I diritti dell’infanzia in prospettiva pedagogica

Equità, inclusione e partecipazione a 30 anni dalla CRC

Contributi
Erika Bernacchi, Elisabetta Biffi, Luca Bravi, Tiziana Chiappelli, Alessandra Gigli, Sara Guirado, Silvia Leonelli, Angela Muschitiello, Francesco Samengo, Alessandra Viviani
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 178,      1a edizione  2020   (Codice editore 1920.1)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

I diritti dell’infanzia in prospettiva pedagogica Equità, inclusione e partecipazione a 30 anni dalla CRC
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891799388

In breve

Il volume è il risultato di un proficuo confronto interdisciplinare avvenuto nell’ambito della prima edizione del Corso Universitario Multidisciplinare di Educazione ai Diritti (CUMED). Le testimonianze raccolte hanno dato vita a un progetto editoriale che pone al centro l’educazione come strumento principe per la promozione dei diritti dell’infanzia, offrendo un’occasione di approfondimento tematico utile a tutti coloro che, a vario titolo, si interessano dei diritti dell’infanzia, in particolare in chiave educativa: insegnanti, educatori ed educatrici, studentesse e studenti, genitori.

Presentazione del volume

Il 20 novembre 2019 si è celebrato il trentesimo anniversario della Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. La ricorrenza è significativa perché riassume il cammino pluridecennale di un'idea che ha stentato non poco ad emergere nel corso del Novecento: quella delle bambine e dei bambini quali titolari di diritti fondamentali, al pari degli adulti. Negli anni trascorsi dalla sua approvazione, nel 1989, la CRC ha rappresentato una bussola e al tempo stesso una sfida per il mondo adulto, e così è ancora oggi. Da un lato, essa indica costantemente i principi che devono ispirare gli interventi sociali, politici e educativi rivolti all'infanzia; dall'altro, essa mostra tutta la distanza che ancora separa l'espressione di tali principi dalla loro piena attuazione.
Il volume è il risultato di un proficuo confronto interdisciplinare avvenuto nell'ambito della prima edizione del Corso Universitario Multidisciplinare di Educazione ai Diritti (CUMED) promosso in sinergia dall'Università degli Studi di Firenze e dal Comitato Italiano per l'UNICEF.
L'insieme delle testimonianze emerse durante il corso sono state raccolte e intrecciate tra loro per dare vita a un progetto editoriale che pone al centro l'educazione come strumento principe per la promozione dei diritti dell'infanzia, offrendo un'occasione di approfondimento tematico utile a tutti coloro che, a vario titolo, si interessano dei diritti dell'infanzia, in particolare in chiave educativa: insegnanti, educatori ed educatrici, studentesse e studenti, genitori.

Irene Biemmi è ricercatrice di Pedagogia generale e sociale presso il Dipartimento FORLILPSI dell'Università degli Studi di Firenze. Studiosa delle questioni di genere in ambito educativo, è interessata in particolare all'analisi critica dei libri di testo e dei materiali didattici, alla formazione degli/delle insegnanti e all'utilizzo dei metodi narrativi nell'ambito della ricerca pedagogica. Tra i suoi volumi: Storie di donne. Autobiografie al femminile e narrazione identitaria (a cura, con S. Ulivieri, Milano 2011); Gabbie di genere. Retaggi sessisti e scelte formative (con S. Leonelli, Torino 2016); Educazione sessista. Stereotipi di genere nei libri delle elementari (Torino 2017).

Emiliano Macinai è professore associato di Pedagogia generale e sociale presso il Dipartimento FORLILPSI dell'Università degli Studi di Firenze. Svolge ricerche nell'ambito della pedagogia interculturale, della pedagogia politica, della pedagogia e della storia dell'infanzia, con particolare riferimento al tema dei diritti. Tra i suoi volumi: Pedagogia e diritti dei bambini (Roma 2013); Le parole-chiave della pedagogia interculturale. Temi e problemi nella società multiculturale (a cura, con M. Catarci, Pisa 2015); Ombre e ferite dell'educazione. Violenza e maltrattamento sui minori (a cura, con E. Biffi, Milano 2019).

Indice

Francesco Samengo, Prefazione
Emiliano Macinai,
Irene Biemmi, Inquadrare i diritti dell'infanzia in un'ottica pedagogica
Parte I. Principi giuridici e significati pedagogici della CRC: una cornice di riferimento
Emiliano Macinai, Diritti dell'infanzia: una prospettiva pedagogica per coglierne il senso a trent'anni dalla CRC
Alessandra Viviani,
La Convenzione delle Nazioni Unite sulla tutela dei diritti di bambini, bambine e adolescenti: una sfida per il futuro
Elisabetta Biffi,
Infanzia e giustizia sociale: bambine e bambini fra diritti e capacità
Angela Muschitiello,
Praticare la cura educativa attraverso le emozioni. Prospettive di pedagogia del diritto minorile
Sara Guirado,
I diritti dell'infanzia e dell'adolescenza fra protezione e partecipazione
Parte II. Differenze di genere, culturali, familiari: l'educazione ai diritti nell'ottica del principio di non discriminazione
Irene Biemmi, Diritti delle donne e diritti dell'infanzia: l'uguaglianza di genere come leva strategica per uno sviluppo sostenibile
Silvia Leonelli, 1989-2019: la Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza e l'educazione di genere
Tiziana Chiappelli, Erika Bernacchi, La società italiana alla prova delle nuove generazioni di origine immigrata: sfide, ostacoli e prospettiva di genere
Luca Bravi, Infanzia rom. Una storia tra costruzione e negazione di diritti
Alessandra Gigli,
Il benessere dei minorenni nei nuclei familiari contemporanei: riflessioni pedagogiche
Autrici e autori.