Ontologie della creatività

Memorie e decisioni creative in architettura

Contributi
Dino Borri
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 164,      1a edizione  2019   (Codice editore 1126.54)

Ontologie della creatività. Memorie e decisioni creative in architettura
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891793355
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891795946
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Interrogandosi su quale ruolo abbia la creatività nella produzione di progetti di architettura innovativi e originali, l’autore ha voluto esplorare come la vera risorsa per una progettazione efficace e creativa consista proprio nel bagaglio di memorie e di conoscenze di riferimenti intimi che accompagnano il progettista. E ha individuato possibili strumenti teorici e pratici utili a offrire un supporto alla decisione per la gestione e la rappresentazione della conoscenza e delle memorie ai fini di una implementazione della creatività nel processo progettuale.

Presentazione del volume

Il progetto di architettura è un processo (una sequenza di azioni) che ha luogo contemporaneamente sia nella realtà fisica, sia nella dimensione cognitiva. L'assunzione di partenza in questo lavoro è che le forme di creatività che si esprimono durante il processo di design e di progetto in architettura sono basate sulla memoria, intesa come oggetti, relazioni, regole, ispirazioni, intenzioni coinvolte nel processo di progettazione.
L'approccio concettuale è di tipo cognitivo, la prospettiva della ricerca è rendere esplicita la complessità fatta di riferimenti, obbiettivi funzionali, vincoli, ambizioni del progettista col metodo dell'analisi ontologica. Il processo cognitivo su cui è concentrato questo percorso attiene al processo progettuale inteso come vincolato (esternamente all'agente progettista) dagli oggetti da realizzare ed (internamente all'agente) come universo mentale, memorie personali da esplicitare e rendere consultabili nel corso del progetto. Un supporto alla decisionalità creativa.
In questo libro l'autore, interrogandosi su quale ruolo abbia la creatività nella produzione di progetti di architettura innovativi ed originali, ha voluto esplorare come la vera risorsa per una progettazione efficace e creativa consiste proprio nel bagaglio di memorie e di conoscenze di riferimenti intimi e frutto di apprendimento che accompagnano il progettista, ciò stante una forte intenzionalità di ricerca e di risposta originale, innovativa e 'propria' da parte dell'architetto (o dell'agente decisionale). E ha individuato possibili strumenti teorici e pratici utili ad offrire un supporto alla decisione per la gestione e la rappresentazione della conoscenza e delle memorie ai fini di una implementazione della creatività nel processo progettuale, quindi nella concezione di progetti innovativi e originali che non solo incontrino le esigenze prospettate da un programma di progetto, ravvisando questi strumenti nell'analisi ontologica e nell'applicazione delle ontologie fondazionali al dominio di interesse.

Maria Rosaria Stufano Melone, architetto dal 2002 (laureata presso IUAV), è dottore di ricerca in Scienze e Metodi per la Città ed il Territorio Europeo dal 2011. Ha conseguito il dottorato a Pisa presso il Dipartimento di Architettura e Urbanistica della Facoltà di Ingegneria. Assegnista di ricerca presso il Politecnico di Bari ha sviluppato, con un approccio cognitivista, la sua ricerca sul ruolo della creatività nel progetto di architettura e nelle decisioni di pianificazione, esplorando i metodi dell'ontologia applicata per la gestione della conoscenza a supporto della decisione.

Indice

Dino Borri, Prefazione
Introduzione
Creatività
(Alcune note introduttive; Alcuni aspetti di psicologia cognitiva sulla creatività; Neuroscienze e creatività)
Creatività in architettura, il problema della concezione di nuovi spazi
(La Design Theory, frame teorici per il posizionamento scientifico dell'azione progettuale; L'indagine di Donald Schön e il professionista riflessivo; La composizione architettonica come processo; La composizione e le regole grammaticali della poetica architettonica)
Gli scritti degli architetti
(Il racconto del proprio approccio al progetto; Estratti dagli scritti degli architetti e dalle interviste; Estratti dall'Autobiografia scientifica di Aldo Rossi; Louis Kahn: interviste e colloqui con gli studenti; Mario Botta, Quasi un diario; La casa rotonda; Galleria Watari-Um)
La memoria, le memorie, i ricordi, le analogie
(Alcune note introduttive alle scienze cognitive e alla memoria; Definizioni per la memoria e specificazioni; Gestire le memorie: richiamare e organizzare i ricordi; La memoria del futuro; Le immagini mentali; Le sfere concettuali; La ricerca delle analogie)
Come la ricerca per l'intelligenza artificiale indaga il funzionamento del pensiero
(Riflettere su come far pensare le macchine; I metodi del pensiero logico: una esplorazione delle riflessioni di Philip Johnson-Laird; Fluidità del pensiero: tornando alle analogie; La percezione; Modelli per il pensiero analogico)
Analisi ontologica e ontologia applicata
(L'ontologia applicata; Ontologie: lo strumento nell'analisi semantica; L'ontologia fondazionale, l'esempio di DOLCE; Un esempio di applicazione delle ontologie nel supporto alla progettazione; Ontologia spaziale per la gestione delle memorie da implementare nel progetto; Gli oggetti e la struttura dell'ontologia; La costruzione di un'ontologia con il software; Protégé)
Sperimentazioni
(Partita a scacchi; Assolo di progetto)
Regole di architettura per spazi (cognitivi) di creatività: un'analisi ontologica
(A proposito di architettura e scienza, architettura e arte; Definire gli oggetti di architettura; Architettura, regole e pratica; Una organizzazione ontologica delle regole di architettura; Meta-regole in architettura; Discussione e possibili sviluppi)
Note conclusive
Bibliografia
Crediti fotografici
Ringraziamenti