La filosofia politica di Weber

Contributi
Michele Basso, Dimitri D'Andrea, Nico De Federicis, Antonio De Simone, Francesco Ghia, Michele Nicoletti, Franca Papa, Pier Paolo Portinaro
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 160,      1a edizione  2021   (Codice editore 629.51)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

La filosofia politica di Weber
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835121107

In breve

Dopo i volumi dedicati a Kant, Hegel, Locke, Platone, Hobbes, Rousseau, Machiavelli e Marx, questo nuovo libro su Weber arricchisce la collana dei classici della filosofia politica. L’intento comune dei saggi che compongono il testo è di non fermarsi agli aspetti metodologici e contenutistici della riflessione weberiana relativi alle scienze storico-sociali e/o alla sociologia delle religioni, variamente toccati e approfonditi in una letteratura ormai immensa, ma di analizzare ciò che sottende, implementa e affianca queste componenti.

Presentazione del volume

Questo nuovo volume è dedicato a Max Weber e persegue l'obiettivo di mettere in luce gli elementi della sua opera che riguardano la filosofia politica. L'intento comune dei saggi che compongono il testo che proponiamo è di non fermarsi agli aspetti metodologici e contenutistici della riflessione weberiana relativi alle scienze storico-sociali e/o alla sociologia delle religioni, variamente toccati e approfonditi in una letteratura ormai immensa, ma di analizzare ciò che sottende, implementa e affianca queste componenti. Vengono esaminati, in particolare, argomenti come il disincantamento del mondo, la costituzione del soggetto, lo statuto dell'etica, la configurazione del lavoro, la questione del senso e del significato; essi sono tenuti insieme da una tessitura concettuale volta a definire le possibili forme del rapporto dell'uomo con la dimensione politica.
Dopo i volumi dedicati a Kant, Hegel, Locke, Platone, Hobbes, Rousseau, Machiavelli e Marx, il volume su Weber arricchisce la collana sui classici della filosofia politica in continuità con l'intenzione originaria che ne ha suggerito la creazione. L'idea di fondo è che oggi vi sia troppo spesso una disattenzione nei confronti dei grandi autori della tradizione filosofica occidentale. Ciò conduce sovente a misurarsi con i temi dell'attualità - compito ovviamente essenziale - senza però un adeguato riferimento e aggancio alle fonti che consentono di andare alle radici delle questioni esaminate. Non c'è dubbio che nei classici antichi, medievali, moderni, stanno ancora molte importanti categorie interpretative che aiutano a inquadrare in maniera rigorosa i temi del presente e a evitare che la filosofia politica si appiattisca sulla contingenza, non riuscendo più a legare l'indagine del presente con la memoria del passato e recidendo quindi le radici che ci uniscono a esso.

Contributi di: Michele Basso, Dimitri D'Andrea, Nico De Federicis, Antonio De Simone, Roberto Gatti, Francesco Ghia, Michele Nicoletti, Franca Papa, Pier Paolo Portinaro.

Indice

Dimitri D'Andrea, Politica, senso della vita e immagini del mondo in Max Weber
Nico De Federicis, Modelli di etica e conflitto tra valori in Max Weber
Pier Paolo Portinaro, Max Weber e la tradizione occidentale della politica
Francesco Ghia, Ascesi e costituzione del soggetto in Max Weber
Franca Papa, Max Weber: il lavoro come religione civile
Michele Basso, Max Weber. Disincantamento e oggettivazione
Antonio De Simone, Il disincanto tragico del moderno. Habermas & Weber
Roberto Gatti, Senso della vita e dignità umana nel tempo del "disincanto del mondo"
Michele Nicoletti,
Etica e responsabilità: un confronto tra Weber e Bonhoeffer.