Sociologia della tecnica e del capitalismo

Ambiente, uomini e macchine nel Tecnocene

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 314,      2a edizione, aggiornata  2020   (Codice editore 1530.96.1)

Sociologia della tecnica e del capitalismo Ambiente, uomini e macchine nel Tecnocene
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835107811

In breve

Partendo da alcuni concetti-guida essenziali per comprendere i processi in atto – autonomia/eteronomia, interazione/integrazione, società/comunità, consapevolezza/irresponsabilità, privacy/sorveglianza di massa – e da una lettura sociologica di alcuni modelli di società offerti dalla filosofia e dalla letteratura, questa nuova edizione di Sociologia della tecnica e del capitalismo definisce una nuova “Teoria critica” del sistema tecnico e capitalista: sistema che ha oggi prodotto un’ulteriore alienazione dell’uomo da se stesso e dalla realtà e il passaggio dall’Antropocene all’attuale Tecnocene.

Presentazione del volume


Il volume rappresentava - nella sua prima edizione del 2017 - una novità assoluta nel panorama editoriale. Proponeva infatti una specifica sociologia (o filosofia sociale) della tecnica come sistema di macchine, integrata con un'analisi del capitalismo di oggi mettendone in luce le continuità con quello di ieri.
Il testo, una sorta di manuale, era un'analisi delle relazioni funzionali esistenti tra tecnica e capitalismo e dei loro effetti sociali e antropologici. Tecnica e capitalismo, infatti, non sono più dei mezzi a disposizione dell'uomo, ma costituiscono una autentica (e ormai quasi unica e unidimensionale) forma di vita individuale e sociale e hanno il proprio accrescimento illimitato (dell'apparato tecnico, la prima; del profitto, il secondo) come fine teleologico ed escatologico, a cui gli uomini si devono solo adattare - negandosi quindi come soggetti liberi - secondo una specifica pedagogia tecno-capitalista finalizzata alla ingegnerizzazione dell'uomo e alla sua crescente integrazione e sussunzione nel sistema.
Rispetto alla prima, questa seconda edizione è arricchita di nuove parti dedicate alla genealogia del potere, all'analisi della razionalità strumentale/calcolante-industriale, all'ambiente e alla crisi climatica. Partendo da alcuni concetti-guida essenziali per comprendere i processi in atto - autonomia/eteronomia, interazione/integrazione, società/comunità, consapevolezza/irresponsabilità, privacy/sorveglianza di massa - e da una lettura sociologica di alcuni modelli di società offerti dalla filosofia e dalla letteratura (Caverna di Platone, Leggenda del Grande Inquisitore di Dostoevskji, L'isola sconosciuta di Saramago), in Sociologia della tecnica e del capitalismo si definisce di fatto una nuova "Teoria critica" del sistema tecnico e capitalista; sistema che ha oggi prodotto un'ulteriore alienazione dell'uomo da se stesso e dalla realtà e il passaggio dall'Antropocene all'attuale Tecnocene.

Lelio Demichelis insegna Sociologia economica presso il Dipartimento di Economia dell'Università degli Studi dell'Insubria. Ha scritto: Bio-Tecnica. La società nella sua forma tecnica, Liguori, 2008; Società o comunità, Carocci 2010; La religione tecno-capitalista, Mimesis 2015; La grande alienazione. Narciso, Pigmalione, Prometeo e il tecno-capitalismo, Jaca Book, Milano, 2018. Ha collaborato con le riviste Lettera internazionale; il Mulino; Rivista milanese di economia; Alfabeta2; e con i siti sbilanciamoci.info e micromega online. Oggi collabora con www.economiaepolitica.it e www.agendadigitale.eu. Per Jaca Book dirige la Collana Dissidenze.

Indice

Introduzione. Una sociologia (o una filosofia sociale) della tecnica e del capitalismo
La società, la tecnica e il capitalismo: i concettiguida
Genealogia del potere (I): modelli di società
Genealogia del potere (II). E la critica della ragioneindustriale
Genealogia del potere (III). La standardizzazione
Genealogia del potere (IV). Marx e il capitalismo
La divisione tecnica del lavoro di produzione e di consumo (I)
La divisione tecnica del lavoro di produzione e di consumo (II)
La divisione tecnica del lavoro di produzione e di consumo (III)
La divisione tecnica del lavoro di produzione e di consumo (IV)
La socializzazione tecnica di ruolo e di funzione
L'Homo OEconomicus (1)
L'Homo OEconomicus (2)
L'Homo OEconomicus (3): crisi sociale e crisi ambientale
Dall'orologio al metronomo
Conclusione
Bibliografia di riferimento