L’Alto commissariato per l’igiene e la sanità pubblica

Storia e documenti (1945-1958)

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 128,      1a edizione  2020   (Codice editore 1501.160)

L’Alto commissariato per l’igiene e la sanità pubblica Storia e documenti (1945-1958)
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835106050

In breve

L’Alto commissariato per l’igiene e la sanità pubblica, operativo dal 1945 al 1958, fu il soggetto di coordinamento e di vigilanza tecnica sulle organizzazioni e sugli enti sanitari in Italia. Il volume ricostruisce le vicende dell’Alto commissariato, in particolare le questioni igienicosanitarie che maggiormente preoccuparono la classe dirigente italiana, e presenta una raccolta dei principali documenti relativi all’Acis, dalla legge istitutiva al decreto di affidamento delle specifiche competenze, dalle disposizioni per i malati di tubercolosi alla proposta di legge poi sfociata nella formazione del Ministero della Sanità.

Presentazione del volume


Posto a metà strada tra una semplice Divisione ministeriale e un vero e proprio Ministero, l'Alto commissariato per l'igiene e la sanità pubblica venne istituito con il decreto n. 417 del luglio 1945 e sino al 1958 fu il soggetto di coordinamento e di vigilanza tecnica sulle organizzazioni e sugli enti sanitari in Italia.
Il volume è diviso in due parti. La prima ricostruisce le vicende dell'Alto commissariato durante i 13 anni di attività.
L'attenzione è rivolta, in particolare, alle questioni igienicosanitarie che maggiormente preoccuparono la classe dirigente italiana. Fra queste, il problema delle malattie sociali, a partire dalla tubercolosi, che rappresentò la sfida più importante affrontata dalla neonata istituzione. Uno spazio significativo è riservato all'organizzazione interna dell'Alto commissariato, con la descrizione degli uffici che lo componevano e delle modifiche, a questi, intervenute negli anni. La seconda parte, invece, è costituita da una raccolta dei principali documenti relativi all'Acis, dalla legge istitutiva al decreto di affidamento delle specifiche competenze, dalle disposizioni per i malati di tubercolosi alla proposta di legge poi sfociata nella formazione del Ministero della Sanità. L'appendice documentaria si conclude con una rassegna di immagini degli alti commissari e degli alti commissari aggiunti che guidarono la struttura sino alla cessazione delle sue funzioni.

Massimiliano Paniga insegna Storia contemporanea presso l'Università degli Studi di Milano. Si occupa soprattutto di Storia delle istituzioni ed è autore di diverse pubblicazioni in tema di Welfare ed enti locali. Per i nostri tipi ha pubblicato: Mario Berlinguer. Avvocato, magistrato e politico nell'Italia del Novecento, 2017 e Welfare ambrosiano. Storia, cultura e politiche dell'Eca di Milano (1937-1978), 2012.

Indice

L'Alto commissariato per l'igiene e la sanità pubblica. Storia e documenti (1945-1958)
(Organizzazione e funzionamento dell'Alto commissariato; L'immediato dopoguerra; La sanità pubblica tra propositi di riforma e dibattito costituente; La lotta contro la tubercolosi; Gli anni Cinquanta; Verso il Ministero della Sanità)
Appendice documentaria
(Schema uffici Alto commissariato per l'igiene e la sanità pubblica (gennaio 1948); Decreto luogotenenziale 12 luglio 1945, n. 417; Decreto luogotenenziale 31 luglio 1945, n. 446; Decreto legislativo luogotenenziale 5 marzo 1946, n. 101; Circolare dell'Alto commissariato per l'igiene e la sanità pubblica del 29 marzo 1946; Decreto legislativo 8 maggio 1948, n. 1204; Decreto del Presidente della Repubblica 4 ottobre 1949, n. 695; Proposta di legge n. 67 del 2 ottobre 1953; Fotografi e alti commissari e alti commissari aggiunti)
Indice dei nomi.