Nemmeno con un click

Ragazze e odio online

Contributi
Elena Bonetti, Roberto Bortone, Enrica Bricchetto, Matteo Mancini, Michele Marangi, Mara Migone, Katia Provantini, Raffaella Ida Rumiati, Elisa Maria Francesca Salvadori, Valentina Scioneri
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 174,      1a edizione  2021   (Codice editore 1920.3)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Nemmeno con un click Ragazze e odio online
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835121145

In breve

Il libro indaga sulle culture digitali di ragazzi e ragazze tra simulazione e realtà, body shaming, esibizioni e ricerca di amicizia autentica. Frutto di un progetto svolto con studenti e studentesse di Milano e Torino, questo testo propone a educatori, insegnanti e operatori dei media una riflessione sulle immagini reciproche, i cambiamenti del corpo, la vita online e onlife, ma soprattutto sulla possibilità di rendere ragazzi e ragazze meno ostili, e meno soli.

Presentazione del volume

Adolescenti maschi e femmine si guardano e si desiderano, ma a volte si fanno del male. Il web, grande mondo e specchio della vita, è spazio di sperimentazione di questi rapporti e, allo stesso tempo, luogo in cui si può nascondere la violenza.
Il libro indaga sulle culture digitali di ragazzi e ragazze tra simulazione e realtà, body shaming, esibizioni e ricerca di amicizia autentica. Tra gli adolescenti la violenza mediata dagli schermi si intreccia con le difficoltà di crescere, la ricerca di una nuova identità, il cambiamento dei ruoli tra maschi e femmine.
La prima parte del testo è dedicata all'analisi dell'odio online verso le ragazze da diverse prospettive, mentre la seconda si concentra sulle proposte di intervento educativo per prevenire e contrastare il fenomeno.
In quest'ottica il libro, frutto di un progetto svolto con studenti e studentesse di Milano e Torino, propone a educatori, insegnanti e operatori dei media una riflessione sulle immagini reciproche, i cambiamenti del corpo, la vita online e onlife, ma soprattutto sulla possibilità di rendere ragazzi e ragazze meno ostili, e meno soli.

Stefano Pasta
è ricercatore in Didattica e Pedagogia speciale presso l'Università Cattolica di Milano, dove è docente di Metodologia delle attività formative e speciali. Si occupa di scuola, contrasto alle discriminazioni, odio online, media education ed educazione alla cittadinanza digitale. È autore del libro Razzismi 2.0. Analisi socio-educativa dell'odio online (Scholé-Morcelliana 2018) e curatore di Studenti musulmani a scuola. Pluralismo, religioni e intercultura (con A. Cuciniello; Carocci 2020).

Milena Santerini
è ordinaria di Pedagogia presso la Facoltà di Scienze dell'educazione dell'Università Cattolica di Milano. Dirige il Centro di Ricerca sulle Relazioni Interculturali ed è stata General Rapporteur on combating racism and intolerance al Consiglio d'Europa. Attualmente è Coordinatrice nazionale per la lotta contro l'antisemitismo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tra le sue ultime pubblicazioni La mente ostile. Forme dell'odio contemporaneo (Cortina 2021) e Il nemico innocente. L'incitamento all'odio nell'Europa contemporanea (Guerini 2019).

Indice

Elena Bonetti, Prefazione
Stefano Pasta, Milena Santerini, Introduzione
Parte I. L'odio verso le ragazze
Milena Santerini, Maschi e femmine in adolescenza: il corpo e la rete
Roberto Bortone, Hate speech contro le donne, un fenomeno in crescita
Stefano Pasta, Uno sguardo intersezionale: femmine e...
Raffaella Ida Rumiati, Genere ed etnia nello sviluppo della categorizzazione sociale
Katia Provantini, Le relazioni interpersonali in adolescenza: maschi e femmine nell'incontro con l'Altro
Silvia Brena, Mappa dell'Intolleranza, così le donne sono da sempre nel mirino
Parte II. Educare al contrasto dell'odio online verso le ragazze. Indicazioni dal progetto Digit.ALL - Young Digital Advocates
Stefano Pasta, Partecipazione onlife: promuovere l'attivismo degli "spettautori" nel social web
Michele Marangi, Protagonismo giovanile e crossmedialità, per favorire la partecipazione sociale
Elisa M.F. Salvadori, Un percorso per dare voce a ragazzi e ragazze
Valentina Scioneri, Mara Mignone, Educare alla conoscenza per contrastare i discorsi d'odio
Matteo Mancini, Meme, video e immagini: comunicare nell'arena di Instagram
Strumenti e materiali
Michele Marangi, Costruire comunicazione sociale partecipativa con gli adolescenti al tempo del digitale
Enrica Bricchetto, Attività didattiche
Autori.