Contra genesim

Sugli ebrei e la rifondazione antropologica del nazionalsocialismo

Autori e curatori
Contributi
Giulio M. Chiodi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 154,      1a edizione  2019   (Codice editore 629.47)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Contra genesim. Sugli ebrei e la rifondazione antropologica del nazionalsocialismo
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

La Germania nazionalsocialista tentò di manipolare e ridefinire il concetto di specie umana sul piano della sperimentazione scientifica come della narrazione storiografica, oltre che del linguaggio giuridico e politico. Questo saggio intende illustrare alcuni dei momenti costitutivi di tale processo, nonché i contenuti di una parte di questa concettualizzazione, quella più schiettamente antropologica e filosofica, espressione di una prassi culturale spregiudicata che non ebbe precedenti nell’Europa moderna, e che fece del Terzo Reich un unico immenso laboratorio biocratico nel cuore del continente.

Presentazione del volume

Il titolo Contra Genesim sintetizza il nucleo ispirativo del volume di Alberto Castaldini. Genesis ci vuole ricordare in assoluto l'origine in quantotale, e quindi anche l'apparire dell'uomo sulla terra e, nel contempo, il primo libro su cui si fonda l'identità ebraica, che il nazismo mirava a sopprimere completamente. Una parola, dunque, che può compendiare contemporaneamente elementi di natura e di spirito. Nelle pagine di Castaldini, infatti, la negazione di Genesis vuole significare cancellazione dell'essenza dell'essere umano in anima e corpo a partire dalla sua stessa radice, quindi dalla sua stessa natura e, più in particolare, esercitata su una specifica parte dell'umanità, che il libro ritiene esserne un'espressione delle più altamente significative. Una novità introdotta dal nazionalsocialismo è l'idea della rifondazione di un'umanità, non più soltanto nella visione del mondo (idea tutt'altro che nuova e che su diverse basi era, per esempio, già stata cristiana e poi illuministica), ma nelle sue stesse radici antropiche, fisiologia compresa, considerate intrinseche e qualificanti l'essere umano come essere appartenente a una razza. (Dalla Prefazione di Giulio M. Chiodi).

Alberto Castaldini insegna Studi ebraici alla Facoltà di Teologia Greco- Cattolica dell'Università "Babes-Bolyai" di Cluj, in Transilvania, e nell'Istituto di Giudaistica e Storia Ebraica "Dr. Moshe Carmilly" della Facoltà di Storia e Filosofia del medesimo ateneo. È professore invitato al Pontificio Ateneo Sant'Anselmo di Roma e allo Studio Teologico San Zeno di Verona. Già vicedirettore della rivista di antropologia "Anuac", è membro associato del Center for Hebrew Studies dell'Università di Bucarest e membro onorario dell'Istituto di Storia "Nicolae Iorga" dell'Accademia Romena. Dal 2006 al 2010 ha diretto l'Istituto Italiano di Cultura di Bucarest. Tra le sue più recenti monografie: Lo sguardo su Dio. Frammenti della vocazione ebraica: Esodo 3,6 (Lavis, La Finestra editrice, 2018, con postfazione di Guido Ceronetti); Il Dio Nascosto e la possibilità di Auschwitz. Prospettive filosofiche e teologiche sull'Olocausto (Cluj-Napoca, Accademia Romena, Centro di Studi Transilvani, 2016).

Indice

Giulio M. Chiodi, Prefazione
Alberto Castaldini
, Premessa
Inganno/Selezione
Rassenlehre
Ahnenerbe
Specie/Art
Immunizzare/Rinominare/Eliminare
Mendacium incarnatum
Antropologia in Aktion
Homo sive Natura
Bibliografia
Indice dei nomi




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi