Visitare il passato

Il turismo della memoria della Grande guerra nel Friuli Venezia Giulia

Contributi
Costantino Cipolla
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 232,      1a edizione  2021   (Codice editore 1047.36)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Visitare il passato Il turismo della memoria della Grande guerra nel Friuli Venezia Giulia
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,00
Disponibilità: Limitata





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

I luoghi della memoria della Grande guerra disvelano un’inusitata attualità in quanto testi-testimoni di una geometria interpretativa del passato, oggi rielaborato in chiave trans-nazionale e trans-culturale. Il volume si focalizza su quegli attori che rappresentano lo snodo cruciale fra la memoria custodita nello spazio e l’eterogenea tipologia di visitatori che essa attrae: le guide turistiche. Infatti, la fruizione dei paesaggi della memoria si struttura in larga misura sulla narrazione, ispirata idealmente all’appello di non dimenticare, cui si affianca la composita coesistenza di aspettative e interessi nel turista.

Presentazione del volume

I luoghi della memoria della Grande guerra disvelano un'inusitata attualità in quanto testi-testimoni di una geometria interpretativa del passato, oggi rielaborato in chiave trans-nazionale e trans-culturale. Le riflessioni contenute nel volume, rovesciando l'usuale ottica analitica, si focalizzano su quegli attori che rappresentano lo snodo cruciale fra la memoria custodita nello spazio e l'eterogenea tipologia di visitatori che essa attrae, vale a dire le guide turistiche. Infatti, la fruizione dei paesaggi della memoria si struttura in larga misura sulla narrazione, ispirata idealmente all'appello di non dimenticare, cui si affianca la composita coesistenza di aspettative ed interessi nel turista. La novità risiede dunque nel tentativo di decodificare organicamente le azioni del raccontare, restituire e "far immaginare" da parte di soggetti professionalmente e volontaristicamente coinvolti nella trasmissione del passato dei luoghi, privilegiando le loro visioni, percezioni e consapevolezze. Concentrandosi sulle polisemiche relazioni fra luogo della memoria e turismo della memoria, emergono pure delle riflessioni d'ordine etico-morale che sottendono l'equilibrio tra esigenze di sfruttamento economico del sito di memoria e il rispetto che esso richiede, richiamando concetti come diritto alla/dovere della memoria, nonché la responsabilità di selezionare, includere o escludere, ripristinare o distruggere (sia a livello materiale che intellettuale) aspetti del passato.

Antonella Pocecco insegna presso l'Università degli Studi di Udine, dove coordina il gruppo di ricerca MECOME (Memoria collettiva e Media). Membro fondatore del gruppo internazionale di ricerca Narratives & Social Changes, fra le sue ultime pubblicazioni: (2021) "I media nella costruzione della memoria: la pluralizzazione del ricordo", Metis - M?t??, vol. XXVIII, 1; (2020) "Transnationalism and Universalism of the Memory Tourism of the Great War", Journal of Mediterranean Knowledge-JMK, vol.5, 1; (2019 - a cura), Memorie del presente. Luoghi, oggetti e culture della società globale, FrancoAngeli.

Monica Pascoli insegna presso le Università di Udine e Trieste. Attualmente è impegnata in un progetto di ricerca finanziato dall'Unione Europea sul turismo community-based, con un focus sul coinvolgimento delle comunità locali nella creazione dell'immagine della destinazione. I suoi lavori più recenti sono: Italy, in Gohar A. (ed.) Tourism Governance. A Critical Discourse on a Global Industry, De Gruyter (in corso di pubblicazione); (2021) "Community involvement in tourism: exploring the place image guided by the locals", Cuadernos Europeos de Deusto, vol. 64; (2018) Le indagini sulle generazioni fragili (in Nuovi sentieri sociologici, FrancoAngeli).

Indice

Costantino Cipolla, Pre-fazione come post-fazione
(Ri-evocare il passato, quale sacrificio di morte per la vita; La Grande Guerra in chiave sociologica: ancora un'"inutile strage"?; Una ricerca sociologica fra memoria di guerra e turismo di pace; La auto-colonizzazione come confine metodologico non valicabile per ogni necessaria transnazionalità; Mediatori di "guerra" per una pace senza tempo; Bibliografia di riferimento)
Antonella Pocecco, Monica Pascoli, Visitare il passato
(Accedere al ricordo contenuto nei luoghi; Metodologia)
Parte I. Antonella Pocecco, Memoryscapes
Dai luoghi emblematici ai paesaggi memoriali
(Una definizione multidimensionale; Il luogo come testimonianza; Il luogo come valorizzazione e riflessione; Il luogo come ambiente di pratiche commemorative)
Il passato del turismo della memoria della Grande guerra
(Il corpo della nazione e il corpo del soldato; Memoria e contro-memorie; Generation of memory e pratiche del ricordo; L'asettizzazione della brutalità della guerra)
Il presente del turismo della memoria della Grande guerra nel Friuli Venezia Giulia
(La reificazione della memoria ed i suoi paesaggi; Depositari ed intermediari del passato; Dialettiche e antinomie: la trasmissione della memoria; Dalla commemorazione alla rimemorazione)
Parte II. Monica Pascoli, Touristscapes
Turismo: esperienze di cultura e memoria
(Turismo: i significati sociali; Turismo a interessi speciali versus turismo di massa; Turismo culturale: imparare, scoprire, sperimentare e consumare; La relazione tra turismo e heritage; Dark tourism e battlefield tourism; Turismo della memoria e spazi di identità)
Il turismo della memoria in Friuli Venezia Giulia
(Turismo e creazione dell'esperienza: la Grande guerra; I prodromi del turismo della memoria; Esperti e appassionati di Grande guerra; Il legame con il territorio; I mediatori del racconto; La narrazione: contenuti e modalità di trasmissione; La soddisfazione; Dark tourism?; Le potenzialità di sviluppo)
Bibliografia di riferimento.





Pubblicità