Contrattazione e pubblico impiego

L'accordo intercompartimentale nel sistema contrattuale della legge quadro

Autori e curatori
Livello
Dati
pp. 136,      3a edizione  1991   (Codice editore 928.2.1)

Contrattazione e pubblico impiego. L'accordo intercompartimentale nel sistema contrattuale della legge quadro
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820423940

Presentazione del volume

Con la legge quadro sul pubblico impiego prende corpo un sistema contrattuale e dì relazioni sindacali nel settore pubblico completamente diverso da quello previsto dalle normative di categoria nel decennio precedente. In tale sistema contrattuale, l'accordo intercompartimentale assume particolare rilevanza non solo come sede di omogeneizzazione di materie per tutto il pubblico impiego, ma anche in quanto sede negoziale del tutto nuova ed estranea all'esperienza precedente del settore.

Il dibattito sviluppatosi in seguito all'approvazione della legge-quadro ha avuto come uno dei temi di maggiore delicatezza proprio il rapporto che l'accordo intercompartimentale dovrà instaurare con la legge, da un lato, e con le altre sedi negoziali, dall'altro. L'esperienza sindacale degli ultimi mesi ha portato alla firma del primo accordo intercompartimentale nell'ambito dei rinnovi contrattuali 1985-1987. Tale accordo è stato recepito nel decreto del presidente della Repubblica 1.2.1986 n. 13. Questo volume, che intende indirizzarsi a operatori sindacali del settore e a studiosi dell'argomento, contiene sia un commento al testo dell'accordo sia un'analisi della collocazione di tale accordo all'interno del sistema contrattuale definito dalla legge-quadro. In appendice, tra l'altro, il testo dell'accordo e quello del Dpr di recepimento.

Carmine Russo (1952), è attualmente responsabile dell'area "Pubblico impiego" dell'Irsi e operatore confederale del settore pubblico impiego della Cisl nazionale. Nelle sue pubblicazioni si è occupato spesso del rapporto contrattazione-legge sia nel settore pubblico che in quello privato. Su argomenti affini a quelli trattati in questo lavoro, ha pubblicato, tra l'altro, il volume "La legge-quadro nel pubblico impiego" (Edizioni Lavoro, 1983).

Indice

1. Accordo intercompartimentale e legge-quadro
1.1. Accordo intercompartimentale e esigenze di perequazione
1.2. Le materie e i soggetti dell'accordo intercompartimentale
1.3. Accordo intercompartimentale e struttura della contrattazione
2. Le relazioni sindacali
2.1. Qualche crisi di credibilità
2.2. L'accordo intercompartimentale
2.3. Diritto di informazione
2.4. Diritto di informazione e nuove tecnologie
2.5. La verifica annuale
2.6. Conflitti e controversie
2.7. Osservatorio sulle pronunce giurisprudenziali
3. La politica del lavoro nel settore pubblico
3.1. Il piano per l'occupazione
3.2. I progetti finalizzati
3.3. Regimi di lavoro a tempo parziale
3.4. Ruoli e accessi
3.5. La mobilità
4. Orario e organizzazione del lavoro
4.1. L'articolazione degli orari
4.2. Il lavoro straordinario
4.3. I permessi
5. Produttività ed efficienza della Pubblica amministrazione
5.1. La produttività
5.2. Progetti-pilota
5.3. Fondo di incentivazione
6. Accordo intercompartimentale e rinnovi contrattuali
6.1. Compatibilità economiche
6.2. Modifica del meccanismo dell'Indennità integrativa speciale (IIS)
6.3. Modifica di altri automatismi
6.4. Campo di applicazione e decorrenza
7. Le dichiarazioni congiunte
8. I codici di autoregolamentazione
Appendici
1. Ipotesi di Accordo intercompartimentale ex articolo 12 della legge-quadro sul pubblico impiego
2. Decreto del Presidente della Repubblica, lo febbraio 1986, n. 13
3. Il testo dell'Accordo sui comparti contrattuali
4. Integrazione dell'Accordo Governo-sindacati del 21 dicembre 1984 sulla determinazione e composizione dei comparti di contrattazione collettiva di cui all'articolo 5 della legge-quadro sul pubblico impiego, 29 marzo 1983, n. 93
5. Decreto del Presidente della Repubblica, 5 marzo 1986,
n. 68
6. Disegno di legge sulle procedure di contrattazione di alcuni enti pubblici, deliberato dal Consiglio dei ministri in data 27-2-1986