HR & Digital Transformation

Trend, Best Practices e Case Histories

Contributi
Alessandra Belluccio, Maurizio Cicciù, Daniela D'Angelo, Simone D'Auria, Giovanna d'Elia, Livio Ferraro, Renato Gennarelli, Stefania Giunto, Manuela Gualandri, Pasquale Gualtieri, Luigi Lancione Lancione, Anna Maria Liguoro, Alfonso Maisto, Francesco Manzo, Matilde Marandola, Nicola Parrini, Francesco Rotundo, Carlo Santini, Francesco Serravalle, Francesca Sessa, Antonio Ulloa Severino, Valeria Ulloa Severino, Jasmine Vazinzadeh, Silvia Zanella
Livello
Dati
pp. 196,      1a edizione  2019   (Codice editore 11820.16)

HR & Digital Transformation. Trend, Best Practices e Case Histories
Tipologia: E-book
Possibilità di stampa:  Si
Possibilità di copia:  Si
Disponibilità Clicca qui per scaricare

Informazioni sulle pubblicazioni ad Accesso Aperto
Codice ISBN: 9788891797995

In breve

Questo libro raccoglie i contributi e i punti di vista di oltre 20 manager ed esperti delle risorse umane che ci raccontano il cambiamento rapido, continuo e pervasivo cosa che sta avvenendo nelle organizzazioni. Stiamo parlando di digital transformation, termine sotto cui va l’insieme delle trasformazioni tecnologiche, organizzativo-manageriali, culturali e sociali connesse alla digitalizzazione e alle sue applicazioni. Dopo una prima parte di scenario che delinea le future competenze dell’HR manager, sono analizzati i principali trend delle aree HR: Recruiting & Talent acquisition; valutazione; formazione e sviluppo ed Employer Branding

Presentazione del volume

Ancora più difficile che vivere il cambiamento, è raccontarlo. A maggior ragione quando il cambiamento è rapido, continuo e pervasivo. Stiamo parlando di digital transformation, termine ombrello sotto cui va l'insieme delle trasformazioni tecnologiche, organizzativo-manageriali, culturali e sociali connesse alla digitalizzazione e alle sue applicazioni.
AI - Intelligenza Artificiale, IoT - Internet of Things, Big Data, automazione, Social Recruiting, ATS - Applicant Tracking System sono solo la punta dell'iceberg delle innovazioni con cui le organizzazioni stanno ormai facendo i conti. Se al centro delle organizzazioni ci sono e ci restano le persone, al centro delle trasformazioni organizzative vi è la funzione HR, chiamata non solo ad assecondare il cambiamento ma ad anticiparlo. Per farlo le competenze hard servono ma non bastano, ci vogliono anche e soprattutto quelle soft: immaginazione, creatività, comunicazione, leadership.
Questo libro raccoglie i contributi e i punti di vista di oltre 20 manager ed esperti delle risorse umane che ci raccontano cosa sta avvenendo nelle organizzazioni, guidandoci attraverso casi aziendali e best practices. I vari capitoli apparentemente non tracciamo un percorso lineare, ma presentano in divenire i temi di volta in volta affrontati. Dopo una prima parte di scenario che delinea le future competenze dell'HR manager; sono analizzati i principali trend delle aree HR: Recruiting & Talent acquisition; valutazione; formazione e sviluppo ed Employer Branding. Uno strumento innanzitutto pensato per gli HR manager del futuro - studenti universitari che intendono avvicinarsi al mondo Risorse Umane - e del presente che vogliono tenersi aggiornati.

L'IPE Istituto per ricerche ed attività educative, nato nel 1979 è un Ente Morale con sede legale a Napoli, ed è uno dei Collegi universitari legalmente riconosciuti ed operanti sotto la vigilanza del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Nel 2002 ha istituito l'IPE Business School allo scopo di valorizzare ulteriormente le attività che svolge da oltre trent'anni nel campo della formazione e dell'orientamento universitario e post-universitario, con particolare attenzione alle tematiche relative a finanza, bilancio, internazionalizzazione, shipping, logistica, marketing e gestione delle risorse umane. Dal 2018 realizza per laureandi e neolaureati il Master in HR & Social Recruiting, la cui faculty è composta da docenti, manager, recruiter, esperti e professionisti in ambito HR che hanno collaborato alla nascita e alla stesura del volume. www.ipeistituto.it

