L'affidamento familiare a parenti

Opportunità e criticità

Contributi
Clara Biginelli, Assunta Confente, Dante Ghezzi, Joëlle Long, Marina Merana, Barbara Rosina, Frida Tonizzo
Livello
Dati
pp. 104,      1a edizione  2021   (Codice editore 11130.9)

L'affidamento familiare a parenti Opportunità e criticità
Tipologia: E-book
Possibilità di stampa:  Si
Possibilità di copia:  Si
Disponibilità Clicca qui per scaricare

Informazioni sulle pubblicazioni ad Accesso Aperto
Codice ISBN: 9788835130628

In breve

La letteratura sul tema dell’affidamento familiare a parenti in Italia e i dati quantitativi del fenomeno sono scarsi. Con il presente volume si è scelto di contribuire all’approfondimento di questo istituto, con la specifica intenzione di far luce su alcuni dubbi interpretativi e attuativi, nati anche tra gli operatori dei Servizi sociali, nella speranza di poter fornire informazioni utili sia agli esperti sia a chi si avvicina alla materia per la prima volta.

Presentazione del volume

L'affidamento familiare a parenti, cioè l'accoglienza presso un familiare di un minorenne i cui genitori si trovano in gravi difficoltà, è un istituto dalle grandi potenzialità, ma connotato anche da forti criticità.
La letteratura sul tema in Italia e i dati quantitativi del fenomeno sono scarsi. Con il presente volume si è scelto di contribuire all'approfondimento di questo istituto, con la specifica intenzione di far luce su alcuni dubbi interpretativi e attuativi, nati anche tra gli operatori dei Servizi sociali, e di contribuire alla messa a fuoco delle piste da seguire e delle sfide da affrontare, nella speranza di poter fornire informazioni utili sia agli esperti sia a chi si avvicina alla materia per la prima volta.
La conclusione cui si può giungere attraverso la lettura dei preziosi contributi degli Autori del presente volume è che perché questa forma di accoglienza possa costituire realmente una risorsa per i minorenni occorre un approccio che inevitabilmente deve passare attraverso un approfondimento interdisciplinare e che deve essere rivolto esclusivamente al loro superiore interesse; una conclusione che, seppur ovvia nei suoi termini più essenziali, rischia oggi, fin troppo spesso, di essere messa in dubbio da chi qualifica come "diritti dei minori" talune rivendicazioni del tutto adultocentriche.

Martina Mattalia, avvocato del Foro di Torino, esperta in diritto di famiglia e minorile e tutor didattica della Clinica legale "Famiglie, minori e diritto" presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Torino.

Marco Giordano, assistente sociale specialista, docente di Servizio sociale presso l'Università "Federico II" di Napoli, l'Università "Aldo Moro" di Bari e l'Università della Calabria. Genitore affidatario, presidente della Federazione Progetto Famiglia, membro del Tavolo Nazionale Affido. Autore e coautore di testi e ricerche nel campo dell'affidamento familiare.

Indice

Martina Mattalia, Marco Giordano, Introduzione
Marco Giordano, L'affidamento a parenti in Italia
Joëlle Long, Il quadro normativo degli affidamenti a parenti
Assunta Confente, L'affidamento a parenti: punti di forza e criticità
Dante Ghezzi
, Gli affidi intrafamiliari: un'opportunità da gestire con cura
Marina Merana
, L'esperienza del Comune di Torino negli affidamenti intrafamiliari
Barbara Rosina
, Gli affidamenti familiari a parenti: opportunità e criticità. Alcune riflessioni dell'Ordine Assistenti Sociali del Piemonte
Clara Biginelli
, Gli affidamenti intrafamiliari nei casi di orfani per crimini domestici
Frida Tonizzo,
Martina Mattalia, Conclusioni.