Pedagogia al confine

Trame e demarcazione tra i saperi

Contributi
Giuseppe Annacontini, Mino Conte, Maurizio Fabbri, Silvia Fioretti, Manuela Gallerani, Elena Madrussan, Berta Martini, Maria-Chiara Michelini, Stefano Oliverio, Mimmo Pesare, Teodora Pezzano, Franca Pinto Minerva, Luisa Santelli Beccegato, Gilberto Scaramuzzo, Maura Striano, Carla Xodo
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 236,      1a edizione  2018   (Codice editore 1154.13)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Pedagogia al confine. Trame e demarcazione tra i saperi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891771711

In breve

Il volume intende mostrare come, indagando i confini e i rapporti tra la pedagogia e gli altri saperi, sia possibile lavorare indirettamente sulla natura e l’identità della pedagogia stessa. A questo scopo, il testo analizza il rapporto-confine della pedagogia con tre aree di saperi e/o pratiche: la filosofia; le scienze umane; la politica.

Presentazione del volume

L'ipotesi del volume è che indagando i confini e i rapporti tra la pedagogia e gli altri saperi sia possibile lavorare indirettamente sulla natura e l'identità della pedagogia stessa.
A questo scopo, la struttura del volume vede un'articolazione in tre parti, ciascuna delle quali è intitolata al rapporto-confine con una data area di saperi e/o pratiche.
La prima parte è dedica tata al rapporto tra pedagogia e filosofia. Si tratta del confine lungo il quale si è storicamente giocata la costituzione stessa della pedagogia come sapere autonomo. Infatti, la pedagogia è nata come regione filosofica, e ha conquistato faticosamente l'indipendenza da questa madre-patria nel corso della propria storia.
La seconda parte è intitolata al rapporto tra pedagogia e scienze umane.
Un confine, questo, che ha acquisito pregnanza nella seconda metà del Novecento, quando il modello puramente filosofico della pedagogia è entrato in crisi, e si è posta con forza l'esigenza di uno studio scientifico dell'educazione.
La terza parte, infine, è dedicata al rapporto tra pedagogia e politica. Su questo confine si gioca non tanto la questione dell'indipendenza teorica della pedagogia, quanto quella della sua autonomia pratica. Infatti, spesso, la politica non si limita ad assicurare le condizioni necessarie all'educazione, ma pretende di indicarne le direzioni e i traguardi.

Massimo Baldacci è ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l'Università Carlo Bo di Urbino. Coordina con Enza Colicchi il Gruppo teorico della Siped (Società italiana di pedagogia). Tra le sue ultime pubblicazioni, la cura del primo volume di tale gruppo: Teoria e prassi in pedagogia (a cura di e in coll. con E. Colicchi), Carocci, Roma 2016.

Enza Colicchi è ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l'Università di Messina. Coordina con Massimo Baldacci il Gruppo teorico della Siped (Società italiana di pedagogia). Tra le sue ultime pubblicazioni, la cura del primo volume di tale gruppo: Teoria e prassi in pedagogia (a cura di e in coll. con M. Baldacci), Carocci, Roma 2016.

Indice

Massimo Baldacci, Enza Colicchi, Prefazione
Massimo Baldacci, Enza Colicchi,
Introduzione
Parte I. Pedagogia e filosofia
Maurizio Fabbri, Pensiero critico e disagio della civiltà
Elena Madrussan,
Pedagogia ed etica incarnata. Il contributo dell'esistenzialismo e i suoi sviluppi
Mimmo Pesare,
La soggettivazione: un dispositivo pedagogico
Gilberto Scaramuzzo,
Poetica e Pedagogia. La lezione di Orazio Costa Giovangigli
Maura Striano, Stefano Oliverio, Il nesso tra filosofia e pedagogia. Una prospettiva deweyana
Parte II. Pedagogia e scienze umane
Franca Pinto Minerva, Il rapporto tra Pedagogia e altre Scienze
Silvia Fioretti,
L'azione educativa. Una lettura al confine fra pedagogia e didattica
Berta Martini,
Pedagogia e Didattica
Maria-Chiara Michelini,
Al confine tra pedagogia e scienze dell'educazione
Carla Xodo,
Pedagogia/economia: un rapporto ancora da costruire
Parte III. Pedagogia e politica
Massimo Baldacci, Pedagogia e politica. Congetture su un rapporto problematico
Giuseppe Annacontini, Pedagogia problematicista e politica convivialista, tra crisi e utopia
Mino Conte,
La pedagogia ai margini o i margini della pedagogia. Elementi per una teoria critica
Manuela Gallerani,
Che genere di politica? Emozioni politiche per nuove prassi e posture esistenziali
Teodora Pezzano,
Democrazia, educazione e metodo scientifico
Luisa Santelli Beccegato,
Pedagogia e politica: riflessioni su specificità e connessioni con particolare riferimento alla questione dell'autorità e le istituzioni educative.