La progettazione termica degli edifici col personal computer

Collana
Livello
Dati
pp. 224,   figg. 105,     1a edizione  1987   (Codice editore 635.10)

La progettazione termica degli edifici col personal computer
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820443764

Presentazione del volume

Esiste una difficoltà di fondo per coloro che intendono, da non specialisti, affrontare il problema della progettazione termica degli edifici senza ricorrere a sofisticati codici di calcolo, in grado d'analizzare il comportamento termico di un manufatto edilizio addirittura su base sub-oraria, ma in pratica disponibili solo a ricercatori o esperti del ramo.

Questo manuale intende colmare tale lacuna esistente fra ricerca specialistica e mondo applicativo, illustrando in forma chiara ma rigorosa delle semplici procedure di calcolo utili per la verifica e la progettazione dell'isolamento termico di edifici civili e industriali, per il dimensionamento del generatore di calore e dei corpi scaldanti, per la previsione dei consumi stagionali relativi a una prestabilita soluzione progettuale.

Speciale attenzione viene rivolta ad alcuni aspetti particolari, solitamente non indagati nella maniera che meriterebbero, quali il problema della valutazione dei ponti termici, l'ottimizzazione economica degli isolanti termici, il calcolo delle ombre sulle facciate esterne e dell'irraggiamento solare disponibile.

Ciascun capitolo è corredato del listato di uno o più programmi di calcolo, scritti in linguaggio Basic, direttamente utilizzabili per i loro calcoli da tecnici, progettisti e altri operatori del settore. I

Il testo scritto, di cui tali programmi costituiscono la traduzione nel linguaggio del calcolatore, risulta invece un utile manuale per coloro che non siano interessati ad avvalersi del computer, oltre a consentire a tutti, specie agli studenti e ai laureati in ingegneria civile e architettura, un approfondimento dei concetti teorici alla base delle procedure di calcolo descritte.

Indice

• Osservazioni introduttive
* La progettazione termica degli edifici
* La normativa italiana
* Il codice di calcolo
• Dati climatici
* Gradi-giorno
* Temperatura minima di progetto dell'aria esterna
* Velocità del vento
* Valori medi mensili della temperatura esterna, della velocità del vento, della radiazione solare giornaliera
* Le routine «CLIMA», «CLIMED», «OMBRE»
• Coefficienti di trasmissione di superfici opache
* Resistenza termica delle pareti
* Pareti contigue al terreno
* Cassonetti
* Serramenti opachi
* La routine «KOPAC»
• Coefficienti di trasmissione di superfici trasparenti
* Coefficiente di trasmissione dei vetri e degli infissi
* Rapporto tra area degli infissi ed area complessiva del serramento
* Coefficiente di trasmissione del serramento
* Coefficiente di trasmissione medio giorno-notte del serramento
* La routine «KVETRI»
• Coefficiente di trasmissione dei ponti termici
* Coefficienti di trasmissione lineici e puntuali
* Le normative italiana e francese
* La routine «KPONTI»
• Ricambi d'aria
* Rinnovo d'aria necessario alle esigenze igieniche e di benessere degli occupanti
* Infiltrazioni attraverso serramenti
* Aerazione mediante bocchette di ricircolo
* La routine «VENTIL»
• Temperature interne
* Temperature degli ambienti riscaldati
* Temperature degli ambienti non riscaldati
* La routine «TEMPINT»
• Disperdimenti termici di un edificio
* Coefficienti di esposizione
* Dimensioni degli elementi disperdenti
* Calcolo dei disperdenti
* Coefficienti volumici di dispersione
* Procedura di modifica delle caratteristiche termofisiche e geometriche dell'edificio
* Le routine «DESCRI», «CORREZ», «DISPERD»
• Verifica dei disperdimenti e calcolo della potenza dell'impianto
* Coefficiente di forma di un edificio
Cd massimo ammissibile
* Recupero del valore di ventilazione
* Potenza della caldaia
* La routine «VERIF»
• Fabbisogno stagionale di un edificio
* Fabbisogno d'energia
* Fabbisogno combustibile
* Le routine «SMECC», «CONSUM»
• Ottimizzazione economica dell'isolamento
* Ottimizzazione della spesa d'investimento iniziale
* Ottimizzazione delle spese di conduzione dell'impianto
* La routine «OPTIM»






newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi