Sistemi di welfare per nuovi stili di vita

Innovazione sociale, diritti e competenze

Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 128,      1a edizione  2019   (Codice editore 1562.47)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Sistemi di welfare per nuovi stili di vita. Innovazione sociale, diritti e competenze
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891779786

In breve

Il volume indaga le modalità tramite cui le comunità organizzano le proprie attività, regolano i propri interessi e pianificano il futuro, con l’obiettivo di pervenire a un’interpretazione costruttiva della realtà. Attraverso l’analisi della relazione tra solidarietà, resilienza e difesa dei diritti delle popolazioni così come dei territori, è possibile individuare un confine dialettico che consenta di approfondire i caratteri generativi della rigenerazione sociale, della difesa del territorio e della promozione degli stili di vita, soprattutto in chiave multiculturale.

Presentazione del volume

Il saggio propone l'innovazione sociale come processo in grado di connettere questioni anche apparentemente distanti e realizzare la coesistenza tra bisogni, desideri e diritti sia degli individui che dei gruppi sociali. In questa chiave il welfare diventa lo strumento ma al tempo stesso il metodo che annulla le diversità e consente di superare molte delle criticità legate soprattutto alla organizzazione o riorganizzazione delle pratiche di partecipazione democratica.
Il volume indaga le modalità tramite le quali le comunità organizzano le proprie attività, regolano i loro interessi e pianificano il futuro con l'obiettivo di pervenire a un'interpretazione costruttiva della realtà. In particolare, attraverso l'analisi della relazione tra solidarietà, resilienza e difesa dei diritti delle popolazioni così come dei territori, l'obiettivo del libro è quello di distinguere un confine dialettico per approfondire i caratteri generativi della rigenerazione sociale, della difesa del territorio e della promozione degli stili di vita, soprattutto in chiave multiculturale.

Fiammetta Fanizza
è ricercatrice in Sociologia generale presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Foggia. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Il tramonto dell'urbano. Saggio sulle borgate rurali e la dissolvenza dello spazio pubblico a Foggia (FrancoAngeli 2012), La spettacolarizzazione dell'umano e le sue forme (Progedit 2013), L'abolizione delle province in Italia. Riflessioni sull'autorità e la sua crisi (Laterza 2014), Educare Smart. Tecnologie e sentimenti al tempo di internet (Progedit 2016), The Sociological Imagination on the Horizons of Contemporary Society (Mimesis International 2017).

Indice

Introduzione
(Per intendere umanamente le innovazioni; Welfare e network of learning; Organizzazione e successione degli argomenti)
(Ri)generare le conoscenze e ricercare competenze per nuovi strumenti di analisi e di intervento
(Globalizzazione e riforma del welfare; Smantellare la retorica del terzo settore; Investire in socializzazione e (ri)generare le conoscenze)
Prendersi cura gli uni degli altri. La selezione delle politiche pubbliche attraverso pratiche di transformative education
(L'importanza di "prendersi cura gli uni degli altri"; Il raggio d'azione del "pragmatismo critico" e la transformative education; La transformative education per l'empowerment sociale; Rebuilding Community after Katrina: l'empowerment planning a New Orleans; Il welfare generativo e i sistemi di intelligenza collettiva)
La sfida del welfare locale multiculturale: nuovi servizi e progettazione del territorio in Puglia
(Il Piano Triennale per le Politiche Migratorie 2016-2018 in Puglia; Welfare come social empowerment; Il welfare locale multiculturale in Puglia; Welfare locale multiculturale e "nuova questione meridionale")
Sviluppo territoriale sostenibile e benessere sociale: il caso dell'agrarian urbanism
(Progettare la felicità; Presupposti e finalità dell'agrarian urbanism; Valorizzare il paesaggio come progetto di vita; Leggere e intendere l'umano e le sue forme; Le principali caratteristiche dell'agrarian urbanism; Il metodo della charrette)
Segregazione socioeconomica e welfare socio-spaziale nei paesi ex comunisti
(Premessa; Eliminazione delle disuguaglianze e segregazione nei paesi ex comunisti; Il paradosso dell'Europa orientale; La segregazione residenziale in epoca post-socialista; Disparità economiche, globalizzazione, istituzioni e segregazione: welfare e cultura europea post-moderna; Le interconnessioni tra riconfigurazioni istituzionali, pratiche sociali e paesaggi umani: il welfare corporativista post-socialista; Il modello corporativista post-socialista: il welfare socio-spaziale)
Conclusioni
Bibliografia di riferimento.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi