La mobilità delle intelligenze in Europa

Internazionalizzazione della formazione e dottorato di ricerca

Contributi
Paolo Bisogno, Stuart Blume, Paolo Pignatelli Coppola, Antonio Ruberti, Raffaele Simone, Massimo Testa
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,   figg. 36,     1a edizione  1998   (Codice editore 913.15)

La mobilità delle intelligenze in Europa. Internazionalizzazione della formazione e dottorato di ricerca
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 38,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846404473

Presentazione del volume

"Globalizzazione" è diventato uno dei più abusati termini tra quelli che di frequente riecheggiano nel "villaggio" della ricerca e della formazione. Tutto è connesso con tutto, gli steccati non hanno ragione di esistere, l'università non è più una torre d'avorio ma un edificio trasparente con le porte girevoli.

Ma quanto corrisponde alla realtà l'immagine dell'istruzione superiore di alto livello che, almeno nel suo tratto più elevato, quello del dottorato di ricerca, sia veramente internazionale?

Era più facile per i clerici vagantes nel XIII secolo raggiungere Bologna o Padova da ogni dove in Europa per studiare, di quanto non sia oggi per uno studente di dottorato trascorrere sei mesi in un'università straniera per fare ricerca?

Un gruppo di lavoro internazionale si è posto queste e le molte correlate domande sull'internazionalizzazione del dottorato ed ha svolto un'indagine che ha riguardato i paesi dell'Unione Europea. Sono stati considerati gli incentivi e le barriere alla mobilità, la direzione dei flussi e le opportunità che le organizzazioni sovranazionali possono offrire.

Questo volume presenta i risultati di tale lavoro, una più approfondita analisi della situazione italiana, è corredato da dati aggiornati ed arricchito da quattro saggi di autorevoli esperti.

Sveva Avveduto, primo ricercatore presso l'Istituto di studi sulla ricerca e documentazione scientifica del Cnr. Svolge attività di ricerca nei campi della politica scientifica ed educativa con particolare riguardo alla valorizzazione delle risorse umane nelle connessioni tra istruzione e ricerca.Delegata italiana presso l'Ocse (Group on the Science System) ha elaborato, tra l'altro, per tale Organizzazione, i Rapporti Paese sulla formazione post lauream e sulla diffusione della scienza.

Patrizia Egle Cipollone, svolge la sua attività di ricerca presso l'Istituto di studi sulla ricerca e documentazione scientifica del Cnr. Si occupa di politica scientifica ed educativa, dedicandosi all'analisi della formazione delle risorse umane ad elevato livello di istruzione con particolare riferimento al dottorato ed ai processi di mobilità internazionale della ricerca.

Indice

Paolo Bisogno, Introduzione
Sveva Avveduto, Qualità ed organizzazione dell'istruzione: gli aspetti internazionali
(Il dottorato di ricerca in alcuni paesi: caratteristiche e dati: Stati Uniti d'America; Francia; Germania; Regno Unito; Olanda)
Stuart Blume, Rapporto sull'internazionalizzazione della formazione alla ricerca in Europa
(Descrizione e background dello studio; Conduzione dello studio; Desiderabilità della mobilità internazionale; Obiettivi e benefici della mobilità internazionale; Differenze tra le scienze esatte e naturali e le scienze umanistiche e sociali; Relazioni con il mercato del lavoro; Barriere alla mobilità; Esperienze in retrospettiva; Direzioni del flusso; La percezione del valore dei programmi dell'Unione europea e del suo ruolo; Conclusioni e raccomandazioni)
Sveva Avveduto e Patrizia Egle Cipollone, L'internazionalizzazione del dottorato di Ricerca. L'esperienza italiana
(Alcune caratteristiche del dottorato di ricerca in Italia; Struttura e metodologia dell'indagine; Profilo generale; Area dell'Informazione)
Patrizia Egle Cipollone, Dottorato di ricerca. Dal Dpr n. 382/1980 ai disegni di legge della tredicesima legislatura
(Definizione di mobilità post-laurea; Il Dpr 382/80; Tredicesima legislatura. I Ddl sul dottorato di ricerca)
Patrizia Egle Cipollone, I flussi comunicativi a sostegno della mobilità della ricerca
(Cenni storici e giuridici sulla rilevanza della formazione della informazione nella politica comunitaria; La comunicazione universitaria. Gli interventi dell'Euprio e dell'Aicun; La comunicazione pubblica; Alcuni ambiti di intervento)
Raffaele Simone, Dal Ddp al Ddi: un percorso impossibile?
(Alcune proprietà essenziali di un Ddi; Come, invece, funziona un Ddp)
Antonio Ruberti, Il ruolo e la posizione della ricerca e del dottorato nell'Unione europea
Paola Coppola Pignatelli, Una rete Europea di dottorati in architettura
Massimo Testa, Riflessioni sul dottorato di ricerca in fisica.






newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi