Genere e media: non solo immagini

Soggetti, politiche, rappresentazioni

Contributi
Fabio Ciammella, Giovanni Ciofalo, Francesca Comunello, Franca Faccioli, Mihaela Gavrila, Francesca Ieracitano, Silvia Leonzi, Anna Lucia Natale, Paola Panarese, Grazia Quercia, Lorenzo Ugolini
Collana
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 226,      1a edizione  2020   (Codice editore 1097.1.15)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Genere e media: non solo immagini Soggetti, politiche, rappresentazioni
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Dalla televisione alla pubblicità, dalla comunicazione pubblica ai consumi culturali, fino alla Rete, ai Social Media e ai Social Network Sites, i diversi contributi qui raccolti mettono a fuoco le forme di agency dispiegate da individui, gruppi e istituzioni nei processi di creazione, diffusione e consumo di immagini di genere nei testi mediali.

Presentazione del volume

Il volume presenta i nuovi orientamenti di indagine dell'Unità di ricerca GEMMA (GEnder and Media MAtters) istituita presso il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Sapienza-Università di Roma. All'origine di GEMMA è la consapevolezza della crescente complessità del nesso 'genere e media' nella società contemporanea, in cui si osserva e si sperimenta sia una profonda trasformazione dello scenario mediale, sia una diffusa problematizzazione dell'assunto a lungo indiscusso del 'binarismo di genere'. Nonostante i mezzi di comunicazione abbiano esercitato da sempre una funzione di rappresentazione delle identità di genere, lungo un intervallo compreso tra gli estremi della messa in scena e quelli della stereotipizzazione, oggi l'espansione del contesto mediale e la sua declinazione contemporaneamente individuale e di massa implicano l'elaborazione di nuove prospettive di studio e di ricerca.
Il libro intende fornire una pluralità di spunti di riflessione, riconducibili a piattaforme e a pratiche comunicative differenti: dalla televisione alla pubblicità, dalla comunicazione pubblica ai consumi culturali, fino alla Rete, ai Social Media e ai Social Network Sites, i diversi contributi qui raccolti mettono a fuoco le forme di agency dispiegate da individui, gruppi e istituzioni nei processi di creazione, diffusione e consumo di immagini di genere nei testi mediali.
Il primario intento di lettura e interpretazione del presente, perseguito dal gruppo di ricerca, non esclude l'esercizio di uno sguardo retrospettivo; così come l'adesione a prospettive e strumenti dei feminist media studies non preclude il ricorso agli apporti fruttuosi della sociologia.

Milly Buonanno, già professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi alla Sapienza, si occupa di genere e media, teorie della televisione, serialità televisiva. Coordina con Franca Faccioli l'unità di ricerca GEMMA. Tra le sue pubblicazioni: Italian tv drama and beyond (2012); Il prisma dei generi. Immagini di donne in tv (2014); Television antiheroines (2017).

Franca Faccioli è professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi alla Sapienza. Si occupa di comunicazione pubblica, comunicazione, governance e civic engagement, comunicazione sociale, genere e rappresentazione dei problemi pubblici. Ha di recente pubblicato: Public Engagement, Local Policies and Citizens' Participation: An Italian Case Study of Civic Collaboration, in "Social Media + Society" (con R. Bartoletti, 2016); Le professioni intellettuali nello spazio pubblico tra crisi, innovazione e nuove identità (con B. Mazza, 2017).

Indice

Milly Buonanno, Franca Faccioli, Presentazione
Parte I. Percorsi di costruzione del genere
Milly Buonanno, Processo per stupro: femminismo, televisione, testimonianza
(Uno sguardo retrospettivo; Il caso; Una anomala alleanza; Un'arena di violenza simbolica; La crisi della testimonianza; Un media event trasformativo)
Franca Faccioli, Sguardi di genere nella comunicazione pubblica. La violenza contro le donne nelle campagne del Dipartimento per le Pari Opportunità
(Il contesto; La violenza contro le donne: definizioni e quadro normativo; Le parole per dirlo: le campagne di comunicazione del Dipartimento per le Pari Opportunità; Conclusioni)
Paola Panarese, Inevitabili cliché? La presbiopia morale dei pubblicitari italiani nella produzione delle immagini di genere
(Zone d'ombra; Metodo; Profilo degli intervistati; Consapevolezze diffuse; Cornici di senso; Metafore di relazione; Responsabilità d'altri; Patologie percettive)
Parte II. Contesti di rappresentazione del Sé
Francesca Comunello, Francesca Ieracitano, Oltre gli stereotipi di genere? Processi di self-presentation nel dating online: il caso AdottaUnRagazzo
(Genere e tecnologie digitali: dalle potenzialità liberatorie al mainstreaming di internet; Le piattaforme digitali come ambienti: il ruolo di affordances e constraints; Online dating e stereotipi di genere; AdottaUnRagazzo.it: il caso di studio; Conclusioni)
Silvia Leonzi, Giovanni Ciofalo, Lorenzo Ugolini, Dal divismo alla celebritization (e ritorno?). Le "celebrità ibride" di Instagram tra estetica e genere
(Dal divismo alla celebrità; Alla ricerca delle celebrities; "Celebrità ibride" e differenze di genere; Conclusioni)
Mihaela Gavrila, Adolescenti. Il prisma dei generi tra media system e rivolta contro le istituzioni
(Premesse alla lettura; La fatica di crescere. La ricerca delle identità dentro e fuori dai media; Ricostruire la complessità. Ragazze in bilico tra istituzioni e narrazioni mediali; Genitori dentro la media experience degli adolescenti; Sull'altalena dei media. Preadolescenti tra celebrities, famiglia e gruppo di pari; I teen magazine: identità di genere e rifiuto della scuola. Il caso Cioè; Conclusioni)
Parte III. Gender e genere
Giovanni Ciofalo, Fabio Ciammella, Grazia Quercia, Gender e cooking show: il caso di Master-Chef Italia
(Cuoche, chef e cooking show: differenze (anche di genere); MasterChef Italia; Il ruolo dei giudici; I concorrenti dopo la vittoria)
Anna Lucia Natale, Non solo madri. La maternità nella fiction televisiva
(La "mistica" della maternità; Madri nella fiction: identità plurime; Madri coraggio; Madri ideali e madri imperfette; Madri in cerca di una nuova vita; Madri fuori dalle regole; Conclusioni: tra modernità e tradizione)
Riferimenti bibliografici
Notizie sugli autori.