La valutazione della qualità dei servizi 0-6

Un percorso partecipato

Autori e curatori
Contributi
Laura Arcangeli, Alessia Bartolini, Anna Bondioli, Samantha Bonucci, Catia Caltabiano, Silvia Crispoldi, Mina De Santis, Floriana Falcinelli, Maria Filomia, Silvia Fornari, Cristina Gaggioli, Maria Grazia Mariani, Veronica Raspa, Emilia Restiglian
Collana
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 164,      1a edizione  2021   (Codice editore 665.10)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

La valutazione della qualità dei servizi 0-6 Un percorso partecipato
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835109266

In breve

Un volume per tutti coloro che lavorano come professionisti nel segmento educativo 0-6 anni, per le future educatrici, educatori e insegnanti che stanno attraversando i temi della valutazione della qualità in ambito formativo, per i genitori e tutti coloro che vogliano interrogarsi sulla qualità dei servizi per l’infanzia per non tradire le infinite possibilità di chi viene al mondo.

Presentazione del volume

Il volume, rileggendo la significatività degli spunti evidenziati dal documento della Commissione Europea "Proposal for key principles of a Quality Framework for Early Childhood Education and Care", presenta un percorso di valutazione triennale sulla qualità che ha visto coinvolto il Comune di Perugia, i servizi educativi 0-6 anni della Zona sociale n. 2 e il Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell'Università degli Studi di Perugia.
Il progetto di ricerca, nato come momento privilegiato di partecipazione e condivisione, ha messo l'attenzione sulla necessità di interrogare la qualità delle proposte educative per i più piccoli. Nominare le prassi, definire insieme un iter e uno strumento di valutazione, nato e cresciuto dentro una specifica cultura dell'infanzia, rappresenta il senso più profondo di questo percorso, che ha voluto mettere l'accento sulla necessità professionale e deontologica di assumere una postura riflessiva come elemento di garanzia e impegno personale e collettivo. La valutazione come occasione formativa e trasformativa, oltre una logica puramente burocratica e certificativa, ha permesso di toccare temi centrali dei servizi educativi per l'infanzia, quali la progettazione, l'organizzazione di tempi e spazi, la partecipazione e il sostegno alle famiglie, l'accessibilità e l'inclusione, le relazioni tra bambini e tra adulti-bambini.
Il testo si rivolge a quanti lavorano come professionisti nel segmento educativo 0-6 anni, alle future educatrici, educatori ed insegnanti che stanno attraversando questi temi in ambito formativo, a genitori e a tutti coloro che vogliano interrogarsi sulla qualità dei servizi per l'infanzia per non tradire le infinite possibilità di chi viene al mondo.

Moira Sannipoli è ricercatrice in Didattica e Pedagogia speciale presso il Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell'Università di Perugia. È docente di Pedagogia della diversità e delle differenze e di Pedagogia speciale nell'infanzia; insegna nel Corso di specializzazione per le attività di sostegno presso l'Ateneo perugino. È referente del Centro di Documentazione, Aggiornamento e Sperimentazione sull'infanzia della Regione Umbria e membro della Segreteria del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia. È autrice di numerose pubblicazioni relative ai temi dell'infanzia, della disabilità, dell'inclusione e delle povertà.

Indice

Anna Bondioli, Prefazione
Moira Sannipoli,
Introduzione
Maria Grazia Mariani,
I motivi di un percorso
(Introduzione; Il fare quotidiano; Il fare riflessivo; Il sistema integrato)
Moira Sannipoli, L'erba calpestata è diventata un sentiero
(La valutazione tra incubi e immaginari possibili; Le tante configurazioni della qualità; I passi del "sentiero"; Oltre le arroganze: ospitare ed entrare; Riferimenti bibliografici)
Veronica Raspa, Moira Sannipoli, Analisi quantitativa e qualitativa dei dati
(Introduzione e obiettivi; Procedura per il reclutamento dei partecipanti; Risultati; Analisi qualitativa dei verbali; Riferimenti bibliografici)
Floriana Falcinelli, La progettazione nei servizi per l'infanzia: una scelta per la qualità formativa
(La progettazione: un quadro orientativo; Dentro la valutazione: progetto educativo e progettazione didattica; Riferimenti bibliografici)
Mina De Santis, I luoghi del crescere: tempi, spazi e materiali
(La qualità dell'ambiente educativo; Tempo istituzionale e tempo del bambino: i descrittori di qualità; La qualità degli spazi interni; L'organizzazione degli arredi e dei materiali; L'importanza degli spazi esterni; Punti di forza ed elementi da potenziare; Riferimenti bibliografici)
Alessia Bartolini, Famiglie al nido: una relazione di qualità
(Costruttori di ponti; Dalle narrazioni allo sviluppo degli indicatori e dei descrittori: la ricerca; L'analisi dei risultati; Una valutazione di qualità; Riferimenti bibliografici)
Silvia Fornari, La relazione famiglie/servizi 0-6 nell'epoca della generatività sociale
(La realtà dei servizi oggi in Italia; I servizi prima infanzia promotori di generatività sociale; Brevi considerazioni conclusive; Riferimenti bibliografici)
Laura Arcangeli, Moira Sannipoli, Accessibilità: culture e pratiche inclusive tra diversità e differenze
(Vincoli e possibilità inclusive nei servizi 0-6; Riconoscere la diversità; Promuovere le differenze; Costruire culture inclusive; Dare a ciascuno il suo; Riferimenti bibliografici)
Silvia Crispoldi, La qualità delle relazioni tra educatori e bambini e tra educatori
("Saper stare in relazione"; Dimensione Relazione Educatore-Bambino; Dimensione Relazione Educatore-Educatore; Riferimenti bibliografici)
Veronica Raspa, La qualità delle relazioni tra bambini
(Introduzione; Dimensione "Relazioni tra bambini"; Descrittori della dimensione "Relazioni tra bambini"; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Samantha Bonucci, Catia Caltabiano, Il percorso visto da dentro
(Ricerca di qualita e nuove consapevolezze in educazione; Tra il fare e l'essere; Riferimenti bibliografici)
Maria Filomia, Cristina Gaggioli, La dimensione riflessiva del gruppo di lavoro
(Le pratiche riflessive nello 0-6; Il perché e il come della pratica riflessiva; La pratica riflessiva come modello del lavoro in equipe; La pratica riflessiva come strada privilegiata della relazione con le famiglie; Riferimenti bibliografici)
Emilia Restiglian, Tutti vogliono la qualità. Molti la cercano, qualcuno la trova
(Riferimenti bibliografici)
Moira Sannipoli, Conclusioni per ripartire
(Riferimenti bibliografici)
Le autrici.