Indice

Carlo Santini, Direttore scientifico IPE Business School, Prefazione. Anteporre il buono all'utile
Introduzione, di Serena Affuso e Andrea Iovene, Ufficio Studi IPE
I. Scenari futuri e competenze dell'Hr Manager
Matilde Marandola, Reliance Consulting Group, Le sfide e i trend del prossimo futuro
Francesco Manzo, Novartis Farma, Guidare il cambiamento: il ruolo dell'HR manager
(Organizzazione; Cultura; Talent management)
Nicola Parrini, Motion Technologies, HR & Digital transformation
(Perché attivare questo cambiamento? Io non sono lo strumento che uso; Metafora del viaggio appresa. Ma con chi devo partire?; Ultimo macro quesito: cosa dovrei considerare in questo cambiamento? L'importanza della dimensione neuroscientifica nel cambiamento e specie in un cambiamento come questo)
Intelligenza artificiale e intelligenze umane, di Manuela Gualandri, Visiotalent
(La nuova era digitale; Nuovi contesti, nuove professioni; L'influenza della tecnologia sulla professione HR; L'etica dell'intelligenza artificiale)
Francesco Rotundo
, d'Amico, HR Analytics. Un necessario richiamo ai fondamenti
(Le competenze; Misurazione e predittività; Consolidare la business partnership
Livio Ferraro, IPE Business School, Blockchain in area HR
(Come funziona la tecnologia blockchain; Applicazioni in ambito HR)
II. Recruiting & Talent Acquisition
Renato Gennarelli, Piazza Italia, Recruiting @Industry 4.0: la rivoluzione digitale
(Le competenze digitali; L'e-recruitment; Big data recruiting; Differenze tra recruiting analogico e digitale; Dalla customer experience alla candidate experience)
Silvia Zanella, EY, Social recruiting in action: il caso Adecco in Italia
(Social recruiter into action; Overview)
Daniela D'Angelo e Anna Maria Liguoro, Capri s.r.l., Talent acquisition e nuove generazioni, una sfida avvincente
(Generazione X e millennials; I trend HR per i millennials; I trend HR della Capri s.r.l. per i millennials)
Antonio Ulloa Severino e Valeria Ulloa Severino, Grifo Multimedia, Gamification in HR: giocare è una cosa seria
(La gamification agisce sulla motivazione; Gamification & recruitment; Gamification per il training; HR & turnover; HR & performance appraisal)
Simone D'Auria, Petrone Group, La retention nella digital transformation: tra esigenze e opportunità
(Il modello join-stay-leave, Come trattenere le persone)
III. Valutazione
Luigi Lancione, Farmalabor, Sistemi di valutazione per le nuove risorse umane
(Performance management e trasformazione digitale; "Educare" alla valutazione)
Alessandra Belluccio, Ospedali Gemelli Molise, Il potere e i lati oscuri del performance management
(Performance e valori; Un caso in ambito healtcare; Limiti e opportunità)
Jasmine Vazinzadeh, CNH Industrial Italia S.p.A., Global mobility compensation
(Cos'è la global mobility; Motivazioni del trasferimento temporaneo e policy aziendali; Pacchetto di espatrio; Politiche di neutralità fiscale; Return of investment e analitycs)
La mobilità internazionale dei lavoratori. Aspetti immigration, fiscali, previdenziali e amministrativi, di Maurizio Cicciù, Mercer Italia
(Aspetti immigration; Aspetti fiscali; Aspetti previdenziali; Adempimenti amministrativi)
IV. Formazione e Sviluppo
Pasquale Gualtieri, Proma Group, Change management: istruzioni per l'uso
(Cos'è il change management; Partiamo dalla fine; Gli strumenti del cambiamento; Considerazioni finali)
Andrea Iovene, IPE Business School, Re-skilling, up-skilling e human skilling
(Competenze dal futuro; Re-skilling e up-skilling; Human skill e "tocco umano")
Alfonso Maisto, Magneti Europe, Mappatura delle competenze
(Il processo di mappatura delle competenze: la job evaluation; Il metodo WCM; Competenze e performance)
Stefania Giunto, S.A.P.NA., Etica e responsabilità delle imprese
(L'evolversi del concetto di responsabilità sociale d'impresa, Principi etici e normativi; La responsabilità sociale collettiva e il diritto all'informazione ambientale; I benefici della responsabilità sociale d'impresa; Il bilancio sociale)
Giovanna d'Elia, Focus Consulting, Formazione e soft skill: il progetto Mamme@Work
V. Employer Branding
Francesco Serravalle, CoworkingSA, Employee value proposition
Che cos'è l'employer branding; Perché ora?; Chi è pronto per l'employer branding?, Employer branding ed employee engagement, due lati della stessa medaglia)
Francesca Sessa, Banca di Credito Cooperativo Monte Pruno, Un caso di employer branding nel settore bancario
(Employer branding, tra attraction e retention; L'employer branding nelle Banche di Credito Cooperativo: il caso della Banca Monte Pruno)
Bibliografia.






Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access