Solitudini condivise

Esperienze cliniche in psicoanalisi

Autori e curatori
Contributi
Antonello Correale, Secondo Giacobbi
Collana
Livello
Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 108,      1a edizione  2020   (Codice editore 1422.1.9)

Solitudini condivise Esperienze cliniche in psicoanalisi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891799296
Informazioni sugli e-book

Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835102236
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book



In breve

Solitudini condivise è un libro coraggioso perché racconta esperienze cliniche in cui il paziente a suo modo cerca di fare comprendere all’analista il proprio senso di solitudine per integrarlo e renderlo più tollerabile. In quest’ottica condividere non significa rassicurare empaticamente il paziente ma sostenerlo verso l’antica esortazione greca di “conoscere sé stessi”, cioè non temere nulla di Sé, nemmeno il nucleo più oscuro.

Presentazione del volume

Il vissuto di solitudine caratterizza da sempre l'esistenza umana. Nel corso degli anni l'uomo ha sempre cercato comprenderne la complessità e di attribuirvi un significato.
Questo libro si propone di affrontare la solitudine dal punto di vista psicoanalitico, con uno sguardo reciproco tra paziente e analista. La capacità creativa di stare solo dipende da un adeguato processo di separazione-individuazione dalle figure genitoriali (che comporta inevitabilmente il lavoro psicologico del lutto) e da una buona capacità mentale di simbolizzazione. Invece, la difficoltà, più o meno acuta, di tollerare la propria condizione esistenziale di solitudine è legata alle diverse situazioni sia di deficit sia di conflitto con l'ambiente umano di crescita.
L'autore ha l'intuizione di esplorare i diversi vissuti di solitudine e di vuoto che caratterizzano le differenti tipologie psicopatologiche: il senso di solitudine del nevrotico viene mostrato e indagato nella sua diversità rispetto quello del narcisista, del borderline, dello psicotico.
Solitudini condivise è un libro coraggioso perché racconta esperienze cliniche in cui il paziente a suo modo cerca di fare comprendere all'analista il proprio senso di solitudine per integrarlo e renderlo più tollerabile. In quest'ottica, condividere non significa rassicurare empaticamente il paziente ma sostenerlo verso l'antica esortazione greca di "conoscere sé stessi", cioè non temere nulla di Sé, nemmeno il nucleo più oscuro: è forse proprio in esso che si diventa più soli e più Soggetto, poiché se si vuole essere sé stessi si deve innanzitutto accettare di non essere l'Altro. Questo piccolo, grande passo di consapevolezza apre alla condizione vitale e creativa di essere soli.
L'autore permette al lettore di mettere il proprio sguardo su ciò che la psicoanalisi può offrire nella stanza di psicoterapia all'essere umano nella ricerca continua di sé, cioè nell'avviare trasformazioni psichiche necessarie al superamento di un dolore solitario diventato troppo acuto e alienante per il buon funzionamento del proprio Io.

Simone Maschietto, psicologo clinico, psicoanalista, lavora a Milano in pratica privata. È direttore scientifico del Corso quadriennale in Psicoterapia psicoanalitica dell'adulto SPP, socio ASP (Associazione Studi Psicoanalitici, Milano), membro IFPS (International Federation of Psychoanalytic Societies, New York). Segretario di redazione della rivista online Pratica Psicoterapeutica, è autore di diversi articoli su Setting e Psicoterapia e Scienze Umane. Partecipa come relatore a convegni nazionali e internazionali.

Indice

Secondo Giacobbi, Prefazione
Introduzione
La solitudine di oggi
(La solitudine "benevola"; La solitudine "malevola"; Il ruolo dell'affettività; Il sogno come tentativo di lenire la solitudine: presa di contatto con se stessi)
Psicoanalisi e solitudine
(Il dilemma dell'Essere tra intrapsichico e interpsichico: questo è il problema; Nella stanza d'analisi: il luogo della solitudine e dei transfert)
La solitudine negli stati psichici gravi
(La solitudine nello psicotico; La solitudine del paziente psicotico in Istituzione; La solitudine negli stati borderline)
La solitudine nelle organizzazioni narcisistiche
(La ricerca narcisistica di Sé: una ricerca che dura tutta la vita; Il narcisismo nelle sue forme patologiche di personalità; Anime imprigionate nel narcisismo patologico; I giochi perversi/narcisistici come negazione della propria solitudine e della propria separatezza)
La solitudine nel nevrotico
(La nevrosi impedisce che una persona sappia lavorare e amare; C'è adattamento, ma qualcosa non torna...; Ho seguito i dettami famigliari, ma i conti non tornano...)
La solitudine nella depressione
(Il vissuto depressivo; Anime avvolte nella depressione: ombre e luci)
La solitudine nell'analista
(Voglio tutto subito altrimenti ti lascio; La saggezza ha il suo fascino, anche se ci vuole tempo per raggiungerla; Continuare a sognare per sentirci esseri viventi)
Antonello Correale, Postfazione
Bibliografia.




  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità