L'identità professionale oggi

Natura e costruzione

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 236,      1a edizione  2021   (Codice editore 292.2.160)

L'identità professionale oggi Natura e costruzione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Oggi sempre più l’identità professionale dei singoli risulta intimamente legata alla propria identità personale e sociale. Il volume esplora in profondità non solo cosa si intenda per identità professionale, ma anche come ciascuno sia responsabile del suo sviluppo, quali ne siano le dimensioni e i processi implicati e come le istituzioni formative possano orientare e sostenere in tale impresa.

Presentazione del volume

È sempre più chiaro come l'identità professionale dei singoli sia intimamente legata alla loro identità personale e sociale. Lo sviluppo delle competenze elementari che caratterizzano la capacità di gestire se stessi nel lavoro, nello studio e nella vita si radica già nell'infanzia e il cammino che conduce a un adulto capace di inserirsi nel mondo del lavoro e di permanervi validamente si identifica con quello del corso della vita. Ciò è tanto più vero e determinante date le profonde e diffuse trasformazioni non solo del lavoro, ma della stessa vita economica, culturale e sociale. Il volume esplora in profondità non solo che cosa si intenda oggi per identità professionale, ma anche come ciascuno sia responsabile del suo sviluppo, quali ne siano le dimensioni e i processi implicati e come le istituzioni formative possano orientare e sostenere in tale impresa.

Michele Pellerey
è professore ordinario emerito presso l'Università Salesiana di Roma, dove è stato Preside della Facoltà di Scienze dell'Educazione e di quella di Scienze della Comunicazione e Rettore per due mandati, dal 1997 al 2003. Ha svolto studi e ricerche nell'ambito della didattica, della matematica e dell'informatica, della formazione professionale, della pedagogia e didattica generale. In particolare ha approfondito, anche sul piano degli interventi formativi, le tematiche relative allo sviluppo delle competenze di auto-direzione e di autoregolazione nello studio e nel lavoro. In questi ambiti ha pubblicato numerosi volumi, contributi e articoli di natura scientifica. Le più recenti ricerche da lui coordinate sono state pubblicate dal CNOS-FAP e dal Ministero del Lavoro e hanno riguardato il ruolo delle soft skills nell'Orientamento Professionale (2017) e del portfolio digitale nella formazione professionale (2019).

Indice

Introduzione
Parte I
Perché è necessario oggi approfondire la questione dell'identità professionale e della sua costruzione. Alcune traiettorie teoriche
(Introduzione; L'agire professionale; Alcune tendenze interpretative dell'agire umano e professionale emerse negli ultimi decenni; L'agire umano e l'agentività personale intesa come disposizione fondamentale; Ricadute sul mondo della scuola e della formazione professionale; Identità personale, socio-culturale e professionale; I cambiamenti nel mondo del lavoro e le ricadute formative; Conclusione)
Un approfondimento sulla natura dell'identità professionale
(Introduzione; Identità occupazionale; Identità vocazionale; Identità vocazionale; Identità professionale; Identità professionale e appartenenza a un'organizzazione; Costruzione dell'identità professionale e apprendimento organizzativo; Conclusione)
Identità professionale, identità personale e sociale
(Introduzione; Identità professionale, identità personale e progetto di sé come lavoratore e come persona; Alcuni apporti utili derivanti dagli studi sull'identità personale; Identità personale, identità sociale e identità professionale; Approfondimenti dell'identità professionale nel quadro di quella personale; Identità sociale e identità professionale; Conclusione)
Le dimensioni fondamentali dell'identità professionale
(Introduzione; Lo studio dell'Unione Europea; Lo studio del National Research Council statunitense; Le competenze chiave per l'apprendimento permanente del 2018; La problematica connessa con lo sviluppo delle competenze personali generali o soft skills; Un quadro di riferimento generale; Conclusione)
Parte II
Componenti fondamentali dell'identità professionale e loro presa di consapevolezza
(Introduzione; Senso e prospettiva esistenziale e progetto di vita e di lavoro; Conoscenze e competenze fondamentali; Le conoscenze e competenze implicite o tacite; Etica professionale; Lo sviluppo di abiti di studio e di lavoro; Conclusione)
La riflessività come processo fondamentale nello sviluppo dell'identità professionale
(Introduzione; Le dinamiche coinvolte nella riflessione personale; Esperienza e riflessività; Apprendere dall'esperienza; L'apprendimento esperienziale come processo; Riflessività e scritture di sé; Rendere visibili le proprie competenze; Natura e potenzialità del portfolio digitale; Conclusione)
Identità professionale e adattabilità: tra stabilità e cambiamento
(Introduzione; Flessibilità cognitiva e sviluppo della persona; Adattabilità e innovazione tecnologica; L'adattabilità professionale nella prospettiva elaborata da Mark Savickas; La ricerca ISFOL-ANPAL sull'occupabilità e in particolare sull'adattabilità; Il modello di occupabilità adottato dall'ISFOL, oggi ANPAL; Cambiamenti a livello tecnologico e organizzativo e transizioni a livello personale; Conclusione)
Imprenditorialità e identità professionale
(Introduzione; La competenza imprenditoriale nel quadro dell'apprendimento permanente; Educazione e formazione all'imprenditorialità: alcuni riferimenti; Un approfondimento sul piano formativo e auto-formativo; Il ruolo degli educatori e formatori nel promuovere l'imprenditorialità; Il saper far fronte alle difficoltà e alle delusioni: la resilienza; Decidere in condizioni di incertezza; Conclusione)
Parte III
Verso una pedagogia del lavoro oggi: fondamenti teorici
(Introduzione; Gli atteggiamenti come fondamento non solo delle competenze lavorative, ma della stessa identità personale, sociale e professionale; L'immagine del lavoro nella tradizione e nella realtà odierna; L'oggetto specifico di atteggiamenti positivi verso l'attività lavorativa; L'agentività (agency) personale come disposizione interna stabile a fondamento dell'educazione al lavoro; Agentività e imprenditorialità di sé nel contesto esistenziale e lavorativo; L'agentività nel quadro delle fondamentali motivazioni intrinseche; Conclusione)
Educazione al lavoro nel contesto scolastico
(Introduzione; Primi passi nello sviluppo dell'agentività; Il valore intrinseco per l'agentività dell'attività laboratoriale e in generale dell'alternanza formativa; Riflessioni critiche sull'alternanza formativa e sull'alternanza scuola lavoro; Suggerimenti didattici che favoriscono l'agentività; Conclusione)
Apprendere dal lavoro e work based learning
(Introduzione; Di che cosa si parla quando si evoca il transfer delle competenze; Apprendere nel posto di lavoro e il transfer delle competenze; Il ruolo della comunità di pratica professionale; Un apprendimento basato sul lavoro; Transfer e transizioni; Conclusione)
Nuove vie per l'orientamento e la consulenza professionale
(Introduzione; Orientamento e orientamento professionale; L'impianto teorico e operativo dell'orientamento e della consulenza professionale detto life design; Altri approcci teorici e sviluppo dell'identità professionale; Il ruolo dell'orientamento temporale; Orientamento professionale come dimensione educativa permanente; La consulenza come dialogo in vista della ricostruzione della propria identità professionale; Conclusione)
Conclusione generale
Bibliografia
Sitografia.