplinare. E' a partire dalla seconda metà del secolo scorso che le indagini sui trasporti marittimi hanno ottenuto una propria caratterizzazione, assumendo come oggetto di riflessione le proiezioni spaziali generate dall'utilizzo dell'oceano quale tramite di scambio. Ma è solo negli anni '50 di questo secolo che prende avvio la fase di studio forse più significativa, allorché ai trasporti marittimi, considerati come elemento dell'organizzazione territoriale, vengono riconosciute valenze culturali più rilevanti rispetto a quelle sottese dal descrittivismo statistico sino ad allora predominante. E' in questo senso che gli anni '50, da un lato costituiscono una linea di demarcazione con le precedenti concezioni e dall'altro hanno predisposto il terreno per l'innesto di fecondi orientamenti culturali, che hanno consentito, attraverso l'analisi dei temi più suggestivi e delle loro interrelazioni, la sistemazione scientifica della geografia dei trasporti marittimi, nei decenni successivi,

Ma ciò non costituisce punto di arrivo. E chiaro che il panorama che deriva da questa ridefinizione del campo disciplinare è assai complesso e in continua evoluzione e, soprattutto, non è più interpretabile in termini funzionalistici. Una svolta, suggerita in questo testo, potrebbe essere rappresentata dal perfezionamento del modello sistemico di analisi per approdare a visioni dinamiche del porto e della regionalizzazione del territorio.

Indice

Prefazione, di Adalberto Vallega
Introduzione
1. Posizione teorica del problema. Le premesse generali
2. I grandi temi: porto e ambiente fisico, flussi marittimi, organizzazione del territorio
3. I grandi temi: porto, funzioni portuali e proiezioni spaziali
4. I grandi temi: definizione, determinazione e delimitazione del retroterra
5. I grandi temi: i problemi fondamentali dell'avanmare
6. Una svolta nella ricerca. L'evoluzione del concetto di retroterra
7. L'avanmare e le rotte. Il senso della proiezione marittima
8. Porto e industrializzazione litoranea
9. Le metodologie di ricerca. Una rassegna
10. I geografi protagonisti. Tra concezione funzionalista e teoria sistemica
Rilievi conclusivi