Progettare e valutare per l’equità e la qualità nella didattica

Aspetti teorici e indicazioni metodologiche

Contributi
Eugenia Lodini
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 306,      1a edizione  2020   (Codice editore 292.1.32)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Progettare e valutare per l’equità e la qualità nella didattica Aspetti teorici e indicazioni metodologiche
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 36,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835109297

In breve

Gli autori rivisitano il volume di Ira Vannini La qualità nella didattica (2009) e ripercorrono il dibattito sul curricolo e la progettazione cercando di approfondirne criticamente gli sviluppi dell’ultimo decennio e fornendo un supporto sia teorico sia metodologico all’insegnante “in formazione” che voglia riflettere-praticare e riflettere sull’intenzionalità delle sue azioni educative e didattiche, sulla valutazione formativa dei processi di insegnamento-apprendimento messi in atto e sul supporto che le tecnologie possono offrire in questo campo.

Presentazione del volume

Qualità ed equità della didattica nella scuola non possono che fondarsi su pratiche consapevoli e rigorose di progettazione e valutazione: funzioni essenziali dell'insegnamento attraverso le quali gli e le insegnanti agiscono come professionisti dell'istruzione e promuovono processi significativi di apprendimento per una scuola democratica.
Fondandosi su questa ipotesi teorica, i tre autori rivisitano il volume di Ira Vannini La qualità nella didattica (Trento, Erickson, 2009) e ripercorrono il dibattito sul curricolo e la progettazione cercando di approfondirne criticamente gli sviluppi dell'ultimo decennio e fornendo un supporto sia teorico sia metodologico all'insegnante "in formazione" che voglia riflettere-praticare e riflettere sull'intenzionalità delle sue azioni educative e didattiche, sulla valutazione formativa dei processi di insegnamento-apprendimento messi in atto e sul supporto che le tecnologie possono offrire in questo campo.
Muovendo dall'analisi del dibattito teorico e normativo, il volume evidenzia i significati di una progettazione scolastica che sappia porre in continuità il percorso formativo di base che va dalla scuola dell'infanzia fino all'obbligo di istruzione ai 16 anni. Gli orientamenti metodologici proposti - anche individuando strategie e strumenti pratico-operativi - sono sempre discussi in relazione agli approcci didattici dell'individualizzazione e della personalizzazione e sempre considerati come "pratiche possibili" in una scuola che investe sulla professionalità docente e sugli spazi di decisionalità collegiale degli e delle insegnanti.

Andrea Ciani, dottore di ricerca in Pedagogia sperimentale, è attualmente assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione "G.M. Bertin" dell'Alma Mater Studiorum Università di Bologna.

Luca Ferrari è ricercatore (Rtd) presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione "G.M. Bertin", dell'Alma Mater Studiorum Università di Bologna.

Ira Vannini è professoressa ordinaria presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione "G.M. Bertin", dell'Alma Mater Studiorum Università di Bologna.

Indice

Breve introduzione all'opera
Eugenia Lodini, Prefazione alla I edizione
Il dibattito pedagogico su curricolo e programmazione
(Il curricolo tra teoria e pratica. Alcune premesse; Il concetto di curricolo; Il dibattito internazionale; Il dibattito italiano; Dentro il dibattito sul curricolo, oggi)
La progettazione e la valutazione nel dibattito legislativo: quali spazi per la qualità e l'equità nella scuola italiana?
(Progettare e programmare nella scuola italiana. Alcune premesse importanti; Il "debutto" della programmazione nella scuola italiana; La piena "maturità" della programmazione scolastica: dagli anni '80 al 1991; Il dibattito sull'autonomia scolastica; Il nuovo Millennio e il progressivo allontanamento da un'idea di equità scolastica; I recenti sviluppi: gli anni delle Indicazioni Nazionali e delle Linee guida)
Scuola dell'autonomia e finalità educative
(Progettazione educativa e programmazione didattica; Definire e condividere le finalità educative; La definizione delle finalità educative nella costruzione di una proposta curricolare; Una progettazione curricolare dai 3 ai 16 anni: quali i fini condivisibili?; Progettare la qualità nelle e delle scuole; Una panoramica su PTOF, RAV e PdM; L'insegnante come professionista agentivo)
Dalla progettazione educativa alla programmazione didattica. Indicazioni nazionali per il curricolo e certificazione delle competenze
(Lo scenario normativo e culturale delle Indicazioni Nazionali; Indicazioni Nazionali e progettazione didattica; Il significato di competenza nelle Indicazioni; La certificazione delle competenze nelle Indicazioni Nazionali; Dai traguardi per lo sviluppo di competenza agli obiettivi di apprendimento; Alcune considerazioni conclusive)
Metodologie per progettare
(Didattica e programmazione; Le vie dell'individualizzazione per promuovere equità e qualità degli apprendimenti; Per una programmazione didattica dell'individualizzazione; La strategia dell'UD per l'individualizzazione dei percorsi: aspetti irrinunciabili; La valutazione sommativa: un bilancio sugli apprendimenti conseguiti e sulla qualità della didattica; La strategia del Progetto Didattico per una didattica personalizzata: brevi appunti)
Le strategie chiave della valutazione formativa
(La valutazione formativa come agente di "democratizzazione" della didattica; Una valutazione per decisioni didattiche supportate da evidenze; Le cinque strategie chiave di valutazione formativa; Strategia n. 1. Chiarire e condividere gli obiettivi di apprendimento; Strategia n. 2. Proporre attività che elicitino evidenze di apprendimento; Strategia n. 3. Fornire un feedback che indichi le tappe successive di apprendimento; Strategia n. 4. Attivare gli studenti come risorse didattiche per gli altri; Strategia n. 5. Attivare gli studenti come esperti del proprio apprendimento; Oltre le strategie)
Tecnologie digitali tra macro e micro progettazione didattica
(Aspetti introduttivi; Il digitale nella professionalità docente; Il digitale per la macro e la micro progettazione didattica; Riflessioni in progress)
Riferimenti bibliografici.