Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Smart working: mai più senza.

Arianna Visentini, Stefania Cazzarolli

Smart working: mai più senza.

Guida pratica per vincere la sfida di un nuovo modo di lavorare

Innovare, digitalizzare i processi organizzativi, migliorare i sistemi di valutazione delle performance, creare contesti lavorativi all’insegna della fiducia, collaborazione, serenità sono gli input di un’evoluzione necessaria e inevitabile. Il volume propone un metodo consolidato e adattabile per l’implementazione dello smart working e condivide strumenti costruiti e affinati a fianco delle imprese.

Edizione a stampa

21,00

Pagine: 172

ISBN: 9788891788535

Edizione: 1a edizione 2019

Codice editore: 33.2

Disponibilità: Discreta

Pagine: 172

ISBN: 9788891796189

Edizione:1a edizione 2019

Codice editore: 33.2

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 172

ISBN: 9788891796196

Edizione:1a edizione 2019

Codice editore: 33.2

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

"Il lavoro agile è un processo particolare perché può essere una piattaforma di trasformazione che unisce gli interessi dei diversi stakeholder e genera un percorso genuinamente win-win tra comunità, organizzazioni e persone. Perché questo accada è necessario un approccio integrato e il modello presentato in questo libro rappresenta una proposta molto pragmatica e testata per farlo." (dalla Postfazione di Luca Solari)

Innovare, digitalizzare i processi organizzativi, migliorare i sistemi di valutazione delle performance, creare contesti lavorativi all'insegna della fiducia, della collaborazione, della serenità sono gli input di un'evoluzione necessaria e inevitabile. L'adozione del lavoro agile è una parte importante di questa rivoluzione.
Per vincere la resistenza al cambiamento che caratterizza la gran parte dei contesti lavorativi, le autrici affrontano il tema con un approccio operativo e validato nel tempo sul campo.
Il volume infatti propone un metodo consolidato adattabile per l'implementazione dello smart working e condivide strumenti affinati al fianco delle imprese. Ricco di numerosi casi aziendali, offre dati consistenti e inediti che dimostrano che il lavoro smart è non solo possibile, ma misurabile e generatore di numerosi vantaggi per l'organizzazione, oltre che per il lavoratore.
Cimentarsi nel percorso verso l'adozione del lavoro agile significa riaffermare gli obiettivi dell'azienda e dei team, agire sul senso più profondo del lavoro inteso come contributo al raggiungimento di un obiettivo comune, infondere una cultura dell'apprendimento continuo, darsi un'occasione per mettere a nudo le proprie fragilità organizzative correggendole o accettandole consapevolmente.
La sfida è ambiziosa ma, col metodo giusto, non impossibile!

Arianna Visentini,
laurea in Lettere e Ph.D. in Relazioni di Lavoro è una delle fondatrici di Variazioni Srl di cui è anche Presidente. Da oltre 15 anni si occupa di politiche di work-life balance, people management, consulenza agli enti pubblici e privati sulla flessibilità organizzativa e benessere nei luoghi di lavoro.

Stefania Cazzarolli
, laurea in Psicologia e in Economia delle Imprese e delle Pubbliche Amministrazioni, è socia fondatrice di Variazioni Srl. Esperta di smart working e di processi di cambiamento, si occupa di consulenza, formazione e gestione di gruppi e reti sia in ambito pubblico che privato.

Maurizio Del Conte, Prefazione
Ringraziamenti
Nota delle autrici
Il fenomeno smart working
(Le trasformazioni in atto: aspetti demografi ci, tecnologici, di organizzazione del lavoro; Dal timido telelavoro al fenomeno smart working; Uno, nessuno o centomila: i mille modi di applicazione dello smart working)
Una proposta operativa per introdurre con consapevolezza una nuova modalità di lavoro
(Le 4 aree di C.O.R.E.(tm) Metodo by Variazioni. Cultura, Organizzazione, Regolazione, Economia; Dalla teoria alla pratica in 6 passaggi; L'importanza della comunicazione: raccontare lo smart working)
C-ultura smart: la fiducia è al top
(Le sfide dei nuovi leader; I collaboratori: Very Smart People)
O-rganizzazione Smart - out of office, office is out
(Smart working e tecnologie: fatti l'uno per l'altro; Smart working e spazi di lavoro: l'altra rivoluzione)
R-egolazione Smart - l'innovazione è la norma
(La legge sul lavoro agile; Elementi di attenzione; Regolare la flessibilità: una questione di equilibrio)
E-conomics: la flessibilità è denaro
(La misurazione dell'impatto dello smart working; L'assessment iniziale: fotografare la "smartitude"; Un confronto: l'impatto dell'esperienza; Ciascuno vince se vincono tutti: la logica win win win)
Il lavoro agile nella pubblica amministrazione tra opportunità e adempimento
(Un excursus delle riforme della Pubblica Amministrazione in ottica smart; Il punto di vista culturale: fiducia verso burocrazia; Il punto di vista organizzativo: l'occasione dello sviluppo tecnologico; Il punto di vista regolativo: indicazioni o vincoli?; Il punto di vista economico: efficientare la PA per migliorare la qualità dei servizi e generare un impatto positivo su comunità e territorio, anche in rete con le imprese)
I casi studio
(Cinzia Laura Salvetti, UBI Banca - L'importanza di un processo graduale nelle organizzazioni complesse. Come trovare il giusto equilibrio tra la partecipazione della popolazione e il ruolo di leadership dei manager; Barbara Spangaro, SEA - Aeroporti di Milano: l'introduzione dello smart working come un tassello del processo di innovazione organizzativa e cambiamento culturale; Paolo Piantoni, Confindustria Bergamo - La transizione fisica verso i nuovi uffici diventa una transizione anche culturale: come innovare le modalità di lavoro e assumere un ruolo guida sul territorio; Monica Magri, Adecco Group - Lavoro agile per tutta la popolazione, compresi gli operatori di filiale. Un percorso di consolidamento della fiducia nelle persone e negli strumenti di misurazione delle performance; Pino Mercuri, Microsoft - La storia di una organizzazione che a partire dalle tecnologie smart ha trasformato la propria cultura e ne ha fatto un driver di innovazione per tutto il mondo del lavoro; Marina Ristori, Roberto Munarin, Comune di Milano - La promozione del lavoro agile attraverso una iniziativa territoriale multistakeholder; Monica Parrella, Le sfide del lavoro agile nella PA - Il progetto promosso dal DPO "Il lavoro agile per il futuro della PA" e altre esperienze in corso)
Conclusioni
Luca Solari, Postfazione
Bibliografia.

Contributi: Maurizio Conte, Monica Magri, Pino Mercuri, Roberto Munarin, Monica Parrella, Paolo Piantoni, Marina Ristori, Cinzia Laura Salvetti, Luca Solari, Barbara Spangaro

Collana: Hr Innovation-Aidp Associazione italiana per la direzione del personale

Argomenti: Organizzazione e risorse umane

Livello: Testi per professional

Potrebbero interessarti anche