Aprire mondi

Un percorso nella pedagogia di Riccardo Massa

Contributi
Francesca Antonacci, Camilla Barbanti, Veronica Berni, Andrea Bucchi, Francesco Cappa, Ernesto Curioni, Andrea Ignazio Daddi, Duccio Demetrio, Alessandro Ferrante, Dafne Guida, Chiara Lanini, Raffaele Mantegazza, Andrea Marchesi, Paola Marcialis, Francesca Massa, Jole Orsenigo, Manuela Palma, Cristina Palmieri, Giorgio Prada, Anna Rezzara, Rosa Ronzio, Gisella Rossini, Igor Salomone, Silvana Vaccaro, Lucia Zannini
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 256,      1a edizione  2020   (Codice editore 565.22)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Aprire mondi Un percorso nella pedagogia di Riccardo Massa
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 32,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835109051

In breve

Questo libro indica alcuni sentieri che Riccardo Massa ha tracciato nella sua opera, proponendo una lettura commentata di alcuni suoi scritti che consenta la comprensione dei temi, degli oggetti e dei modi del suo discorso pedagogico. A vent’anni dalla sua scomparsa, questo testo consente al lettore di attraversare alcuni snodi essenziali di un’opera che non ha mai smesso di interrogare l’educazione, l’istruzione e la formazione come problemi di tutti, promuovendo una sorta di iniziazione alla spregiudicatezza pedagogica di una figura ancora attuale.

Presentazione del volume

Come si può oggi dialogare con l'opera di Riccardo Massa?
Questo libro indica alcuni sentieri che Riccardo Massa ha tracciato nella sua opera, proponendo una lettura commentata di alcuni suoi scritti che consenta la comprensione dei temi, degli oggetti e dei modi del suo discorso pedagogico.
Il Centro Studi Riccardo Massa intende qui valorizzare la forza, l'attualità e la radicalità del pensiero di Riccardo Massa, mostrandone i tratti più originali rispetto al contesto scientifico-culturale in cui è nato e si è sviluppato e in connessione agli usi teorici e pratici che ne possiamo fare oggi.
A vent'anni dalla sua scomparsa questo libro consente al lettore, esperto e non, di attraversare alcuni snodi essenziali di un'opera che non ha mai smesso di interrogare l'educazione, l'istruzione e la formazione come problemi di tutti, promuovendo una sorta di iniziazione alla spregiudicatezza pedagogica di una figura ostinatamente ancora attuale.

Il Centro Studi Riccardo Massa è un'associazione di promozione culturale che si propone di diffondere il pensiero e l'opera di Riccardo Massa. Allo scopo di restituire il legame indissolubile tra teorie e prassi dell'educazione che ha segnato l'opera di questo autore, l'associazione opera secondo tre direttrici: la ricerca, la documentazione, la formazione.

La Clinica della formazione è una metodologia di studio e ricerca, di consulenza e supervisione, volta a esplicare le dimensioni pedagogiche latenti nella normalità dei processi educativi e formativi. La collana ad essa dedicata presenterà approfondimenti epistemologici, metodologici e dottrinali, indagini e testimonianze, proposte operative e resoconti critici sui temi attuali dell'educazione e della formazione, con particolare attenzione al dibattito internazionale sulla ricerca qualitativa nelle scienze umane. Si tratta di una collana aperta a ogni contributo di rilievo e ai differenti contesti organizzativi, dalla scuola ai servizi alla persona, dalla formazione aziendale e professionale all'animazione sociale, dall'autoformazione individuale e di gruppo all'educazione familiare.

Indice

Introduzione
Il tramonto dell'educazione e la fine della pedagogia
(Riccardo Massa, Il discorso interdetto; Riccardo Massa, Tre piste per lavorare entro la crisi educativa; Duccio Demetrio, Francesca Massa, Jole Orsenigo, Manuela Palma, Igor Salomone, Il tramonto dell'educazione e la fine della pedagogia)
L'educazione come dispositivo
(Riccardo Massa, Procedura e modello; Ernesto Curioni, Chiara Lanini, Raffaele Mantegazza, Manuela Palma, L'educazione come dispositivo)
La materialità educativa e la trama degli affetti
(Riccardo Massa, Le dimensioni residuali; Riccardo Massa, Lo scenario dell'educare: la formazione di Emile come mito originario della pedagogia moderna; Camilla Barbanti, Andrea Daddi, Alessandro Ferrante, Jole Orsenigo, La materialità educativa e la trama degli affetti)
L'educazione come finzione
(Riccardo Massa, La peste, il teatro, l'educazione. Lezione del 10 novembre 1998; Francesca Antonacci, Veronica Berni, Francesco Cappa, Ernesto Curioni, L'educazione come finzione)
Il lavoro educativo
(Riccardo Massa, Aprire al mondo: la scuola come spazio di vita; Veronica Berni, Andrea Marchesi, Igor Salomone, Emanuela Sciutto, Il lavoro educativo)
Scuola, extrascuola e territorio
(Riccardo Massa, L'insegnamento come professione: contro un'identità troppo ristretta;
Riccardo Massa,
Oltre un nuovo attivismo; Andrea Bucchi, Raffaele Mantegazza, Giorgio Prada, Anna Rezzara, Rosa Ronzio, Scuola, extrascuola e territorio)
La formazione degli educatori
(Riccardo Massa, Lo 'spirito' di avventura come strategia educativa
Andrea Bucchi, Dafne Guida, Paola Marcialis, Cristina Palmieri, Gisella Rossini, Lucia Zannini,
La formazione degli educatori)
La Clinica della formazione
(Riccardo Massa, Ricerca teorica, ricerca empirica e clinica della formazione;
Francesco Cappa, Andrea Marchesi, Jole Orsenigo, Anna Rezzara, Silvana Vaccaro, La Clinica della formazione)
Fonti dei testi di Riccardo Massa
Riferimenti bibliografici
Gli autori.